\\ Home Page : Articolo : Stampa
Associazione Vivaisti Italiani. Domani 12 Gennaio 2017 verrà presentato il nuovo Consiglio.
Di Admin (del 11/01/2017 @ 16:32:38, in VIVAISMO, linkato 456 volte)
Domani 12 Gennaio a Pistoia presso lo studio Michelotti, Bonechi e Associati  conferenza stampa per presentare il nuovo Consiglio dell' Associazione Vivaisti Italiani ed annunciare le nuove cariche.


Segue un articolo di Report Pistoia sul bilancio di fine anno dell' Associazione.

(www.reportpistoia.com) -20 Dicembre 2016

SERRAVALLE PISTOIESE - Fine anno e tempo di bilanci per l'Associazione Vivaisti Italiani, che ieri sera ha riunito i propri soci al Lago Verde di Serravalle Pistoiese per fare il punto sul lavoro fatto nel 2016. A parlare è stato il presidente Vannino Vannucci.



È toccato a lui tirare le fila e tracciare un bilancio su ciò che è stato fatto e su ciò che ancora resta da fare. Nella sua relazione, Vannucci ha rivendicato la trasformazione dell'associazione, diventata ormai a carattere nazionale. Non più solo vivaisti pistoiesi dunque, ma anche soci che arrivano dal resto della Toscana e dell'Italia, con l'obiettivo di dare all'associazione un margine di manovra sempre più ampio. Poi l'arrivo di nuovi e importanti sponsor, banche e realtà economiche locali in grado di garantire sempre più risorse per le tante attività che l'associazione si propone di svolgere anche quest'anno. Tra gli altri punti toccati nel suo intervento, Vannucci si è soffermato a lungo sul lavoro svolto a livello istituzionale. L'obiettivo infatti, è quello di far diventare l'associazione un interlocutore privilegiato con il ministero delle politiche agricole. In questo quadro si inserisce il lavoro per quanto riguarda gli aspetti fitosanitari, con l'Associazione Vivaisti Italiani che in questi mesi ha partecipato ad incontri importanti ponendosi come interlocutore con il Servizio Fitosanitario Nazionale e ottenendo l'approvazione dello schema di decreto ministeriale per l'istituzione dell'area indenne da Xylella. Su questo, il presidente ha annunciato che nelle prossime settimane ci sarà un nuovo incontro a Roma con una delegazione turca per definire alcuni aspetti relativi alla questione fitosanitaria nel vivaismo. E ancora la tematica ambientale, sulla quale Vannucci ha ribadito l'impegno di un confronto serio e costante con Legambiente e con i vari comitati per risolvere le criticità ancora in piedi. Presenti all'assemblea annuale anche i rappresentati istituzionali locali. Tra questi, i deputati Edoardo Fanucci e Caterina Bini, l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni, il consigliere regionale Marco Niccolai e il presidente della Provincia Rinaldo Vanni. Con loro si è parlato soprattutto della proposta di legge per la defiscalizzazione del verde privato, una proposta che si è arenata tra le mille pieghe della legge di stabilità ma che – hanno ribadito all'unisono i deputati locali – dovrà essere ripresa con forza dal nuovo Governo perché rappresenta uno strumento importante per il rilancio complessivo del settore. Nel corso della serata è stati rinnovato anche il consiglio direttivo e il revisore dei conti. Il nuovo consiglio risulta composto da Marco Bessi, Daniele Dolfi, Giovanni Giusti, Giorgio Innocenti, Giancarlo Romiti, Romeo Trinci, Vannino Vannucci, Francesco Vignoli e Andrea Zelari. Il consiglio del prossimo biennio, si presenta diversificato in termini di età e di esperienza, è infatti presente Bessi per la prima volta nel consiglio, insieme ai consiglieri nominati nello scorso mandato e consiglieri di ormai consolidata esperienza. Come previsto dallo statuto dell’associazione, nella prima riunione del nuovo Consiglio direttivo si procederà alla nomina delle cariche al suo interno. I consiglieri uscenti Luca Magazzini, Marco Romiti e Gilberto Stanghini, sono stati ringraziati dal presidente in carica, Vannino Vannucci, per il lavoro svolto e l'impegno mostrato per l'associazione. L’incarico di revisore dei conti è stato rinnovato alla dottoressa Paola Fanti che segue l’associazione dal 2004, ovvero da quando si è costituita ben 12 anni fa. La stessa ha presentato il bilancio preventivo 2017, approvato poi dall’assemblea.