\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: VINCE 10 A 2 E RISCHIA L'ESONERO QUESTO E' IL REAL MENTRE GLI ANNUNCI DI GUARDIOLA DESTABILIZZANO, HA RAGIONE WENGER
Di Admin (del 23/12/2015 @ 23:18:36, in Calcio internazionale , linkato 653 volte)


                                                                    

Ha ragione da vendere Arsene Wenger tecnico dell'Arsenal quando dice di Guardiola:

"Non mi piace che un manager sveli così presto i propri piani: non è un bene per la propria squadra e aumenta le speculazioni attorno agli allenatori che stanno attraversando un momento difficile"

E' noto infatti che a sei mesi dalla scadenza del contratto che lo lega al Bayern e con la squadra prima in classifica ed agli ottavi di Champions Guardiola ha annunciato di andarsene da Monaco. ( Sicuramente lo attenderà un futuro in Inghilterra )


 Ed ecco che si spalanca la porta a mille movimenti in primis quello di Ancelotti che prenderà il posto di Guardiola al Bayern.

 In Europa attualmente vi sono molti tecnici di primissimo piano in crisi.
 
Da Mourinho consensualmente via dal Chelsea a Rafa Benitez del Real Madrid a Val Gaal che a Manchester ,sponda United è sulla graticola e sotto attacco della stampa.

Wenger del collega Van Gaal ha detto: " Ho grande rispetto per lui..quello che succede è irrispettoso...merita più tempo "


 DI certo Van Gaal non è tipo che le manda a dire e nel corso della conferenza stampa in vista della sfida tra l'United e lo Stocke City del 26 dicembre prossimo ha abbandonato la sala stampa dopo un breve suo monologo dal contenuto polemico verso i giornalisti rei di averlo già licenziato e magari di aver anche messo Mourinho al suo posto.

Ha concluso così: " io sono qui in conferenza perchè imposto dalle regole della Premier League ( capito signori nostrani che disertate le conferenze stampa ....) ma non ho certo voglia di parlare con i giornalisti...qualcuno di voi in questa stanza deve scusarsi con me?.."

Intanto al Real siamo al teatrino e sarebbe da non crederci.

 Il presidente Perez che ha carica elettiva e che vista l'importanza del club a livello mondiale ( e' il 1° al mondo per popolarità e fatturato ) deve vincere ogni anno qualcosa di importante ha posto ai soci ( centinaia di migliaia che pesano sul totale delle entrate per circa il 10 % ) diversi quesiti tra i quali c'è anche l'eventuale cambio di tecnico


.Insomma Rafa Benitez poco amato dal pubblico e da alcuni santoni della squadra sembrerebbe malsicuro sulla panchine delle merengues e tutto questo quando la squadra si trova al terzo posto della classifica ed è reduce da una vittoria in campionato per 10 a 2!

 Questo è il calcio dei grandi,signori!