\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:ERANO TROPPE LE SCONFITTE CONSECUTIVE DELLA LAZIO CONTRO LA JUVENTUS ALL’OLIMPICO UNA LAZIO STREMATA PASSA DAL 2-0 AL 2-2 MA RIESCE A VINCERE PER 3-2 CON MURGIA AL 48’
Di Admin (del 13/08/2017 @ 23:42:24, in Calcio, linkato 437 volte)


                                                                  

E siamo arrivati al calcio d’agosto che conta qualcosa.

Almeno per Juventus e Lazio che stasera all’Olimpico di Roma si giocano la Supercoppa d’Italia trofeo in palio tra chi vince lo scudetto ( la Juventus ) e chi vince la Coppa Italia ( di nuovo la Juventus.Ma in questo caso partecipa la perdente della finale cioè la Lazio).

Dopo stravaganti finali giocate all’estero due a Doha ed una a Shanghai si vede che il calcio italiano interessa sempre meno per cui si torna a giocare DOVE SEMPRE SI DOVREBBE cioè all’Olimpico di Roma.

Juventus dice Allegri che vuol vincere perché ancora arrabbiata per la finale persa a Cardiff contro il Real ( ma che c’èntra? ) e Lazio di Inzaghi che spera per una volta di inventarsi la partita perfetta visto che i laziali non battono la Juventus addirittura dal gennaio 2013!

                                                         

 STADIO OLIMPICO DI ROMA

30ma edizione della Supercoppa Italiana

JUVENTUS   LAZIO   2-3

Immobile ( L) al 31’ del 1° tempo su rigore ed al 9’ del 2° tempo Dybala (J) al 40’ del 2° tempo ed al 46’ del 2° tempo su rigore Murgia (L) al 48’ del 2° tempo


 JUVENTUS
:Buffon Benatia Barzagli Chiellini Alex Sandro Khedira Cuadrado Pjanic Higuain Mandzukic Dybala All.tore: Allegri

LAZIO: Strakosha Radu Basta De Vrij Wallace Leiva Luis Alberto Lulic Milinkovic-Savic Parolo Immobile
 All.tore: Inzaghi

Arbitro:Massa

Da notare che in campo sui 22 contendenti solo 6 sono italiani !

 Nemmeno arrivati al 3’che c’è la prima vera occasione da gol per la Juventus quando c’è voluto un grande intervento  da parte di Strakosha per impedire a Cuadrado di segnare. Il colombiano aveva ricevuto palla da Alex Sandro andato via alla difesa laziale molto alta.

Sull’angolo arriva sulla palla Dybala che costringe Strakosha ancora in angolo. Un minuto dopo è Higuain che impegna il portiere laziale a salvarsi in corner, poi è sempre lui ad evitare guai su un cross pericoloso di Pjanic.

Inizio veemente dei bianconeri. Juventus più veloce quando attacca con i soliti duetti tra Alex Sandro e Mandzukic molto mobili

. Al 13’ Massa non sanziona col giallo ( che ci stava ) un intervento di Pjanic a centrocampo su che se ne stava andando via in contropiede

. Partita ora equilibrata con la Lazio che manovra di più ma per linee orizzontali e senza mai affondare. Siamo al 17’ e Buffon non tocca palla.

 Tentativo acrobatico di Milinkovic a tu per tu con Benatia nei pressi della porta di Buffon,azione fermata per un leggero colpo subito al volto dal marocchino. E’ una fase di gioco questa a favore dei laziali che spingono con più convinzione ma tranne un’occasione con Immobile che viene stoppato all’ultimo prima del tiro da Chiellini,non si va.

Fuori dal gioco per ora Higuain mentre Dybala non è andato oltre una serpentina vincente a centrocampo.

29’ va al tiro Milinkovic-Savic ma con errata mira.

 30’ giallo a Buffon che stende Immobile lanciato da Milinkovic-Savic! E’ calcio di rigore per la Lazio! Inzaghi chiede al IV uomo per qual motivo Buffon non sia stato espulso. Regole modificate.


E’ vero che era azione da ultimo uomo ma la volontà del portiere era quella di andare sulla sfera e non sul giocatore… Mah!


                                                                        


Ciro va alla battuta e batte Buffon alla sua sinistra! Siamo al 31’Palla molto precisa che si infila a fil di palo. Buffon per due volte salva su tiro di Basta e poi di Wallace dalla distanza prima respingendo poi mettendo in angolo alzando la sfera sulla traversa! Tutto questo al 34’ Pian piano la Lazio ha preso le misure a questa Juventus ed ora sta giocando bene e con convinzione.

 Comunque la gara non è male per essere calcio d’agosto. Lazio che ora riesce ad approfittare di incertezze juventine a centrocampo lanciandosi in accelerazioni centrali molto pericolose verso l’area bianconera. Primo ammonito al 41’ è Lucas Leiva per un fallo su Cuadrado.

Finisce il tempo al 45’esatto quindi senza recupero col giusto e striminzito 1-0 della Lazio sui bianconeri apparsi in ritardo di condizione e perforabili in difesa.Validi solo nei primi 10’ gli uomini di Allegri

.Al 6’ un giallo anche a carico dei bianconeri.Lo becca Mandzukic e per proteste.

 Al 9’ la Lazio raddoppia e sempre con Immobile autore su cross dalla destra di Parolo di un colpo di testa vincente dei suoi sia pure essendo marcato da Barzagli e Benatia! Un bel gol davvero ed ora la Lazio crede davvero di poter metter fine alla lunga serie di sconfitte consecutive contro i bianconeri.

 Allegri cerca di correre ai ripari con due sostituzioni.Entrano De Sciglio per Benatia e Douglas Costa per Cuadrado.

Al 13’ la Lazio va vicina e sempre col solito Immobile alla chiusura della partita ma questa volta lanciato da Lulic si trova davanti un Buffon che uscendo bene gli nega la possibilità del tiro vincente. La partita poteva essere chiusa ed Inzaghi si arrabbia parecchio.

 La Juventus cerca il tutto per tutto ora,dopo aver rischiato il gol del ko definitivo.

18’ buona opportunità per la battuta su punizione da parte di Pjanic dopo un fallo di de Vrij su Dybala vicino al limite dell’area. La botta del bosniaco è però alta. 22’ Douglas Costa dopo azione personale va al tiro e costringe Strakosha ad un blocco in due tempi. Insistono i bianconeri che vogliono riaprire la gara e con Pjanic impegnano in una parata a terra Strakosha.

 Sono minuti decisivi della gara.Un eventuale gol bianconero riaprirebbe scenari impensabili trattandosi di gara d’agosto e non c’è certezza della tenuta generale fisicamente parlando dei contendenti in campo.


 26’ ammonizione a carico di Lulic per un fallo di gioco su Dybala Tocca ad Higuain ad andare vicino al gol al 27’. L’ex napoletano non riesce a toccare in rete un bel pallone crossato in area da Douglas Costa.

 Ancora cambi: al 27’ in campo Bernardeschi per Mandzukic. Nervosismo tra Pjanic ed Immobile. Il giallo Massa lo sventola al bosniaco. Alla mezz’ora nella Lazio Marusic entra al posto di Basta. Poi Inzaghi manda in campo Lukaku per Lulic.

 31’ Buffon è bravo a alzare sulla traversa una sventola di Luis Alberto dal limite. Bella partita quella di Luiz Alberto.

 Stanchezza e crampi in campo. Lucas Leiva deve uscire. Entra Murgia. Siamo al 35’ Al 39’ Parolo commette fallo da dietro su Dybala si becca il giallo e concede alla Juventus una punizione da posizione ottimale.Ed infatti la splendida punizione battuta dall’argentino in campo con la maglia N.10 non dà scampo al portiere laziale.Il gol riapre i giochi.

La Lazio ha speso molto e sembra ora in apnea.I bianconeri possono riacciuffare il risultato. Di certo l’ingresso dell’ex Bayern Douglas Costa ha cambiato la gara della Juventus.

 Al 44’ ammonizione anche per Immobile per perdita di tempo.

                                                                    

90’ Marusic tocca in area di rigore Alex Sandro ed è rigore! Va Dybala che segna il gol del 2-2 spiazzando completamente Strakosha che va alla sua sinistra mentre la palla entra a destra. Che dire? La Lazio è calata moltissimo ed una Juventus esperta e volitiva con un Dybala che poco aveva fatto ed è quindi fresco,che è tornato decisivo nel momento clou della gara.


 Ma per una volta vince la squadra che ha meritato di più, LA LAZIO.

                                                     



Al 49’ una percussione favolosa sulla sinistra da parte di Lukaku che si beve De Sciglio va sul fondo e crossa una bella palla a centro area dove c’è Murgia che la tocca alle spalle di Buffon! E’ il 3-2 che fa impazzire i tifosi della Lazio! Si gioca fino al 52’ ed anche Buffon si porta in area nelle mischie finali ma il risultato non cambia.

La Lazio ha vinto meritatamente la Supercoppa ,per la Juventus problemi difensivi e ricerca ancora da trovare per meglio utilizzare i neo acquisti. Douglas Costa ottimo. Higuain in ritardo di condizione.