\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:ROMA IN SEMIFINALE DI COPPA UN GOL DI GERVINHO NEL FINALE STENDE LA JUVENTUS
Di Admin (del 21/01/2014 @ 20:22:58, in Coppa Italia, linkato 1310 volte)

                 

 

 Sport & sport, il blog di Gianni Zei

 

COPPA ITALIA 2013/2014 Primo quarto di finale

ROMA 1 JUVENTUS 0 Gol di Gervinho al 34' del 2° tempo

Coppa Italia 2013/2014 da stasera si dovrebbe cominciare a fare sul serio.

 Sì,perché per la Coppetta in genere snobbata dalle grandi, quando si arriva ai quarti di finale ,sono le rivalità che contano e non si vuole fare brutte figure che non sarebbero tollerate dai tifosi.

L’inizio della manifestazione è pressoché snobbato dalle squadre di vertice èd è capitato che qualche squadra dei tornei inferiori sia capitata alla fase finale.

 Quest’anno abbiamo un tabellino per i quarti che prevede Roma-Juventus per stasera,poi Milan-Udinese, Napoli-Lazio ed infine Fiorentina-Siena con i senesi unica squadra di B.

 I quarti di finale si disputeranno tra il 21 ed il 29 gennaio.

 Le semifinali tra la vincente di Roma-Juventus e di Napoli-Lazio e la vincente di Milan-Udinese e Fiorentina-Siena si terranno tra il 5 ed il 12 febbraio mentre la finale il 3 maggio all’Olimpico di Roma.

Stuzzicante la gara di stasera tra Roma e Juventus vale a dire tra le prime attrici del campionato e tra le due Società che hanno vinto più volte la Coppa Italia:9 successi a testa con i bianconeri che mancano dalla vittoria dal 1995 quando in doppia sfida superarono il Parma per 1-0 e 2-0.L’ultima vittoria dei giallorossi risale alla Coppa Italia 2008 quando in gara secca venne sconfitta l’Inter per 2-1

 Olimpico delle grandi serate con oltre 60 mila spettatori e Roma in campo nella migliore formazione possibile.La Juventus invece lascia in panchina Buffon.Pogba,Lichsteienr,Asamoah.Tevez e Llorente.E scusate se è poco. Spazio quindi ai vari Storari,Peluso,Quagliarella,Giovinco.

 Nella Roma in attacco accanto a Totti ci sono Florenzi e Gervinho. Gara piacevole ed intensa:Qualche accelerazione romanista da parte di Gervinho e di Florenzi mette un po’ in apprensione la difesa dei bianconeri ed anche una legnata dalla distanza di Totti fuori di un soffio ma quello che non ci si aspettava è la difficoltà della difesa romanista nel controllo della “formica atomica” Sebastian Giovinco che con le sue serpentine ha costretto più volte i difensori di Garcia alle maniere forti.Benatia è stato ammonito. E fra le proteste juventine in quanto era fallo da ultimo uomo e poteva anche starci da parte dell’arbitro Gervasoni anche il rosso.Nulla di importante comunque anche la Juventus 2 chiamiamola così,si fa rispettare.

Attorno al 35mo per due volte la difesa della Juventus rischia grosso in occasione di traversoni con palla bassa e tesa dalla destra in area di rigore ove nessuno dei giallorossi è però arrivato a battere a rete. Anche la forza fisica di Maicon è spesso messa a vantaggio delle percussioni in area.Ma il tocco finale non è mai preciso.

 Giovinco è sempre un problema per gli avversari ed anche per le valutazioni arbitrali.Il giocatore è bravo tecnicamente ed è rapido ma francamente essendo piccolissimo non si riesce mai a capire fino a che punto vada a terra per colpa degli interventi di chi lo sovrasta fisicamente ( in pratica tutti…) o per colpa della sua stessa scarsa prestanza fisica.Comunque se c’è fallo ,c’è fallo ed è da sanzionare.E Giovinco stasera ha già fatto ammonire due romanisti Benatia e Florenzi.

Finora leggera prevalenza della Roma che però appare non sempre ben amalgamata tra difesa e centrocampo.Insomma i reparti sembrano meno compatti rispetto alla blocco più armonico e monolitico della Juventus,anche se meno manovriero ed esteticamente forse meno apprezzabile.

Certo è che uno dei difetti della Roma di Garcia è proprio quello di essere una squadra poco cinica.Bella a vedersi ma per fare un gol deve lavorare molto. Zero a zero alla fine del primo tempo.

Ad inizio ripresa Conte inserisce Ogbonna la posto di Chiellini mentre c’è subito un episodio dubbio legato all’annullamento di un gol alla Juventus.Su un cross da destra di Isla Peluso aveva insaccato in tuffo di testa ma sembra che la sfera avesse in precedenza superato la linea di fondo. Al 10’ ottimo passaggio teso in area di rigore bianconera da parte di Totti ma la difesa allontana con Barzagli prima che possa intervenire Gervinho che era in agguato. Intanto Conte sta facendo scaldare i “grossi calibri” Tevez , Pogba e Llorente. La Roma continua ad attaccare ma la difesa bianconera è molto compatta e rintuzza ogni tentativo.La pressione giallorossa sta aumentando.Lo schema di Garcia privilegia gli innesti dalle fasce con grosse corse verso l’area ma al centro chi c’è ? Chi è pronto o al colpo di testa oppure visto che i palloni sono spesso bassi e tesi a terra,chi è pronto alla deviazione ? Nessuno!

Abbiamo l’impressione che se entreranno Tevez e Pogba la Juventus potrebbe vincere la gara.

 29’ entra Pjanic ed esce Florenzi nella Roma.

 Contropiede juventino sprecato da Isla.

 Esce Giovinco ed entra Fernando LLorente.

Mancano 13’ alla fine.

34' azione quasi in contropiede da parte della Roma ed è gol! Pjanic strappa un pallone a metà campo a Bonucci e lancia Strootman che va quasi a fondo campo e mette in area un pallone deviato in rete con gesto acrobatico( esterno destro al volo) da Gervinho! Un bel gol che potrebbe essere decisivo.

 Conte mette subito dentro Tevez ed esce Marchisio.Mentre nella Roma Ljaijc prende il posto di Totti. 41’ ancora Gervinho alla ribalta con un tiro però senza pretese che Storari blocca.Azione che poteva essere meglio sfruttata.

 Al 45’ ancora un’azione dei padroni di casa con tiro di Pjanic che termina di poco fuori.

 Risponde Vidal con un tiro alto al secondo dei quattro minuti di recupero. Ammonito Vidal Per aver gettato con forza il pallone a terra negli ultimissimi secondi per una rimessa contestata.

E qui finisce la gara.

 La Roma va in semifinale e giocherà contro la vincente di Napoli-Lazio.Possibile  quindi un derby. La Juventus perde la gara pur non avendo mal giocato ma è stata troppo remissiva.In sostanza la voglia di rivincita della Roma ha prevalso anche se l’obiettivo ha un altro peso rispetto al campionato.Roma comunque come vera avversaria dei bianconeri per il campionato probabilmente fino in fondo.Ottima gara anche di Torosidis soprattutto nel finale.