\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: IL TERAMO FA 19 GARE SENZA SCONFITTE LA PISTOIESE PERDE 2-0 QUASI SENZA TIRI IN PORTA
Di Admin (del 14/03/2015 @ 17:06:48, in LEGA PRO, linkato 787 volte)

E’ la 29ma giornata di Lega Pro Girone B ma per la Pistoiese si tratta del 28mo appuntamento essendo stato rinviato al prossimo 8 aprile il confronto casalingo con l’Ancona causa i ben noti avvenimenti legati alla tempesta di vento della notte tra il 4 ed il 5 marzo scorso.

 Pistoiese che dovrebbe essersi allenata al meglio per quello che rappresenta uno dei più difficili impegni da qui alla fine del campionato.In Abruzzo contro il Teramo squadra che dopo la batosta subita proprio a Pistoia per 1-4 all’andata ha inanellato una serie di risultati positivi senza sconfitte che hanno proiettato la squadra di Vivarini addirittura al secondo posto della graduatoria a 4 punti dall’Ascoli ,favorito al passaggio diretto in B.

 I biancorossi sono quindi alla ricerca del 19mo risultato positivo consecutivo ,vengono da un eclatante 5-1 rifilato in esterni alla Carrarese e quindi vorranno sfruttare al meglio il turno casalingo allo stadio Bonolis. .

TERAMO   PISTOIESE     2-0

17’ del 1° tempo Lapadula   9’ del 2° tempo Speranza

TERAMO: Tonti Cenciarelli Speranza ( Cap) Caidi Perrotta Di Paolantonio Masullo Amadio Scipioni Donnarumma Lapadula All.tore: Vivarini.

 PISTOIESE: Ricci I Golubovic Falasco Ricci Frascatore Calvano Pacciardi ( Cap ) Ricci II Mungo Falzerano Romeo All.: Sottili.

 Arbitro: Riccardo Panarese di Lecce

 Chiaramente da tener d’occhio la coppia gol del Teramo vale a dire Lapadula-Donnarumma capaci già di 29 gol segnati sui 42 complessivi della squadra.

Roberto Masullo al 3’ ha la prima palla buona.Servito dalla destra da Donnarumma e con buona parte dello specchio porta libero,sparacchia a lato malamente.

Iniziativa di Lapadula in contropiede due minuti dopo ma il tiro è da dimenticare.

 Al 13’ ancora Donnarumma di testa con l’uscita di Ricci non felicissima e la palla sfiora il palo.La porta era sguarnita.

Prevedibile inizio a favore dei padroni di casa che cercano di approfittare di un’assetto arancione con difesa alta. 17’ Teramo in vantaggio con Lapadula che sfrutta al meglio un calcio di punizione da buona posizione anche se centrale.Punizione provocata da un fallo di Pacciardi che aveva fermato fallosamente proprio Lapadula.Il tiro del bomber biancorosso colpisce un componente della barriera e viene anche deviato.Ricci non può nulla e per Lapadula è il 14mo sigillo in stagione.

 Per ora poco da dire.Il Teramo sembra complesso squadra di un’altra categoria.

 22’ azione corale Teramana con tiro di Donnarumma di poco fuori.Ecco l’esempio di quanto andavamo dicendo. Pistoiese che non riesce a proporsi in avanti.

 27’ altra bella azione del Teramo con Lapadula che serve Masullo sulla sinistra e si ripere il tiro del 3’.Questa volta la palla poteva essere deviata in rete da Donnarumma in scivolata ma per un soffio la manca.Bella azione.

29’ un paio di angoli consecutivi per gli arancioni con un colpo di testa di Pacciardi. La gara si avvia alla fine del primo tempo in modo più equilibrato ma con il Teramo che la controlla a piacimento.

Insomma il risultato è striminzito per il Teramo e la Pistoiese avrebbe tutto il tempo per recuperarlo ma l’impressione netta è che manchino forza e qualità soprattutto, per poterlo fare.

 42’ ancora Masullo dalla sinistra per Donnarumma che disturbato non riesce a colpire.Altra occasione per i locali.Masullo senz’altro tra i migliori.Un minuto dopo però è proprio lui a sparare altissimo a due passi da Ricci autore di un buon intervento su tiro di Donnarumma.

Golubovic soffre molto e Teramo bello e sprecone.Finisce il tempo sull’1-0.Gara riapribile in teoria perché in realtà non si sono visti tiri in porta da parte arancione.Evidente che un altro gol del Teramo la chiuderebbe.

Al 5’ della ripresa ancora la coppia Lapadula Donnarumma in azione. Il tiro di quest’ultimo in diagonale è fuori di un soffio !

8’ tiro di Scipioni dalla distanza con palla fuori.

Al 9’ Ivan Speranza segna il 2-0 che in pratica chiuderà la gara.E’ Lapadula che di testa serve il difensore che stoppa di petto la sfera e poi di destro si inventa un tiro di rara precisione e da vero attaccante.Il tutto dopo una sorta di ping-pong aereo con la palla che i difensori della Pistoiese non riuscivano a rinviare lontano. Risultato giusto viste le occasioni che i biancorossi hanno creato.

Al 16’ quello che se fossi un allenatore non accetterei mai e lo caccerei dal campo…. Donarumma in un contropiede da tre contro uno( Falasco ) preferisce tentare il tiro invece di servire sulla destra i suoi due compagni liberi…inaccettabile.

Al 19’ ammonito Falasco e cambio negli arancioni.Entra Anastasi per Romeo che ha visto davvero pochi palloni. 25’ Sottili cerca di dare più forza in avanti inserendo Martignago e Coulibaly.

29’ ancora Ricci impegnato da vicino da Masullo con un colpo di testa.Masullo che poi esce dal campo per Di Matteo.Buona gara la sua ma molti sprechi. Per ora non si vedono benefici dagli ingressi di Anastasi e Coulibaly. 34’ Scipioni di testa su palla d’angolo ma direzione sbagliata.

Poi è Margignago che finalmente impegna Tonti in una facile parata.

39’ doppio intervento risolutivo di Ricci il portiere su tiri dalla distanza di Scipioni poi di Lapadula che non riescono a segnare il 3-0. Applausi per il capocannoniere Donnarumma che lascia il campo a Petrella.

 Al 47’ in pratica c’è l’unico tiro in porta della Pistoiese in tutta la gara.E’ di Martignago con la parata di Tonti. Diciamo che la gara finisce con tranquillo controllo del Teramo che ha ampiamente meritato il 2-0 che pare anche stretto.

Ma non è il risultato numerico che conta in questo caso.Conta vedere che la difesa soffre molto e che l’attacco non c’è più e che Ricci il portiere è stato il migliore della Pistoiese.Questa la realtà. E meno male che in coda non viaggiano a 1000 anzi vanno proprio piano.Pro Piacenza,Forlì e Prato hanno perso e la Pistoiese che deve recuperare la gara casalinga contro l’Ancona mantiene un margine di sicurezza minimo

.Ma altri passi falsi in particolare nelle prossime due gare contro Santarcangelo e Prato non saranno ammessi pena un’entrata nella zona rossa della classifica.

Quello che semmai preoccupa è l’involuzione nella fase offensiva.Con Lucarelli l’attacco a volte dava spettacolo,ora francamente non si tira in porta.E con i 45 gol subiti la Pistoiese ha la peggiore retroguardia dell’intero lotto.Segnali inquietanti.