\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: LA NOMINA DI CONTE-PUMA TRA FEROCI POLEMICHE ED ELEGANTI DIMENTICANZE
Di Admin (del 15/08/2014 @ 22:42:37, in Calcio Italia, linkato 897 volte)

                                                                                  

 Signori cerchiamo di dare a Cesare quello che è di Cesare ma anche nel male oltre che nel bene,vero?

Dal sito della F.I.G.C. si legge il seguente curriculum riguardante il neo Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di calcio Antonio Conte:

 IL CURRICULUM DI ANTONIO CONTE

Nato il 31 luglio del 1969 a Lecce, Antonio Conte muove i primi passi nel mondo del pallone nel settore giovanile della squadra della sua città, il Lecce, nelle cui fila debutta anche in serie A il 6 aprile dell’86 – quando non aveva neppure compiuto 17 anni – contro il Pisa. Nel 1991 passa alla Juventus dove resterà per tredici stagioni a cavallo degli anni novanta e duemila, diventandone capitano e simbolo. Negli anni trascorsi in bianconero vince cinque campionati di Serie A e tutte le competizioni UEFA con la sola eccezione della Coppa delle Coppe, competizione cui non ha mai partecipato. Con la maglia della Nazionale partecipa al Mondiale 1994 perdendo in finale contro il Brasile; a causa di un infortunio, salta l'Europeo 1996, disputando invece il successivo (Euro 2000), concluso però in anticipo a causa di una lesione ai legamenti della caviglia destra, ma vincendo comunque la medaglia d’argento. Nel 2006 inizia l'attività di allenatore nel Siena e nella stagione 2008-2009 ottiene il titolo di campione nel campionato cadetto con il Bari. Passato sulla panchina della Juventus nell'estate del 2011, si aggiudica il titolo di campione d'Italia per tre stagioni consecutive, impresa che in precedenza era riuscita solo a Carlo Carcano e Fabio Capello. Vince anche la Supercoppa Italiana per due volte, la prima contro il Napoli, la seconda contro la Lazio. Con la Juventus taglia due traguardi storici: i 102 punti in campionato e l'imbattibilità casalinga, con 57 punti conquistati su altrettanti disponibili. Oltre a Siena, Bari e Juve, guida anche l’Arezzo nella stagione 2006-2007 e Atalanta nel 2009-2010.

 Sembra manchi qualcosa.

 Non si accenna minimamente alla squalifica che Conte ha rimediato per una omessa denuncia di un illecito sportivo nell’ambito del processo sullo scandalo del calcioscommesse.Una squalifica per 10 mesi.Una squalifica comminata a seguito di inchiesta condotta dagli organi inquirenti della stessa F.I.G.C. che ora lo ha scelto come “capo assoluto “ del calcio italiano.

 La Procura Federale dimostrò che Conte era a conoscenza di un illecito (combine) in Albinoleffe-Siena. Perché questa svista?

 Passi per il particolare momento vissuto dal calcio italiano la nuova linea con tendenza marketing spinto ( in verità non la posso accettare ),passi pure l’entusiasmo del neo Presidente Tavecchio che si dice stupito per le polemiche legate al fatto che il 60% dello stipendio faraonico di Conte sarà pagato dalla Puma azienda tedesca di abbigliamento sportivo, ma tralasciare la “condannuccia” è inaccettabile,anche se fa molto politically correct.

N.B. Il TNAS ha poi ridotto a 4 mesi la squalifica di Conte che è ritornato in panchina sin dall'8/12/2012

Fatto è che Conte è tutto tranne che aduso a seguire regole di modestia,umiltà,toni ovattati,ipocrisia. Conte è fumantino,con pochissima pazienza,lamentino,simpatico inversamente alla sua indubbia bravura come allenatore.

 Diamo quindi a Conte tutto quello che è di Conte. Il bene ( che è molto ) ed anche il male ( si può sbagliare ).

Detto questo occorre commentare anche le parole dette da Tavecchio ( anche lui così come Conte con qualche “scheletruccio” nell’armadio(un anno e tre mesi in totale per 5 processi penali conclusisi con la condanna) processi che però non hanno lasciato traccia alcuna sulla sua fedina penale avendo Tavecchio ottenuto la riabilitazione.

Tavecchio oggi in un’intervista su Radio 24 ha detto:

 “Conte è la persona che ci voleva per dare la scossa alla nostra situazione ( e questo è anche vero ). Abbiamo inaugurato una nuova stagione di fare marketing e nello stesso tempo di recuperare fondi per la federazione Abbiamo ottenuto un condottiero a condizioni vantaggiose."

 E qui casca l’asino. “un condottiero a condizioni vantaggiose “…cedendo sovranità fino a che punto alla multinazionale dell’abbigliamento sportivo e scarpe Puma un’azienda che fattura 3 miliardi di euro?

Puma sponsorizza tra gli altri oltre che Conte anche Buffon,Balotelli,Verratti,Chiellini e Diamanti. Con Balotelli la sponsorizzazione non è di lunga data ( da fine 2013 ) e francamente sembrano danari gettati visto il rendimento del giocatore.

 Possibile che chi investe così tanto lo faccia “pro bono pacis ?”

 Possibile che non mettano becco,che non ci sia un condizionamento?

Credo sia impossibile non restarne condizionati.