\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: I DUE PRIMI OTTAVI SONO BRASILE-CILE E OLANDA-MESSICO CHE BATTE 3-1 LA CROAZIA
Di Admin (del 23/06/2014 @ 22:49:16, in Calcio Mondiali 2014, linkato 791 volte)

Onore, massimo onore e riconoscimento ad una della Nazionali più forti della Storia del Calcio!

La Spagna lascia i Mondiali 2014 almeno con una vittoria per 3-0 sull’Australia.

L’Italia in Sudafrica non riuscì neppure a vincere una gara

 Se rimarrà Del Bosque molto probabilmente vedremo ancora una Spagna al vertice dal momento che verranno fatti innesti dalla formazione dell’Under 21 che è Campione d’Europa.

 David Villa lascia con 59 gol in 97 gare in Nazionale ed è record

 Fernando Torres probabilmente lascia con 38 gol in 110 incontri in Nazionale.

Così come Xavi ,Xabi Alonso e forse Casillas.

Olanda batte Cile 2-0 grazie ai gol nella seconda parte della ripresa da parte di Fer e di Depay a dimostrare che Van Gaal ha a disposizione anche buone seconde linee.

Con Van Persie fermato per squalifica è toccato ancora una volta a Robben fare il guastafeste con le sue scorribande

.E’ l’uomo che più e meglio finora in questo Mondiale si è messo in mostra.

 Olanda prima nel girone e Cile al secondo posto

. Ed ora vediamo la gara più interessante della serata. Visto che Camerun-Brasile pare dal risultato scontato la gara da seguire è Croazia-Messico. La Croazia ha 3 punti ,il Messico 4

 Arena Pernambuco di Recife

 

CROAZIA     1                        MESSICO  3     

 Marquez ( Messico ) al 27' del 2° tempo Guardado ( Messico ) al 30' del 2° tempo Hernandez  (Messico ) al 37' del 2° tempo  Perisic ( Croazia ) al 42' del 2° tempo

CROAZIA : Pletikosa Corluka Vrsaljko Srna ( capitano ) Lovren Rakitic Pranjic Modric Perisic Mandzukic Olic CT. Niko Kovac Modulo:4-2-3-1

MESSICO: Ochoa Guardado Rodriguez Marquez ( capitano ) Moreno Agular Layun Herrera Vazquez Giovani Peralta C.T. Herrera Modulo: 3-5-2

 Arbitro: Irmatov ( Uzbekistan )

 In attacco ,a dire il vero piuttosto asfittico ( un solo gol all’attivo anche se un paio regolari gli sono stati annullati )c’è il solito Giovani Dos Santos.Il portiere Ochoa è ancora imbattuto.

 Punta finale della Croazia è il solito Mandzukic.A rifornirlo saranno Olic e Perisic ma anche gli ottimi Modric e Rakitic.

 Gara giocata a viso aperto ed assai veloce.Il primo giallo è fischiato a Rakitic per un fallo su Vazquez. Al 13’ si fa avanti la Croazia e con Perisic conquista un angolo da cui scaturisce una mischia con mancato intervento di Mandzukic.

 15’ clamoroso palo ,anzi incrocio dei pali colpito dal Messico con un violento tiro dai 20 metri ed oltre del N°6 Herrera ! Croazia fortunata in questo caso.

 Il Messico è più veloce e diretto nel puntare a rete ,la Croazia più potente.

 Al 19’ tocca a Peralta proporsi a tu per tu con Pletikosa che in qualche modo si salva in uscita disperata dalla porta.Anche in questo caso il bel lancio è stato di Herrera che sta giocando una gran gara.E’ Peralta che nel cadere in scivolata non è riuscito a toccare la sfera !

Troppo compassata la Croazia che a questo punto sarebbe eliminata dal momento che il Brasile vince per 1-0 per cui Brasile 7 punti, Messico 5, Croazia 4 punti. Ora ha pareggiato il Camerun. Brasile e Messico 5 punti,Croazia 4 punti .

Croazia al tiro ma impreciso prima con Pranjic poi con Perisic.

 Torna ancora in vantaggio il Brasile.

 L’arbitro non vede un fallo di mano chiarissimo all’altezza dell’area di rigore croata di Pranjic da cui parte un micidiale contropiede croato che il capitano Marquez è costretto a fermare fallosamente prendendo il giallo. La punizione è battuta alta da Srna.

Torna a premere il Messico cui difetta chiaramente un ariete in avanti,ma la manovra è accettabile.

Finisce il primo tempo sullo zero a zero che qualifica i messicani.Finisce con la Croazia in avanti pericolosa su un paio di calci d’angolo.Ochoa è sempre inviolato.

Intanto ad inizio ripresa dopo i due gol di Neymar il Brasile segna ancora con Fred e quindi chiude la pratica,arriva primo ( perché anche se vincesse il Messico avrebbe miglior quoziente reti ) e affronterà agli ottavi il Cile il 28 giugno a Belo Horizonte.

Ora tocca a Messico e Croazia decidere per il secondo posto.

12’ la Croazia mette in campo l’interista Kovacic al posto di Vrsaljko.Cerca di meglio supportare Mandzukic il tecnico Kovac.

Entra nel Messico il giocatore del Manchester United Chicharito Hernandez ed esce Giovani.

Il Messico regge bene , la Croazia non ha cambio di passo.

Al 20’ altro errore clamoroso arbitrale.Un netto tocco di mano in area di rigore croata da parte di Srna impedisce al Messico di battere un giusto rigore.L’arbitro Irmatov era abbastanza coperto ma gli assistenti ? Il Messico si è infuriato ed attacca a tutta. Ammonito Vazquez che in caso di passaggio di turno sarà squalificato.Tenta il tutto per tutto la Croazia.Entra il fiorentino Rebic al posto di Olic.

25’ Messico in vantaggio ! Da calcio d’angolo colpo di testa di Rafa Marquez il capitano che portatosi in avanti colpisce con precisione in mezzo a diversi difensori croati.Pletikosa si lancia sulla sua sinistra in leggero ritardo e nulla può fare.Il Messico è meritatamente in vantaggio.

La Croazia effettua l’ultimo cambio con l’ingresso di Jelavic al posto di Pranjic.

Ma i cambi hanno in un certo senso scompaginato l’assetto tattico ed il Messico colpisce.

Micidiale uno due in pochi minuti del Messico che va agli ottavi. Con la Croazia molto sbilanciata in avanti al 28’ si sviluppa un’azione sulla destra con palla portata avanti veloce da Hernandez ,cross in area velo di un compagno   e tiro vincente di Guardado che non dà scampo a Pletikosa.

La Croazia dopo un’occasione salvata sulla linea da Moreno dopo un’imperiosa azione personale di Rebic ( che viene fatto entrare sempre troppo tardi ) crolla a 37’ dopo che il Messico aveva fatto uscire Peralta sostituendolo con Pena.

Ancora un angolo per il Messico battuto dalla destra con palla colpita di testa da Marquez e perfezionata in rete sempre di testa da Chicharito Hernandez ! 3-0 e speranze croate che crollano

Niko Kovac  il CT croato non azzecca i cambi.Troppo tardi.

L’inviolabilità di Ochoa viene interrotta al 43’ quando un bel pallone di Rakitic viene finalizzato in gol da un bell’inserimento di Perisic

Siamo sul 3-1 per il Messico ed appena il Brasile che gioca in contemporanea si era sentito minacciato dalla differenza reti ha subito segnato un altro gol che gli permette di restare primo nel girone! Potenza dell’informazione e del Camerun,eh! C’è stato un momento che al Messico sarebbe bastato un altro gol per arrivare primo nel girone!

Ancora un’emozione in area Messicana con una vera prodezza del portiere Ochoa su un gran tiro da due passi di Perisic.Il tutto dopo l’espulsione del fiorentino Rebic per una entrataccia su Pena.

Finisce con il giusto trionfo del Messico che agli ottavi se la vedrà con l’Olanda.Due squadre veloci.Non dovrebbe mancare lo spettacolo.

 

Classifica finale Gruppo A

BRASILE 7 PUNTI   7 gol all’attivo 2 gol al passivo  +5   primo posto   gara con il CILE

MESSICO 7 PUNTI  4 gol all’attivo 1 gol al passivo  +3  secondo posto  gara con l’OLANDA

CROAZIA 3 punti

CAMERUN 0 punti