\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:MILAN MOMENTO MOLTO DELICATO MA NON E' CON I RITIRI PUNITIVI CHE SI PUO' USCIRE DALLA CRISI UN ERRORE CACCIARE MONTELLA GATTUSO NON HA ESPERIENZA
Di Admin (del 19/12/2017 @ 21:00:32, in Calcio critico, linkato 319 volte)





Da vecchio tifoso milanista dei tempi d'oro ( Liedholm,Altafini,Rivera,Van Basten e mi fermo qui.....) ho voluto lasciar passare alcuni giorni prima di cimentarmi in questo commentino.

 Premessa ma conferma.Da quando "Marco" ha smesso di giocare non mi appassionano più le gesta dei rossoneri e credo anche di non essere il solo a pensarla così.( quel cartello sempre esposto a San Siro lo dimostra.)

Mi sono poco appassionato anche dell'ultimo periodo Berlusconi ritenendo che l'avvento del calcio marketing,del calcio degli sceicchi o dei "cinesi",del calcio delle TV a pagamento abbia finito per rovinare il giocattolo. Ma tant'è .Il giornalista ha sempre il dovere di essere aggiornato anche se non condivide nulla di quanto sta accadendo.


 E delle ultime mosse del Milan io non ho condiviso proprio nulla. Né la vendita ai "cinesi" ,né la gestione affidata ad ex-neroazzurri (Fassone-Mirabelli) e tanto meno l'allontanamento di Montella.


 A parte la cifra spesa in estate di oltre 220 milioni di euro per giocatori di medio livello ( Kalinic ed il Bonucci allontanato dai compagni di ruolo bianconeri ) ,semibolliti come Biglia o giovani di belle speranze comeSilva,sembrava evidente che questa squadra dovesse essere amalgamata dalle idee di Montella l'allenatore che ne aveva avallato la costruzione sul mercato.

 Montella ha avuto più di una difficoltà,non è riuscito ad esprimere un gioco adeguato anche mal supportato dalla parte atletica.Squadra lenta,molle poco resistente. Infatti saltò il preparatore atletico.

 Ma l'allontanemento di Montella grida vendetta sia per il modo ed i tempi scelti. Credendo che un calendario solo sulla carta favorevole potesse dare slancio al nuovo allenatore.Una scelta "VILE"


Si è voluto dare un segnale scegliendo un allenatore senza alcuna esperienza e per di più con il pallino della Grinta che in questo Milan ci sta come i cavoli a merenda! Ma quale grinta,quale ferocia!Non siamo mica in Scozia o in Iralnda dove i pedatori corrono e corrono senza meta..

 Il Milan di Montella doveva trovare la sua giusta strada insistendo con le idee di gioco di Montella.Questa rosa NON E' ADATTA PER NULLA alle idee di "BATTAGLIA" di Gattuso. E bene ha fatto a rilevarlo Gigi Garanzini su La Stampa.


 Tutti gli altri commentatori si sono lasciati prendere la mano -la Gazzetta su tutti- dalle promesse di radicale cambio di atteggiamento in campo fatte da Gattuso. Ed ora? Si è arrivati al ritiro prolungato,alla cancellazione della serata dedicata all'incontro pre natalizio con giocatori e famiglie,si continua a mostrare il pugno di ferro.


 La gestione delle gare sotto Gattuso è emblematica di un fallimento evidente. A parte lo STORICO punto lasciato a Benevento, anche col Bologna pur vincendo il Milan rischiò tantissimo mentre sulle sconfitte di Rijeka e di Verona è meglio sorvolare vista la storia del club. Due pagine amare.Un 2-0 ed un 3-0 che fanno star bene solo i tifosi dell'altra sponda milanese.

 Ho l'impressione che con Gattuso sulla panchina non avremo la possibilità di vedere il Milan risollevarsi.Grandi percentuali ci sono per un fallimento stagionale totale.Ed incombono anche i problemi debitori acuiti dalle osservazioni dell'Uefa e dalle probabili sanzioni primaverili che impediranno al club ogni campagna acquisti pena la cessione dei big.Dei big? E quali?

 Dispiace dirlo ma l'orizzonte per il Milan appare tempestoso

Le possibilità di approdo in Europa attraverso il campionato sembrano scarse.E quelle attraverso la Coppa Italia ancor meno dal momento che i rossoneri hanno perso tutte le gare giocate con le squadre che sono davanti in classifica.e proprio quelle incontrerà.

 L'unica speranza è quella di un cambiamento immediato nel rendimento ed anche di qualche episodio fortunato.

La squadra non è granchè.E' da sesto-settimo posto.Ma non è nemmeno quella che perde 3-0 a Verona.