\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: TAVECCHIO-FUTURO PRESIDENTE FIGC- PER UNA FRASE INFELICE SCATENA UN PUTIFERIO
Di Admin (del 26/07/2014 @ 22:54:46, in Calcio, linkato 1189 volte)

Ha scatenato un vero putiferio!

Chissà se se ne rendeva conto il futuro Presidente in pectore della F.I.G.C. Carlo Tavecchio che quella dichiarazione circa gli extracomunitari da noi in Italia accolti a giocare con troppa facilità a differenza di ciò che avviene in Inghilterra.ad esempio,avrebbe scatenato il caos!

 

Figuriamoci i “sinceri democratici”.Sono all’unisono schizzati tutti in piedi a cominciare dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano del Rio che ha anche la delega allo sport per finire a Damiano Tommasi Presidente della Associazione Calciatori.

La frase di Tavecchio detta davanti all’assemblea della LND all’Hotel Hilton di Fiumicino nel presentare il programma della propria candidatura a futuro Presidente della F.I.G.C. ( ormai ha anche l’appoggio di tutta la Serie A tranne Roma e Juventus e rispetto all’altro concorrente Demetrio Albertini ha un netto vantaggio in termini di voti ) è risuonata più o meno così: “..in Inghilterra si individuano i giocatori extracomunitari che abbiano professionalità prima di farli giocare, da noi in Italia invece,un qualsiasi Optì Pobà ( nome di fantasia ) ,che prima mangiava le banane,finisce per giocare titolare nella Lazio “..

 Questa è una frase che se estrapolata da un contesto e fatta rimbalzare dai soliti circuiti benpensanti  può stroncare una carriera soprattutto nell’Italia di oggi.

Come minimo una sollevazione di sdegno Tavecchio l’ha ottenuta.

Ma si potrebbero anche prevedere sinceri democratici cortei di protesta.

 Di certo Albertini ha recuperato qualche punto.

 Indignazione totale da parte del PD con alcuni esponenti di primo piano che hanno chiesto a Tavecchio il ritiro della candidatura.Serracchiani,ovvio.

Da parte sua Carlo Tavecchio ha ribadito le scuse per la frase espressa aggiungendo di essere a favore dell’integrazione .Lui voleva riferirsi alla necessità di scoraggiare l’utilizzo di quei giocatori che non migliorano la qualità del nostro campionato

 Insomma di questi Optì Pobà nel nostro campionato ce ne sono già molti.Questo a dimostrazione dello scadimento generale della qualità del torneo.Solo noi possiamo farli giocare,questo voleva dire Tavecchio.

Si è espresso male,ma le “indignazioni globali” francamente lasciamole per cose più serie.

 PS: queste le esatte parole di Tavecchio estrapolate dal contesto del suo discorso: “…le questioni di accoglienza sono un conto le questioni del gioco sono un altro,l’Inghilterra individua soggetti che entrano se hanno professionalità per farli giocare,noi invece diciamo che Optì Pobà è venuto qua che prima mangiava le banane adesso gioca titolare nella Lazio…”