\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: NEYMAR, OSCAR E L’ARBITRO BATTONO UNA BELLA CROAZIA PER 3-1 RIGORE FASULLO
Di Admin (del 12/06/2014 @ 22:51:30, in MONDIALI CALCIO 2014, linkato 958 volte)

 

GRUPPO A BRASILE-CROAZIA-MESSICO-CAMERUN

Giovedi 12 giugno 2014

 

 Arena de Sao Paulo Overall capacity : 61,606 (FIFA World Cup 2014)

SAN PAOLO DEL BRASILE

 

BRASILE  3                 CROAZIA  1          

 Marcelo (Brasile ) 11' 1° tempo ( autorete) Neymar ( Brasile) 29' 1° tempo  Neymar ( Brasile ) 26' 2° tempo su rigore Oscar ( Brasile ) 46' 2° tempo

 

Dopo lo spettacolo d’apertura con coreografie spettacolari alla presenza della Presidente brasiliana Dilma Rousseff e del Presidente della FIFA Blatter la parola passa agli atleti in campo.

Obbligo però ricordare due cose. Primo:un pensiero per gli 8  operai morti nella corsa contro il tempo per allestire gli stadi .Secondo: le polemiche giustificate per una spesa faraonica di circa 10 miliardi di euro quando una bella fetta degli abitanti del paese ( grande quanto l’Europa) vive al limite della povertà.

 

Detto questo in campo scendono il Brasile che è favoritissimo per la conquista del suo sesto mondiale e la Croazia.

BRASILE:  J.Cesar   D.Alves  D.Luiz   T.Silva ( capitano )  Marcelo  Paulinho  L.Gustavo  Hulk  Oscar Neymar Fred   C.T. Scolari    Modulo: 4-2-3-1

CROAZIA: Pletikosa  Srna ( capitano )   Corluka  Lovren  Vrsaliko  Modric  Rakitic  Olic  Kovacic  Perisic  Jelavic  C.T.  N.Kovac

Arbitra: Nishimura  ( Giappone )

 Nella Croazia per squalifica manca la punta centrale Mario Mandzukic.Al suo posto Jelavic. Assente anche in difesa Simunic e per lungo tempo.10 turni di squalifica per cori nazisti.Al suo posto Lovren.

 Da parte sua il tecnico Scolari ha confermato la formazione che ha vinto l’ultima Confederations Cup.In attacco la punta Fred è supportata da Hulk,Neymar e Neymar la stella da cui ci si aspettano le giocate vincenti.

 Atmosfera calda allo stadio Arena di San Paolo con  anche una buona rappresentanza di tifosi Croati.

 Al 12’ ecco il primo gol dei Mondiali 2014. E lo segna “capellone” Marcelo il laterale del Real Madrid campione d’Europa.Solo che lo segna nella propria porta! E la Croazia è in vantaggio!

 La Croazia aveva sfiorato il gol anche 3 minuti prima quando Olic che aveva ricevuto da Perisic colpendo di testa aveva sfiorato il palo alla destra di Julio Cesar!!

 Molto spigliata la formazione europea che manovra rapida con un buon Kovacic

In occasione del gol va detto che Marcelo non è di certo stato fortunato quando il centro basso di Olic per Jelavic non è stato bel controllato da quest’ultimo con palla che è finita sul suo piede e poi in rete.

Inizia a spingere il Brasile.Al 15’ un bel passaggio di Oscar per Neymar che non riesce a raggiungerlo in azione acrobatica. Si susseguono gli angoli per il Brasile ma Pletikosa è attento nelle uscite. 20’ Paulinho va via in area sulla destra ma sparacchia addosso a Pletikosa.

Il Brasile scambia bene tra centrocampo ed attacco e ora mette alle corde la Croazia ma quando la squadra di Kovac si porta in avanti manovra bene. Sfiora il pari il Brasile al 22’ con una gran giocata di Neymar che raggiunge la sfera un attimo prima che esca dalla linea di fondo servendo in arretrato Oscar che prende la mira ma un grande intervento di Pletikosa evita il gol. Per ora buoni Neymar ed Oscar,si vedono poco sia Hulk che Fred ma sappiamo quanto quest’ultimo sia molto pratico e non molto spettacolare. 

 26’ allarga il braccio sul volto di Modric,Neymar e si prende l’ammonizione.La prima ammonizione di questa coppa è a carico della “stella” Neymar!

  28’ pericolosa la Croazia in area di rigore brasiliana ma J.Cesar esce bene. Il solito scambio tra Perisic e Jelavic non si concretizza. 29’ pareggia il Brasile con Neymar con un sinistro dalla lunga distanza nemmeno forte,ma precisissimo.La traiettoria finisce sul palo interno e poi in rete.Questa volta il portiere è apparso lanciarsi alla sua sinistra in leggero ritardo. Lo stadio è una bolgia.Un minuto di festeggiamenti per un gol “normale”.Figuriamoci… La Croazia si sta riorganizzando anche se nella zona centrale del campo perde diversi palloni e questo crea grossi problemi alla difesa costretta ad interventi in affanno.Paulinho e Oscar recuperano molti palloni. Punizione per il Brasile per un fallo subito da Neymar.La batte lui stesso a 5 metri dal  limite.Angolo.

Siamo nel finale di tempo e per ora non possiamo parlare di sopresa croata.La gara è stata piacevole,il Brasile ha spinto molto di più ma i Croati sono una discreta squadra e non sfigurano. Nessun cambio nell’intervallo.

Inizia spingendo molto il Brasile che ha un possesso palla pressochè totale.Questa squadra ha sicuramente tre assi:Tiago Silva,Oscar e Neymar e gli altri ottimi palleggiatori.Dai e ridai,spingi e rispingi prima o poi la giocata vincente arriva.Ecco la forza del Brasile.

Comunque tutti parlavano della forza in difesa.Non mi pare.La forza è a centrocampo.In pratica i due avanti Fred ed Hulk hanno toccato pochissimi palloni

Molto pratica la Croazia quando parte sulla fascia e crossa in area ove stasera manca lo “spilungone” Mandzukic . Ma si vede che le giocate croate sono per la sua inzuccata !

Al 16’ i Croati cambiano il primo uomo.Esce Kovacic,al suo posto Brozovic.

Risponde Scolari  al 18’ con l’uscita di Paulinho sostituito da Hernanes.

Dani Alves batte una punizione che va alta al 20’

Viene ammonito Corluka per un fallo su Neymar.  Ancora un cambio nel Brasile al 22’.Esce Hulk che si è visto poco,al sul posto Bernard.

23’ rigore  per il Brasile! Che cosa abbia visto l’arbitro? Non si capisce. Rigore letteralmente inventato.Lovren che avrebbe commesso il fallo viene ammonito.Batte Neymar e segna. 2-1 per il Brasile.Ma non ci siamo davvero.Il fallo  su Fred non esisteva. Neymar ha messo dentro il 33mo gol in Nazionale.Pletikosa era riuscito a toccare la sfera ma il tiro era troppo potente.

L’arbitro giapponese Nishimura ha visto ( solo lui..) una trattenuta in piena area di Lovren su Fred che invece si è buttato..

Ora sarà molto improbabile un recupero Croato.Più probabile il terzo gol brasiliano.In genere così va il calcio.

32’ Un cross di Oscar viene toccato di testa da David Luiz portatosi in avanti.La palla passa non lontana dai pali di Pletikosa.

Entra Rebic giocatore della Fiorentina  al 33’ al posto di Jelavic.

Ancora un fallo inesistente fischiato al croato Olic che a contatto con J.Cesar

 Secondo l’arbitro avrebbe commesso fallo. Mah! Il Brasile sicuramente ha fatto di più ma se vincerà 2-1 come probabile avrà vinto con un rigore inesistente.

 Sventola di Modric dai 30 metri e Julio Cesar si distende sulla destra e respinge.

Luiz Gustavo ammonito al 40’ Esce Neymar al suo posto Ramires.  

Finisce in attacco la squadra europea e dimostra molto carattere.Sarà un osso duro anche per Messico e Camerun. 

 Soffre fino in fondo il Brasile ma segna come avevo previsto in contropiede il terzo gol con un tiro dalla distanza di Oscar che è stato uno dei migliori in campo.Ecco che arriva un 3-1 che in pratica farà dire ai benpensanti:” ..visto che quel rigore criticabile è stato ininfluente?..il Brasile ha vinto 3-1 …”  Ecco i faciloni..quelli che saltano sul carro del vincitore..  Invece la gara ha detto che il Brasile è forte ma non imbattibile.Che il Brasile gioca in casa ed è sempre favorito.Che il Brasile ha dalla sua anche gli arbitri.Ne prendiamo atto.Ma la Croazia ha ben giocato ed è stata punita oltre misura.