\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:L’EUROPA LEAGUE HA FATTO RIFLETTERE SUGLI ORGANICI DI NAPOLI E E FIORENTINA I PARTENOPEI SONO UNA CORAZZATA I VIOLA NO
Di Admin (del 23/10/2015 @ 23:03:34, in Calcio commenti, linkato 643 volte)

                                                                      

 Non vogliamo di certo colpevolizzare qualcuno ( Paulo Souza e le sue scelte ) ma le due partite di ieri sera quella del Napoli e quella della Fiorentina hanno fatto aprire gli occhi a molti.

La sconfitta della Fiorentina non era preventivabile ma si è dimostrato che l’inserimento di molti non titolari non ha pagato.

La netta differenza in termini di gioco e di occasioni tra la Fiorentina 1 e la Fiorentina 2 è apparsa evidente a tutti.L’organico non è all’altezza di quello del Napoli.

L’avversario delle due italiane era più o meno della stessa forza.Forse un tantino più forti i danesi rispetto ai polacchi del Lech Poznan.Ma il Napoli di Sarri viaggia a tutta forza e non risente per nulla dei cambiamenti di formazione.In questo caso non c’èntra la bravura di Sarri rispetto a Sousa.

                     violanews.com            

C’èntra eccome la completezza dell’organico a disposizione.

Come vado ripetendo da tempo non esiste in Italia allenatore che possa contare sulle prestazioni in attacco dei vari Higuain, Mertens,Gabbiadini,Callejon, Insigne.

A Firenze oltre al “freddo” e bravo Kalinic hanno Ilicic quest’anno su buoni livelli e i giovani Bernardeschi e Babacar oltre che a Rossi in continua lenta ascesa fisica ma giocoforza lontano parente del Rossi che fu.

Ed allora Sousa cerca di rimediare con applicazione tattica e bel gioco e c’è riuscito visto che la Fiorentina è prima in classifica ma a lungo andare gli 11/13 titolari non potranno tirare sempre la carretta e soprattutto non potranno farlo in tutte le manifestazioni.

Insomma il rischio che la Fiorentina possa cedere via via nel corso del campionato c’è.Non accadrà di certo al Napoli ed ecco perché al di là di una difficile ma non impossibile rimonta della Juventus vedo nel Napoli la principale favorita per lo scudetto 2015/2016.

                                                                      

Sarà comunque indicativa ed importante la gara Fiorentina-Roma di domenica soprattutto per i giallorossi migliorati in alcuni elementi che furono determinanti poi caduti nell’anonimato (Gervinho ) e soprattutto Pjanic ma non ancora decisivi in uomini come Dzeko su cui Garcia punterà probabilmente a Firenze per evitare che il caso Salah possa essere l’elemento distintivo extracalcistico ed in negativo della serata.Mai come stavolta infatti il tifo fiorentino sarà così unito nella disapprovazione verso il comportamento di chi dopo essersi visto eletto a beniamino dei tifosi ( anche troppo ingenui ) ,li ha ripagati con scarsissima riconoscenza..Un tradimento imperdonabile.Starà a Garcia trarne le conseguenze.