\\ Home Page : Articolo : Stampa
ANALISI PASQUALE SULLA PISTOIESE
Di Admin (del 12/04/2009 @ 22:03:13, in calcio, linkato 1621 volte)

 

 

La situazione non mi piace affatto! E lo avevo già detto in anticipo.Queste due ultime consecutive trasferte per la Pistoiese potevano rappresentare un problema, oppure dare molta spinta positiva con un blitz esterno. Ebbene non stiamo a valutare come si è giocato,se ci sia stata fortuna o meno.Andiamo al succo. I punti.

 1 solo punto è poco,molto poco.Ora gli arancioni non possono più sperare in salvezze miracolose anzitempo ma solo puntare con determinazione massima ad evitare l’ultimo posto che porta al baratro della retrocessione diretta.

 dal sito: www.celebfact.com

 E’ vero:Torricelli ha ridato un’anima, una voglia di lottare,una certa continuità, ma non poteva fare dei molti giovanissimi in organico dei fenomeni.E’ migliorato il gioco d’attacco e sfido a trovare in molte altre formazioni un trio pari a Bellazzini,Artistico e Dal Rio, ma dietro non ci siamo.Anche il gioco più cinico e redditizio di Torricelli frana se in difesa si compiono disattenzioni continuate.

E pensare che il Perugia veniva da sconfitte in serie ,da una settimana di proteste,non disponeva dell’attacco titolare...era la volta buona per il colpo in esterni..ed invece..zero punti.

Ci sono solo 15 punti a disposizione in tre partite interne e due esterne.La Pistoiese è ultima da sola e se non vi fossero state le penalizzazioni di Potenza e Juve Stabia sarebbe staccata di ben 4 punti. Questa è la vera cifra tecnica della squadra.

Troppo tempo si è atteso per il cambiamento tra Polverino ed il suo successore.Polverino nelle ultime due gare non aveva più in mano la squadra e quella sconfitta interna contro il Sorrento grida ancora vendetta. Comunque questa è la situazione.Prospettive calcistiche e prospettive reali..bisogna distinguere.Esperienza insegna,soprattutto nel girone sud che a fine torneo accomodamenti e favori divengono regola non scritta..tutto lecito per carità,ma sperare di gare all’arma bianca tra due squadre del sud una magari salva e l’altra con l’acqua alla gola è pura illusione.Oggi ti dò 3 punti domani me li renderai.La società Pistoiese è in grado di essere salvaguardata da questo pericolo? Temiamo di no.E ve ne sono di gare da considerare pericolose da questo punto di vista ,basta vedere il calendario di Potenza e Juve Stabia.Quello della Pistoiese cosa prevede?La gara con la Cavese di domenica prossima sarà delicatissima.I campani lottano per i play-off.quella successiva di Terni pure pur essendo gli umbri quasi tranquilli.Poi in casa il Real Marcianise che non avrà troppi stimoli infine l’ultima trasferta dell’anno a Pescara con gli abruzzesi che potrebbero aver bisogno di punti per evitare i play-out prima del gran finale al Melani ,altro probabile scontro diretto con il Foligno dell’ex Cipolla.Un calendario solo in apparenza agevole viste le tre gare in casa su cinque.Tutto comunque dipenderà dalla gara con la Cavese.Con che spirito verrà affrontata?

Infine i rendimenti al momento dei tre allenatori succedutisi sulla panchina arancione quest’anno.

MIGGIANO 9 gare 1 vittoria 2 pareggi 6 sconfitte 3 gol fatti 12 subiti 5 punti su 27

POLVERINO 13 gare 1 vittoria 6 pareggi 6 sconfitte 9 gol fatti 16 subiti 9 punti sul 39

TORRICELLI 7 gare 2 vittorie 3 pareggi 2 sconfitte 8 gol fatti 8 subiti 9 punti su 21

che dicono questi numeri ? Anzitutto che il rendimento passa da 0,55 punti a partita di Miggiano ai 0,69 punti a gara di Polverino fino a 1,28 punti a gara di Torricelli. La differenza è sotto gli occhi di tutti avvalorata anche dalla perfetta parità fra i gol segnati e quelli subiti.Lo abbiamo già detto.L’avvicendamento andava fatto un paio di settimane prima ma tant’è questa è la situazione. In proiezione finale la media di Torricelli darebbe 6,42 punti cioè un finale sui 29/30 punti.Pochi. In questa cifra ovviamente non si tiene conto del fatto che la Pistoiese disputerà tre gare in casa e solo due in esterni.E questo è importante.I 29/30 punti potrebbero anche diventare 32 sufficienti ad evitare la retrocessione diretta.

 Ricordiamo infine che la Pistoiese negli ultimi 10 tornei di C1 disputati mai ha fatto meno di 34 punti .Per due volte è arrivata a 34 e per due volte si è salvata ai play-out.Quest’anno è molto ptobabile che questa quota non possa essere raggiunta. Vorrebbe dire tre vittorie e due pari .Difficile,molto difficile. Ma........

Gianni Zei