\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: LA JUVENTUS VINCE 2-1 MA PER IL RITORNO SERVIRA’ UNA BELLA PROVA DI CARATTERE A DORTMUND
Di Admin (del 24/02/2015 @ 22:47:46, in Champions League, linkato 588 volte)

 

 JUVENTUS    BORUSSIA DORTMUND    2-1

 Tevez (Ju) al 13’ del 1° tempo Reus (BD) al 18’ del 1° tempo Morata (Ju ) al 42’ del 1° tempo

JUVENTUS: Buffon Lichtsteiner Bonucci Chiellini Evra Marchisio Pirlo Pogba Vidal Morata Tevez All.tore: Allegri.

BORUSSIA DORTMUND: Weidenfeller Piszczek Hummels Papastathopoulos Schmelzer Sahin Gundogan Aubameyang Mkhitaryan Reus Immobile All.tore: Klopp.

 Arbitro: Antonio Mateu Lahoz (Spa)

Francamente a sorpresa Klopp inserisce in campo dal primo minuto Ciro Immobile sperando che continui in lui il buon rendimento avuto in Champions

.Nella Juventus in attacco Allegri preferisce insistere su Morata rispetto a Llorente.

 E’ proprio Immobile che al 1’ sferra un violento destro che supera di non molto l’incrocio dei pali alla destra di Buffon. Borussia sicuro ed aggressivo.

Tevez ,al solito Tevez mette dentro la palla del vantaggio bianconero al 13’ dopo che il Dortmund aveva tenuto un atteggiamento sicuro di possesso palla con la difesa molto alta.Al primo vero affondo partito in contropiede con palla a Morata e fuga a due verso Weidenfeller che respinge corto il tiro-cross basso di Morata proprio su piedi dell’accorrente Tevez.Un gioco da ragazzi metter dentro!

 Improvvisamente arriva il pareggio del Borussia.

Per merito di Marco Reus prontissimo ad approfittare di un clamoroso svarione di Chiellini che scivola a terra e perde palla.Per Reus non è difficile battere Buffon alla sua destra

. Incredibile svarione appena 5’ dopo il vantaggio della Juventus.

Al 22’ è Morata che di testa ,servito da Tevez,indirizza la palla troppo alta sulla traversa.

 L’impressione netta è che il Borussia Dortmund cerchi di più la manovra e partecipi coralmente all’azione offensiva mentre la Juventus fa più strappi e le accelerazioni le attua solo dalle parti di Tevez..

26’ punizione battuta da Pirlo con testa di Bonucci e palla alta di poco. 28’ dura entrata di Pogba su Piszczek. che prima zoppica poi è costretto ad uscire. L’arbitro lascia correre e Pogba era tra i diffidati. Al posto di Piszczek entra Ginter.

 33’ bel tiro di Sahin dalla lunga distanza bloccato in due tempi da Buffon.

 Intanto Pirlo per problemi ad un polpaccio è costretto ad uscire al 36’,Entra Pereyra.

 42’ azione tutta in velocità di prima tra Tevez, Pogba e Morata conclusa in rete dallo spagnolo. Evidente la sofferenza della difesa del Dortmund quando attaccato in velocità. Colpevole la difesa giallo nera nel lasciare solo soletto Morata. Si va al riposo sul 2-1 per la Juventus al termine di 47’ di buon ritmo, nulla di eccezionle, per carità

.Si ha la netta impressione che la Juventus se alzerà i ritmi potrà incrementare il vantaggio.La difesa del Dortmund lascia a desiderare assai.Per Klopp unica possibilità è quella di gestire al massimo il gioco. Ancora un cambio nel Borussia.Non torna in campo Sokratis, al suo posto Kirch. Al 3’ ammonizione a carico di Vidal per fallo su Reus. Al 10’ bella azione corale dell’attacco tedesco con tiro finale di Immobile facile per Buffon.

Comunque Klopp fa stare molto alti i suoi e comanda il gioco ma così facendo si presta ad eventuali contropiede della Juventus. 25’ in una delle rare ripartenze bianconere va al tiro dal limite Tevez ,servito da Marchisio,con palla di pochissimo a lato !

Il tema della gara ormai è questo.Borussia come previsto a spingere coralmente in avanti ma con difesa lenta e ballerina e Juventus che aspetta l’attimo giusto per colpire a morte.

 Subisso di fischi ingenerosi per Ciro Immobile che lascia il posto alla mezz’ora a Blaszczykowski

.Subito poco prima di uscire Immobile aveva sferrato un altro tiro di poco alto sulla traversa. Tentativo di Mkhitaryan con palla fuori di non molto alla destra di Buffon. Dopo un colpo di testa alto sulla trasversale di Weidenfeller da parte di Chiellini arriva un giallo a carico di Pereyra per fallo su Mkhitaryan.

 40’ grossa occasione per la Juventus di chiudere in pratica la qualificazione sprecata di un nulla da Pereyra che va via sulla sinistra e sferra un preciso diagonale che supera Weidenfeller ed esce di un nulla alla sinistra del palo! Sarebbe stato il delitto perfetto.Con pochi attacchi 3 gol!

 Ultimi cambi per Allegri.Fuori Vidal e Tevez ( applauditissimo ) entrano Padoin e Coman. Sia arriva al 93’ ed il risultato non cambia più.

 Non è stata una grande Juventus come d’altra parte non lo era stata anche contro l’Atalanta.Gli avversari hanno scelto l’unica tattica per evitare troppe sorprese in difesa ma francamente non è che abbiano creato molte occasioni ed il loro gol (pesante) l’hanno segnato grazie ad una scivolata sul terreno bagnato da parte di Chiellni.

 Così sul 2-1 non c’è certezza né sicurezza per il ritorno.La Juventus , magari, un gol lo farà di sicuro ma in casa propria il Dortmund con 80 mila tifosi a sostenerlo è molto pericoloso.

 Appuntamento a Dortmund il prossimo 18 marzo ore 20,45

 MANCHESTER CITY   BARCELLONA   1-2

 Suarez (B) al 16’ ed al 30’ del 1° tempo Aguero (MC) al 24’ del 2° tempo

 Messi (B) al 45’ del 2° si fa parare un calcio di rigore.

 MANCHESTER CITY : Hart Kompany (C) Zabaleta Clichy Demichelis Fernando Milner Nasri Silva Dzeko Aguero All.tore:Pellegrini

 BARCELLONA: Ter Stegen Piquè Mascherano Jordi Alba Daniel Alves Rakitic Busquets Iniesta (C) Suarez Messi Neymar All.tore: Piquè

Arbitro: Felix Brych (GER)