\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: L’ATTUALE SALAH APPARE INCONTENIBILE MA PER I VIOLA C’E’ IL PERICOLO DEL TROPPO ENTUSIASMO DELL’AMBIENTE
Di Admin (del 06/03/2015 @ 22:59:12, in Fiorentina, linkato 729 volte)

 

tuttomercatoweb.com 

  La serata di ieri è stata storica per la Fiorentina e per i suoi tifosi ( 1800 dei quali hanno avuto la fortuna di assistere dal vivo ad una vera impresa).

Un’impresa perché a vincere allo Stadium sono state pochissime squadre ( Inter e Sampdoria in campionato e Bayern Monaco in Champions ) un’impresa perché i gol della vittoria sono arrivati da giocate di quello che tutti ora considerano un fenomeno:

La Presse  

Mohamed Salah arrivato in prestito a costo zero dal Chelsea ( per quest’anno poi 1 milione per un altro anno e diritto riscatto sui 16 milioni ) nell’ambito dell’affare Cuadrado.

La Fiorentina è in serie positiva da 13 partite e nell’ultimissimo periodo grazie alle 6 reti in 7 gare messe a segno da Salah si è tolta delle grandi soddisfazioni.

15 anni che non batteva l’Inter a Milano ,l’eliminazione dei pericolosi londinesi del Tottenham dall’Europa League e la vittoria di ieri sera contro la Juventus.

 C’è però un pericolo che incombe e che aleggia nell’aria: il troppo entusiasmo!

 Ora la squadra è al top,appare matura ,conscia dei propri mezzi anche variando diversi giocatori.Ma cosa accadrà se Salah dovesse scendere di condizione?

Qui le cose stanno in poco posto.Montella è bravo,punto primo.Lo dimostra l’andamento in campo esterno addirittura superiore a quello casalingo.Montella privilegia il gioco ed è molto apprezzabile. Il Salah attuale è incontenibile per qualsiasi avversario.

Dovesse proseguire a questo livello ancora per due mesi la Fiorentina non avrebbe molti problemi a far fuori la Roma non solo dall’Europa League ma anche dal secondo posto in campionato che vorrebbe dire Champions League diretta.

E per il successivo percorso in Europa League si aprirebbero prospettive interessanti visto che non è poi che vi siano in lizza veri e propri squadroni per la vittoria finale.

Il caso ha voluto che da qui al 12 di aprile i viola si giochino tutto nelle tre competizioni in cui gareggiano.

 In campionato in rapida successione la Lazio a Roma, il Milan al Franchi ,l’Udinese a Udine,la Sampdoria al Franchi ed il Napoli a Napoli Se tutto andrà bene la Fiorentina sarà terza in classifica la sera del 12 aprile. In Europa Legaue le due gare con la Roma previste per il 12 marzo al Firenze e per il 19 marzo a Roma. Quella sera i viola potrebbero essere ai quarti di finale di Europa League. Infine in Coppa Italia il ritorno con la Juventus a Firenze previsto per il 7 aprile.

 8 gare di fuoco in 33 giorni per dare una vera svolta alla recente storia della Fiorentina.

La logica e per quanto si è visto in campo,si direbbe questo: Fiorentina in finale di Coppa Italia probabilmente con il Napoli,Fiorentina ai quarti di Europa Legaue e Fiorentina che arriva terza in classifica in Serie A e quindi ai preliminari di Champions League che poi era il vero obiettivo di Montella.

Però,tutto  grazie anche ai gol di Salah ma non solo per quelli. Fa molto bene Montella a ribadire il fatto che è la squadra ad essere matura e a ben giocare ben sapendo che i periodi di grazia di un giocatore sono legati a mille fattori e non ci sono garanzie in termini di durata.

Personalmente sono convinto che la spalla ideale di Salah sia Gilardino e non Mario Gomez che tra l’altro ora si è infortunato per un paio di settimane

.Quindi vedremo di certo in campo la coppia Gilardino-Salah lunedi a Roma contro la Lazio.