\\ Home Page : Articolo : Stampa
VERSILIANA: BILANCIO DI UN'ESTATE RICCA DI EVENTI
Di Admin (del 30/08/2009 @ 12:14:40, in SPETTACOLO, linkato 1765 volte)

Dall'Ufficio stampa del Festival La Versiliana riceviamo e pubblichiamo:

XXX LA VERSILIANA, LA FORZA DI CRESCERE ANCORA

TEATRO: 30 MILA SPETTATORI E 800 MILA EURO DI INCASSO

 Il Festival La Versiliana, nonostante la crisi generale della cultura e del turismo, registra importanti segnali di crescita. Dai 60 mila del Caffè ai 21 mila della Versiliana dei Piccoli: l’edizione del trentennale si chiude con un bilancio positivo. Dal debutto mondiale di Catherine Deneuve al triplo “sold out” dei Momix: una stagione per 30 mila. La Versiliana si conferma, anche in questo difficile 2009, il principale polo estivo teatrale e culturale italiano, e tra le pochissime realtà in Italia con la forza di incrementare le presenze nell’arco dei due mesi di attività. A trainare il Festival verso un bilancio finale addirittura in controtendenza rispetto al quadro generale culturale e turistico nazionale e locale, e rispetto al 2008 che già era stato esaltante, il boom del Caffè (+ 10 mila presenze) e della Versiliana dei Piccoli (+ 2 mila presenze) assieme alla stagione teatrale che ha “retto” molto bene chiudendo con 30 mila spettatori e un incasso complessivo di circa 800 mila euro con la prosa e la danza a scandire il trend positivo (+16%). Indicatori che rafforzano il ruolo e la centralità nel ricco palinsesto degli eventi culturali e dell’intrattenimento a livello nazionale. In tutto hanno varcato il cancello del Parco della Versiliana per assistere agli incontri pomeridiani, agli spettacoli serali e alle altre attività: 110 mila spettatori-presenze. Il 10% circa in più rispetto al 2008 nonostante la debolezza dei flussi turistici, in particolare, nel mese di luglio. Non era un anno facile per la cultura, e ancor di più per il turismo e per le famiglie italiane, e questo si sapeva sin dall’inizio, ma tutti i “reparti”, dal Caffè al Teatro, dalla Versiliana dei Piccoli ai percorsi naturalistici e alle mostre, compresi gli introiti derivanti dagli sponsor e dalle tante partnership attivate in questo 2009, parlano di un Festival capace di catalizzare attenzione e interesse, e di chiudere il bilancio con score positivi. Un risultato frutto di scelte preventive e mirate per “controbilanciare” la annunciata flessione dettata dalla crisi economica e dal rafforzamento della strategia del “mordi e fuggi” confermata anche al botteghino con la tendenza, molto più diffusa rispetto al passato, allo “sbigliettamento” dell’ultima mezz’ora. Segnali che evidenziano il cambiamento dell’atteggiamento dello spettatore-pubblico medio sempre più costretto, causa portafogli, a selezionare l’investimento.

Il bilancio della manifestazione è stato presentato sabato 29 agosto nel corso di una conferenza stampa dal Presidente della Fondazione La Versiliana, Massimiliano Simoni, dal Direttore Artistico, Simone Martini e dal conduttore, Romano Battaglia. Il teatro. 30 mila spettatori per 800 mila euro di incasso complessivo spalmato su 37 appuntamenti teatrali (erano 44 nel 2008) tra spettacoli di prosa (18), danza (11) e concerti (8) per un incasso medio serale di circa 20 mila euro. 8 in totale gli spettacoli da “tutto esaurito” (“Grease” due volte, “Momix” tre volte, il concerto di Cristiano De Andrè, Enrico Brignano e Anbeta Toromani-Jose Perez), 5 le prime nazionali (“Don Giovanni…e le sue donne” di Tinto Brass, “Ilprimobacio.com”, “Je Me Souviens”, “La Locandiera” e “Yest”) in cartellone per un palinsesto che ha confermato la crescita della prosa e della danza (+16%) e la difficoltà, già evidenziata dagli indicatori di luglio, della musica leggera rispetto all’anno precedente (-20%). La prosa e la danza hanno “compensato”, nel conteggio finale la flessione dei concerti. Dati in linea con il progetto-obiettivo della Fondazione Versiliana che prevedeva il raggiungimento della centralità, anche per risultati economici, degli eventi culturali, insieme al rilancio sul piano Europeo del Festival, e al rafforzamento del primato tra i Festival estivi italiani. I dati hanno quindi confermato il raggiungimento di questi obiettivi grazie anche alle grandi sfide che “coraggiosamente” la Versiliana ha saputo raccogliere e alla grande collaborazione che la Presidenza e la Direzione Artistica in questi anni hanno saputo costruire con le compagnie nel permettere il contenimento dei costi e la realizzazione degli eventi. , Il Caffè della Versiliana in tv è un affare. A ulteriore riprova dell’alto indice di gradimento del salotto della Versiliana da parte del pubblico, e del crescente interesse “televisivo”, l’implementazione e l’incremento delle emittenti che hanno acquistato il format del Caffè. Attualmente sono 9 le televisioni private e due i canali satellitari (50 Canale e Toscana Channel) che trasmettono, in prima e in seconda serata, gli appuntamenti del Caffè quotidianamente, garantendo una copertura pressoché nazionale e annuale grazie alle repliche, in particolare in Piemonte, Emilia Romagna, Sicilia, Liguria, Val D’Aosta e naturalmente in Toscana con Toscana Tv, Canale 50, Tele Toscana Nord, Rete Versilia e Teletruria. L’investimento iniziale, per l’acquisizione delle attrezzatura e i costi del personale per la gestione della produzione a firma Luca D’Apruzzo, è stato completamento coperto per l’anno corrente maturando un utile di circa 16 mila euro. Già attivate, per l’edizione del 2010, numerosi contatti con emittenti di altre regioni interessate al prodotto “Caffè della Versiliana”. La Versiliana dei Piccoli. E’ boom, e che boom, per la Versiliana dei Piccoli che ha vissuto il suo annus mirabilis con un incremento, rispetto al già straordinario risultato del 2008, di 2 mila presenze (21 mila contro le 19 mila del 2008) tra paganti, non paganti e residenti (possessori card) con un incasso di poco superiore ai 13 mila euro (+13%). . Grande interesse, e partecipazione, per l’esperienza dell’orto biologico e dei laboratori dei contadini – una delle novità - messa in campo in collaborazione con il Consorzio “Toscana Produce” e la partecipazione di Carapelli che ha permesso a centinaia di bambini di scoprire ed apprezzare i prodotti della terra più comuni, come pomodori e insalata, melanzane, e di vivere da vicino l’esperienza del contadino. Una esperienza che sarà rafforzata e riproposta anche nella trentunesima edizione. Iter natura. Escursioni guidate nel Parco…in biga elettrica. Piace, e tanto, la novità delle “passeggiate” in biga che hanno costretto la guida Francesca Mazzei al doppio turno il venerdì per soddisfare le richieste dei turisti incuriositi dall’iniziativa e dal “modo” originale di scoprire le meraviglie custodite all’interno del Parco (le bighe sono state messe a disposizione da “Forte Marmi Rent”). Un’iniziativa che ha permesso di raggiungere il tetto dei 290 partecipanti con una media per ciascuna escursione di 12 partecipanti nel mese di luglio e 25 visitatori in agosto. Le attività sono iniziate il 7 luglio e sono terminate venerdì 28 agosto permettendo a famiglie, coppie, in particolare turisti, nonni e nipotini di visitare il Parco e di imparare a conoscere e riconoscere piante, vegetazioni e animali. La Villa, un Caffè e un teatro nuovo. Un Parco più bello da visitare e da vivere.

Un Grazie di cuore da parte del Presidente Massimiliano Simoni e da parte del Consiglio di Indirizzo ai giornalisti e alle redazioni che ci hanno seguito con serietà e costanza ogni giorno. .....

 

Il comunicato è stato sintetizzato per esigenze redazionali. Ce ne scusiamo con  Andrea Berti, Responsabile dell'Ufficio Stampa, sempre efficiente e puntuale!

la Redazione di VideoNewsTV