\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: LA ONG OPEN ARMS CONTINUA A SFIDARE L’ITALIA E LE POLITICHE DI SALVINI COL SOLITO SAVIANO CHE INSORGE PERCHE’ NON DICE NULLA SUGLI 11 PRESUNTI SCAFISTI FERMATI A POZZALLO?
Di Admin (del 17/07/2018 @ 19:10:49, in Critica politica, linkato 140 volte)


Si vede già dove si vuole andare a parare da parte dei “nemici” di Salvini, che sono tanti.

 In pratica l’intera stampa italiana oltre alle “cacchine” intellettualoidi in servizio permanente effettivo!

 La sfida della ONG Open Arms è lampante   

Va verso la Libia con 2 navi e denuncia omissioni di soccorso in mare da parte dei libici che avrebbero causato alcune vittime, ovviamente facendo ricadere su Salvini e sulla sua politica tutte le responsabilità di questo caso tutto da verificare



Caso fatto apposta per il solito “tristo” Saviano che va all’attacco di Salvini vomitando odio in ogni parola.

 Quello che appare certo invece è che tra gli oltre 450 migranti sbarcati nei giorni scorsi a Pozzallo in manette sono finiti 11 presunti scafisti che avevano bussole e navigatori satellitari unitamente al comandante del barcone che nel 2004 era già stato arrestato in quanto scafista.

 Questi sono fatti caro Saviano,non rivelazioni da fonte non certa o interessata o presunti fotomontaggi!

Ed a che cosa rileva se dai dati forniti dalla Organizzazione Internazionale delle Migrazioni si evince che la Spagna ha accolto più dell’Italia? 18.016 contro 17.827 da inizio anno. Cos’è un campionato ?

 L’accostamento di Salvini ai dettami dei Paesi di Visegrad altrettanto, come se un politico non avesse il dovere di portare avanti le sue idee senza farsi influenzare da trattati firmati da altri (RENZI ) peraltro con venefici risultati.

 Insomma “costoro” non credevano che l’Italietta fosse capace di farsi rispettare.Diciamo pure: INIZIARE A FARSI RISPETTARE…

 Non è certo un gran successo che dei 450 migranti circa la metà se li siano “puppati” altri Paesi che già mettono avanti le mani,come dire: non continuiamo su questa strada..

 Il successo ci sarà solo quando non ne arriveranno più sulle nostre coste e quando quelli che ci sono illegalmente ,verranno rispediti a casa loro.


 Anche il moderato ed integrato Folli su Repubblica oggi in un suo articolo ha scritto:” a ben vedere Salvini sta introducendo nella discussione una nuova variabile:l’idea che la soluzione non siano “le quote” da dividere all’interno dell’Unione,bensì la fine “tout court” del flusso di migranti.La chiusura non solo dei porti,ma delle frontiere esterne dell’Europa.E’ la posizione di Visegrad”
 
Esattamente quella! Altro che buonismi ipocriti ed interessati.Altro che cooperative con bilanci che lievitano da pochi milioni a centinaia di milioni in poco tempo!

 Altro che Open Arms alla Bonino-Soros ed alla Manconi.

 Altro che Conte-Toninelli-Trenta e compagnia cantante della Capitaneria di Porto con comandanti messi lì da Del Rio!

 Ovvio il netto contrasto all’interno del Governo sul tema immigrazione.

 Per ora il Governo tiene ma fino a quando
?