\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:UNA SOLA PAROLA:DISGUSTO PER QUESTO CALCIO SIA IN A CON LE DICHIARAZIONI DI DE LAURENTIIS CHE IN C CON IL CASO PRO PIACENZA PER FINIRE ALLA STELLA RONALDO
Di Admin (del 23/01/2019 @ 20:19:52, in Critica politica e sportiva, linkato 141 volte)



Oggi riparliamo di calcio…di MALACALCIO a dire il vero, ma questi sono i tempi che corriamo!

 Come ovvio la gara di Serie C girone A tra Pistoiese a Pro Piacenza prevista al Melani per oggi alle 18,30 non si è disputata.

La Pro Piacenza è da mesi che in pratica non esiste più come squadra tra scioperi, messe in mora e furbate della Presidenza.
E’ colpa della FIGC che tarda ad escluderla dal campionato facendo perdere tempo a tutti.

La FIGC ha emesso un comunicato dove si prende atto della situazione ingestibile in seno alla Società emiliana e di conseguenza per motivi di carattere eccezionale e straordinario ha deciso di rinviare le gare in calendario della Pro Piacenza.

 Già! Bene, bravi. Ma la giustizia sportiva che fa, dorme?

Questo è il MALACALCIO di C.



 Ma ne esiste anche un altro che appartiene al vertice del calcio e mi riferisco alla OSCENA PARATA IN STILE HOLLYWOOD inscenata dal mito Cristiano Ronaldo accompagnato da compagna sorridente e giubilante per ESSERE SCAMPATO ALLE GALERE SPAGNOLE per reati finanziari.

 Ma in che mondo viviamo?

 Osceno l’articolo sulla Gazzetta dello Sport
così come molti altri. Pochissimi hanno messo in risalto il fatto che solo le spropositate somme guadagnate dall’asso portoghese hanno potuto sanare una grave vicenda.Un patteggiamento con 18,8 MILIONI di multa accompagnato da una pena di 23 mesi proprio al limite per evitare il gabbio.

Ma non importa nulla di nulla agli amanti del gossip.

Anzi,Ronaldo è stato bravissimo a gestire da vincente e con il dito alzato anche questa ennesima vicenda extra sportiva.Questo abbiamo letto,questo hanno scritto i commentatori in ADORAZIONE. Mi domando e mi chiedo se questi pseudo giornalisti provino un minimo di disgusto.Ma non credo proprio.



 In questo scenario da INCUBO potevano mai mancare le uscite di un personaggio come il Presidente del Napoli De Laurentiis?

 No di certo! In pratica ha detto che squadre come il Frosinone nulla hanno a che vedere con la Serie A. Che ci stanno a fare? Non è il loro posto.
Ma potremmo estendere il ragionamento anche a città come Carpi, Empoli, Ferrara,Crotone, insomma tutte quelle piccole realtà che in un modo o nell’altro riescono a uscire sportivamente parlando dal limbo della C o della B.

 Per De Laurentiis ci dovrebbe essere un torneo a parte di 7/8 squadre con i diritti tv ben aumentati e magari senza alcuna retrocessione. L’abbiamo già sentite queste idee di Superlega all’americana.

 Peccato che il vero valore dello sport sia insito proprio nel “miracolo” che a volte realtà emergenti e con tutto il sistema contro,riescono a compiere.

 Il vero miracolo è quello ,non di certo l’opera di alcuni miliardari che stanno cercando da anni di distruggere il giocattolo con luci di una ribalta amorale e deviante.

 E il caso degli evasori Ronaldo, Messi,Alonso e compagnia cantante è lì a dimostrarlo!