\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: CON UN GOL PER TEMPO ( BACCA-NIANG) IL MILAN DA’ CONTINUITA’ ALLA VITTORIA DI GENOVA PER LA LAZIO SAN SIRO E’ SEMPRE TABU’
Di Admin (del 20/09/2016 @ 23:13:37, in Campionato Serie A 2016-2017, linkato 597 volte)
                                                                  

Quinta giornata Serie A 2016/2017

Anticipo a Milano San Siro 

MILAN ( Proprietà Cinese,forse…) LAZIO (Proprietà Italiana ) 2-0

Bacca al 37’ del 1° tempo Niang su rigore al 29’ del 2° tempo


MILAN: Donnarumma Calabria Paletta Romagnoli De Sciglio Kucka Montolivo Bonaventura Suso Bacca Niang

All.tore: Montella

LAZIO: Strahoska Bastos De Vrij Radu Basta Parolo Cataldi Milinkovic Lulic Djaodjevic Immobile

All.tore:S. Inzaghi

Arbitro:Massa di Imperia

Montella dà continuità al successo di Genova contro la Sampdoria.La vittoria dei rossoneri contro la Lazio meno semplice di quanto il 2-0 finale lasci presupporre è vittoria importante. Si conferma tabù San Siro per la Lazio ( non ci vince dal 1989 ) e si conferma cecchino spietato Carlos Bacca che ha spezzato lo zero a zero di partenza ( fino a quel momento avevano giocato meglio e di più gli ospiti )al 37’ del primo tempo approfittando di un raro errore a centrocampo di Parolo salvo poi andarsene invano inseguito verso l’area a freddare il portiere


La Lazio ha accusato il colpo ed il Milan giocando con maggiore tranquillità ha legittimato con altre occasioni e con un altro gol la vittoria finale



Per Bacca è il quinto gol in cinque gare.E soprattutto si tratta di cinque gol messi a segno con pochissimi tiri in totale.Una media realizzativa molto alta in base alle palle giocate. Può piacere o meno ma Montella che ama il gioco manovrato è quasi “ costretto” a giocare all’italiana per sfruttare al meglio le caratteristiche del colombiano. 23 gol in campionato su 43 gare giocate tra lo scorso anno e quest’anno sono effettivamente un bel biglietto da visita per lui.


 Il raddoppio rossonero è arrivato al 29’ della ripresa grazie ad un rigore assegnato al Milan per un fallo di mano in area di Radu su iniziativa al tiro cross di Niang. Questa volta Bacca non l’ha battuto .La trasformazione l’ha realizzata lo stesso francese spiazzando sulla destra Strakoska.

 Altre azioni degne di nota:

12’ Lazio pericolosa con un colpo di testa di Milinkovic-Savic che impegna Donnarumma in una deviazione in angolo. 14’ Niang spreca una bella occasione calciando su Strakosha in maniera debole dopo essersi liberato al tiro.

Dopo il vantaggio di Bacca il finale di tempo è a tinte rossonere.

 43’ salvataggio sulla linea di Strakoska su tiro di Bonaventura Primo giallo a carico di Bastos al 45’ Al 47’ Milan vicinissimo al raddoppio con altro bell’intervento di Strakosha su tiro di Suso poi ci pensa Basta a salvare sulla botta di Bonaventura.


 S. Inzaghi lascia negli spogliatoi Djaordjevic e Bastos e manda in campo Felipe Anderson e Keita. Subito una bella occasione per Niang che su cross di Calabria ( bella gara per lui..)non riesce a deviare la palla da breve distanza dalla porta.

 Questo giovane Niang ha delle buone caratteristiche ma è acerbo assai. A volte sbaglia in maniera clamorosa ma il pubblico giustamente lo sostiene.Non ha gli atteggiamenti insopportabili di Balotelli tanto per dirne una ( vera ).

 Al 10’ si fa vedere Ciro Immobile che servito da Keita sferra un diagonale con traiettoria troppo angolata. Montella mette in campo Locatelli per Suso. Bacca costringe De Vrij al fallo da giallo al 31’

La migliore occasione per la Lazio arriva in pieno recupero al 49’ quando Parolo tocca la sfera da calcio d’angolo ed Immobile sul secondo palo non la raggiunge.

Tutto sommato vince con merito il Milan apparso più continuo,sereno e convinto. Non c’è verso le vittorie danno sostanza non solo alla classifica ma anche al morale.