\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: A SAN SIRO CHE PORTA BENE ITALIA-CROAZIA 1-1 MA LEZIONE DI GIOCO CROATA
Di Admin (del 16/11/2014 @ 23:02:18, in EUROPEI FRANCIA 2016, linkato 682 volte)

 E veniamo all’impegno della Nazionale Italiana a San Siro ( campo che in genere porta bene all’Italia non AVENDOVI MAI PERSO UNA GARA ) contro la Croazia che assieme agli azzurri guida il Gruppo H con 9 punti frutto di tre vittorie.Addirittura 9/0 il rapporto reti fatte-subite per la Croazia contro il 5/1 dell’Italia.

Non abbiamo mai battuto i Croati in gare di qualificazione europea o mondiale. Due sconfitte e due pareggi ( E’ il settimo incontro con la Croazia.L’ultima ed unica vittoria in amichevole risale al 5/4/1942 e fu un 4-0 a Genova.)

Il momento della nostra Nazionale non è dei migliori causa assenze importanti ( non di certo quella di Balotelli che già è tornato a Liverpool-altro esempio di attaccamento all’ambiente ).

 Conte deve fare a meno di Bonucci che è squalificato,di Astori ed Ogbonna che sono infortunati ed anche di Verratti,Florenzi e Pirlo. Guiderà il centrocampo,quindi, il romanista De Rossi stasera alla sua 100ma gara in Nazionale.

In attacco c’è la conferma della coppia Immobile-Zaza mentre in panchina visto anche l’infortunio di Insigne ,siedono Giovinco,Pellè,El Shaarawy e Cerci.

 Ospiti in formazione tipo con al seguito parecchi sostenitori in un San Siro che presenta un bel colpo d’occhio con oltre 60 mila presenze ( grazie anche a migliaia di omaggi )

 Dicevamo di San Siro stadio portafortuna per la Nazionale Italiana. 52 gare giocatevi con 37 vittorie e 15 pareggi.

Ma la Croazia è squadra forte e l’Italia l’abbiamo detto ha pesanti assenze.

ITALIA             CROAZIA             1-1

Candreva all'11'   Perisic 15'

 Italia (3-5-2): Buffon ( capitano ) Darmian Ranocchia Chiellini De Sciglio Candreva De Rossi Marchisio Pasqual Zaza Immobile. All. Conte.

 Croazia (4-2-3-1): Subasic Srna ( capitano ) Corluka Vida Pranjic Brozovic Modric Rakitic Olic Perisic Mandzukic All. Kovac.

 Arbitro: Kuipers (Ola).

Come previsto iniziano bene i Croati ed al 7’ sfiorano il vantaggio quando su angolo Corluka prolunga di testa per Manzukic che impegna Buffon,sulla respinta c’è il difensore Vida che da due passi a porta spalancata tira alto! Gol sbagliato gol subìto.

Su un attacco degli azzurri la palla da Zaza in arretrato per l’arrivo di Candreva che indisturbato può prendere la mira e freddare sulla sua destra il portiere Croato Subasic che subisce il primo gol in questa fase di qualificazione agli Europei

.Anche per Candreva si tratta del primo gol in Nazionale.

Siamo all’11’ed al primo tiro in porta l’Italia è passata.

Non passano che 4 minuti e la Croazia trova il pareggio.

Ho detto trova perché si tratta di un infortunio di Buffon che è giunto alla sua 145ma presenza in Nazionale.E’ raro parlare di errori del portiere della Juventus.Ma il tiro dalla distanza in diagonale di Perisic poteva essere respinto.Il pallone rasoterra passa sotto il corpo del portiere.

 E siamo sull’1-1 con la Croazia che mostra-e lo si sapeva-maggiore qualità .La superiorità nasce a centrocampo.L’Italia deve sfruttare il contropiede e le giocate occasionali.

 Al il CT Croato è costretto al primo cambio.Modric ha problemi muscolari ed è una perdita pesante.Deve entrare Kovacic. Conte effettua un cambio con l’ingresso del sampdoriano Soriano al posto di Pasqual.Forse per il fiorentino qualche problema fisico.

Per ora nella Croazia ottima prova di Srna il capitano ( anche agli ordini di Lucescu nello Shakthar ) mentre il temuto Mandzukic si è visto poco.

Nell’Italia ottima gara di Candreva ed anche De Sciglio è più spigliato del solito.( si è anche portato al tiro-scentrato al 34’ )

 Due occasioni per la Croazia nel finale di tempo.La conferma della migliore qualità nella manovra ospite ed anche della buona prova di Ranocchia su Mandzukic.

Ammonito Kovacic al 35’ per fallo su Soriano.Ottimo intervento di Buffon su colpo di testa di Corluka ( che era in fuorigioco) e salvataggio nei pressi della linea di porta da parte d Ranocchia dopo che una uscita incerta di Buffon contrastato da Mandzukic aveva fatto arrivare la sfera sulla testa di Olic.Il colpo di testa non era forte e Ranocchia allontana in angolo.

 Il tempo si chiude sull’1-1 abbastanza strettino per la Croazia e con Buffon che protesta con l’arbitro olandese Kuipers probabilmente per un fallo di Mandzukic.

 Ad inizio ripresa ammonizione per Immobile per aver alzato troppo un gomito mentre al 2’ prima volta in cui si mette in luce Zaza con una discesa conclusasi con un bel tiro rasoterra su cui Subasic è attento.Riprendono i croati a spingere e si fanno pericolosi due volte in un minuto.Prima è Kovacic che impegna a terra Buffon con un colpo casuale con la schiena, poi Mandzukic che servito da Perisic conclude centralmente.

 Esce Immobile ed entra El Shaarawy al 7’ Intanto a San Siro si odono solo i canti ed i cori dei tifosi croati.In questa fase sembra di vedere il Bayern Monaco.La Croazia dà una lezione di gioco all’Italia.Controllo palla e trame fitte anche se c’è poco affondo.E’ una squadra che gigioneggia troppo e farlo contro l’Italia può essere pericoloso.Possesso palla totale per 10’ Rakitic e Perisic fanno ciò che vogliono.

Conte corre a i ripari.Prima mette El Sharawy come laterale a sinistra poi fa entrare Pellè al posto di Zaza.Al 19’ ammonito Perisic per aver trattenuto Chiellini.

Rompe l’assedio l’Italia con uno splendido tiro da parte di El Shaarawy che sorvola di poco la traversa!Siamo al 22’ ed è la prima uscita dell’Italia dalla propria metà campo in tutta la ripresa Intanto nella Croazia entra Kramaric ed esce Olic.

 Visto che l’assedio croato è terminato ci pensano i tifosi a scatenarsi con fumogeni lanciati in campo.Ma i controlli sono stati fatti all’ingresso dei tifosi?L’arbitro sospende momentaneamente la gara.I tifosi croati sono oltre 10 mila.

La polizia comincia a caricare i tifosi che hanno anche appiccato un incendio

.Gran parlare in campo tra arbitro e capitani delel squadre.Si attende che la situazione sugli spalti torni normale,anche perché Kuipers l’arbitro ha sospeso la gara ed i giocatori sono tutti a bordo campo. Dopo oltre 8’ si riprende a giocare.C’è un po’ di fumo che aleggia e la situazione in curva ospite sembra normalizzata con la presenza della Polizia.

 Si riprende con l’Italia che sembra caricata dalla sosta imprevista.

Grossa occasione capita a El Shaarawy al 36’ quando su cross di Candreva colpisce di destro con palla ribattuta da Corluka ! Bella opportunità. Un minuto dopo ancora il milanista con un destro respinto da Vidal di testa

. La Croazia sembra aver perso concentrazione.Kovac effettua l’ultimo cambio con l’ingresso di Badelj per Brozovic al 39’.

Cosa ha fatto Perisic !! Spreca la vittoria con un tiro che finisce di pochissimo a lato alla sinistra dei pali di Buffon!Era stato lanciato sulla sinistra dopo una palla persa a centrocampo da Marchisio.

 Dopo 3’ di recupero finisce 1-1 la sfida tra Italia e Croazia che si conferma come una bestia nera per gli azzurri.Ed è andata anche di lusso! Infatti la Croazia ha nettamente dominato sul piano del gioco e delle occasioni anche se un Mandzukic sottotono ( anche per merito di Ranocchia ) ha un poco tradito Kovac. Grande prova di Rakitic e Perisic nonostante il gol fallito nel finale di gara.

Italia modesta assai ma è quello che passa il convento

Se non altro San Siro ha ancora una volta portato bene.

GRUPPO H

AZERBAIGIAN – NORVEGIA  0-1   Nordtveit 25’

ITALIA –CROAZIA  1-1  Candreva (I)  11’  Perisic (CR) 15’

BULGARIA – MALTA   1-1   Galabinov (B)   6’  Failla (M) 49’ su rigore

CLASSIFICA:

CROAZIA 10 punti

ITALIA 10 punti

NORVEGIA 9 punti

BULGARIA 4 punti

MALTA 1 punto

AZERBAIGIAN 0 punti

 

 

GRUPPO A

 

OLANDA-LETTONIA 6-0  Van Persie 6’ Robben 35’ e 82’  Huntelaar  42’ e 89’  Bruma 78’

REPUBBLICA CECA –ISLANDA   2-1  Sigurdsson ( IS )  9’  Kaderabek ( RC)   46’   Bodvarsson ( IS ) su autorete 61’

TURCHIA – KAZAKISTAN  3-1  Burak Yilmaz  ( T)  26’ su rigore e  29’ Serdar Aziz (T) 83’  Smakov ( K)  87’ su rigore

 

Nb: Huntelaar è a 38 marcature con la Nazionale mentre Van Persie è in testa alla graduatoria con 49 gol e Robben a  28

 

CLASSIFICA:

REPUBBLICA CECA  12 punti

ISLANDA 9 punti

OLANDA 6 punti

TURCHIA 4 punti

LETTONIA 2 punti

KAZAKISTAN 1 punto

 

GRUPPO B

 

BELGIO –GALLES  0-0

CIPRO - ANDORRA  5-0  Merkis 9’  Efrem 31’  42’  e 60’  Christofi  87’ su rigore

ISRAELE –BOSNIA ERZEGOVINA  3-0   Vermouth 36’  Damar  45’  Zahavi 70  

 

CLASSIFICA:

 

ISRAELE 3 gare  9 punti

GALLES 4 gare 8 punti

CIPRO 4 gare 6 punti

BELGIO 3 gare 5 punti

BOSNIA ED ERZEGOVINA 4 gare  2 punti

ANDORRA 4 gare 0 punti