\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:GLI AVVERSARI VINCONO E LA PISTOIESE IN 10 UOMINI PERDE 4-2 A PISA SITUAZIONE DELICATA MA CE FIDUCIA
Di Admin (del 19/04/2015 @ 20:17:32, in Lega Pro, linkato 749 volte)

 

 La Pistoiese gioca questa sua 35ma gara del campionato di lega Pro girone B contro il Pisa a Pisa dopo aver conosciuto il risultato di tutte le altre contendenti.

Può essere un vantaggio.Ma lo sarà avendo saputo che il Prato ha battuto per 1-0 il Teramo capolista una squadra che non perdeva da ben 22 giornate , che il Forlì ha vinto all’Aquila per 2-0, che il Savona ha battuto la Reggiana per 1-0 e che Gubbio e Santarcangelo si sono divisi la posta con un punto a testa e che il Grosseto ha fatto un punto a San Marino ?

 Poco interessa la sconfitta del Pro Piacenza a Pontedera ,semmai di più quella della Carrarese ad Acoli.Ora gli apuani sono pienamente coinvolti nella lotta per evitare i play-out. Prima dell’inizio della gara Pisa-Pistoiese la classifica nella zona play-out così parla: Carrarese 41 punti, Grosseto,Santarcangelo,Gubbio, Prato 40 punti. Pistoiese e Forlì 39 punti, Savona 36 punti, San Marino e Pro Piacenza 30 punti.

 Come reagiranno gli arancioni in piena emergenza di formazione alla accentuata pressione in un campo ostico come quello del Pisa? E’ vero che il Pisa è allo sbando.Partito per uccidere il campionato dopo la beffa subita in estate vistosi superare dal Vicenza in un possibilissimo ripescaggio in B mancato per una sciocchezza amministrativa ( e per questo la rottura del DS Pino Vitale ), con una rosa di qualità cui non hanno fatto seguito i risultati sul campo.Ora a play-off irraggiungibili anche il Presidente Battini avvisa la città di un possibile disimpegno.

 Già, ma come la prenderanno i tifosi neroazzurri che in circa 5.500 a gara non hanno mai fatto mancare il loro sostegno?

 PISA  PISTOIESE    4-2

Mungo (PT) al 20’ del 1° tempo Mandorlini ( PI) al 33’ del 1° tempo Floriano (PI) al 15’ del 2° tempo Arrighini (PI) al 34’ del 2° tempo Colulibaly (PT) al 37’ del 2° tempo Ricciardi (PI) al 47’ del 2° tempo

 PISA: Pelagotti ( Cap) Pellegrini Costa Misuraca Sini Lisuzzo Frediani Mandorlini Arma Floriano Arrighini All.tore: Amoroso

 PISTOIESE: Ricci Piana Di Bari( Cap ) Falasco Frascatore Ricci Vassallo Mungo Falzerano Coulibaly Piscitella All.tore: Sottili

 Arbitro: Giuseppe Cifelli di Campobasso

 Dicevamo delle assenze pesanti tra gli arancioni.Fuori gara Celiento,Pacciardi, per infortunio e Luca Ricci e Golubovic, squalificati.Manca anche Calvano che si infortunò nel finale di gara contro il Santarcangelo.

 Dopo una fase di studio per poco al 12’ un errato ed incerto rinvio del portiere Ricci favorisce l’intervento di Arma che cade a terra.Arma si è lasciato cadere. Intanto sono ammoniti a breve distanza uno dall’altro Di Bari e Falasco che tra l’altro era diffidato e salterà la partita con il Gubbio.

 Al 20’ la Pistoiese passa in vantaggio con un gol di Mungo abile a riprendere una palla respinta dalla traversa su colpo di testa di Coulibaly che era intervenuto su cross di Falzerano ! E Mungo viene anche ammonito per eccessiva esultanza.

Ora la già evidente contestazione della curva pisana che espone striscioni messi sottosopra riprenderà più forte.

Al 33’ pareggio rocambolesco del Pisa con il centrocampista Mandorlini che colpisce un po’ a caso di testa una palla proveniente dalla destra da calcio d’angolo di Frediani.La sfera prende una strana parabola e Ricci non può far nulla.Il Pisa torna al gol in casa dopo lungo tempo.

Strana la situazione dei neroazzurri.Fuori casa fatti ben 27 punti, in casa 25. Ancora un ammonito tra gli arancioni.Questa volta tocca a Coulibaly. Siamo al 39’ e di certo non è che sia una gran gara.Due squadre non di certo al top della condizione ma la Pistoiese tiene bene il campo e risponde

Al 43’ doppia ammonizione a carico di Di Bari che nell’affrontare un avversario sulla propria tre quarti campo, Frediani, allarga il gomito destro ed il giocatore del Pisa va giù.Altro giallo ed espulsione.La fascia di capitano va a Falzerano.Veementi proteste della panchina arancione con Sottili e Ricci che cercano di parlare con l’assitente di linea.

Nulla da fare e la Pistoiese dovrà giocare tutta la ripresa in inferiorità numerica. Pericolo in area arancione al 2’ con Floriano al tiro ma viene murato in angolo.Il Pisa ora attacca proprio davanti alla curva dei sostenitori più accesi ma non trova azioni ben manovrate.Anzi rischia anche un contropiede di Piscitella dando anche l’impressione di non avere saldezza difensiva.Insomma i neroazzurri oggi in maglia rossa sembrano non di certo in un buon momento.La Pistoiese è in 10 ma gioca tutte le sue carte.

 Al 15’ è l’ex Floriano che porta in vantaggio il Pisa con una fuga sulla sinistra e con un tiro sull’uscita di Ricci con palla che picchia sull’interno palo e va dentro.Il tutto causato da un errore di Vassallo.Ora per la Pistoiese si fa davvero dura

.Pisa lo ripeto in evidente stato di semi vacanza ma comunque capace di recuperare e di calmare la contestazione. Al 22’ è il bomber Arma del Pisa a sfiorare con un colpo di testa la rete che avrebbe chiuso la gara. Ora i padroni di casa danno l’impressione di essere più continui mentre la Pistoiese ha accusato il gol del raddoppio.Al 25’ entra Anastasi come punta centrale al posto di Piscitella nella Pistoiese. Entra nel Pisa Finocchio ed esce l’autore del 2-1 Floriano alla mezz’ora.

 La Pistoiese cerca di raccogliere le residue forze con tentativi offensivi che denotano una buona dose di convinzione e con Falzerano ed Anastasi mettono in apprensione la difesa pisana.

Ma a 11’ dalla fine la mazzata finale per la Pistoiese.In un contropiede va via sulla sinistra Finocchio,appena entrato, che crossa in area ,la palla sta quasi per uscire quando arriva Arrighini con un colpo di testa vincente.La palla picchia sotto la traversa e va in rete.

Anche troppo severo il risultato per una Pistoiese in 10 uomini e con formazione priva di molti elementi.

 

Ma la generosa Pistoiese riesce a 8’ dal termine ad accorciare le distanze con un’azione personale di Coulibaly che fa tutto da solo ,penetra in area dopo aver superato tre avversari e batte Pelagotti per un 2-3 che potrebbe rendere caldo il finale di gara.

 Sottili fa uscire il centrocampista Matteo Ricci ed inserisce l’attaccante Romeo.Ora le punte sono 3.

 Gara che si chiude definitivamente al 46’ con la rete di Luca Ricciardi da poco entrato che ha trovato una Pistoiese tutta sbilanciata in avanti e non ha avuto difficoltà a battere ancora Ricci. Una gara che si è messa male dopo l’espulsione di Di Bari.

 Giornata pessima a livello di risultati per la Pistoiese che perde 3 punti nei confronti di Prato,Forlì e Savona ed un punto su Gubbio , Santarcangelo e Grosseto.

 Ma la squadra è sembrata viva ed in grado di ottenere in casa contro Gubbio e Savona i 6 punti necessari per la salvezza.

 P.S:Se n’è andata dunque un’altra gara giocata ad orario assurdo.Le 18,00. Ora basta.Nelle ultime 3 giornate dovrà essere mantenuta una necessaria uniformità di inizio gara per tutti per la REGOLARITA’ del Campionato.E’ come se si volesse dire che nelle altre giornate per esigenze superiori alla correttezza ( soldi degli sponsor..) si è dovuto accettare ogni tipo di orario e di giorno.Bello davvero!

Tanto per ricordarlo la Pistoiese ha giocato 18 volte alla domenica, 10 al sabato,5 al mercoledi.1 al martedi ed 1 al lunedi.Circa gli orari la follia da sponsor si è sbizzarrita.16 volte alle 14,30, 5 volte alle 15,00 , 3 volte alle 19,30 , 2 volte alle 20,45 , 2 volte alle 18,00, 2 volte alle 16,00, 1 volta alle 17,00, 1 volta alle 20,30 , 1 volta alle 14,00, 1 volta alle 12,30, 1 volta alle 11,00. Un manicomio!