\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: INTER DI FORZA SULLA FIORENTINA 2-1 MA I VIOLA CHE HANNO COMANDATO IL GIOCO MERITAVANO DI PIUí
Di Admin (del 26/09/2013 @ 23:05:04, in Calcio Campionato, linkato 1040 volte)

Sfida interessante quella di stasera tra Inter e Fiorentina. Dopo le gare di ieri sera che hanno confermato l’ottimo momento della Roma sempre vincente finora ( record giallorosso di 5 su 5 ad apertura torneo ) e sempre in gol nei secondi tempi indice di consapevolezza e maturità,dopo il mezzo passo falso casalingo del Napoli contro un Sassuolo che nulla aveva raccolto fino ad ieri sera e dopo l’ennesima conferma della forza,volontà ed anche fortuna ( svarione arbitrale ) della Juventus, sarà intrigante capire se l’anima di Mazzarri sarà già penetrata nei neroazzurri oppure se Montella riuscirà come accadde lo scorso anno sponda Milan ad espugnare San Siro. La posta in palio è già alta,la possibilità di raggiungere Napoli e Juventus al secondo posto. Per Montella sarà la 50ma panchina viola della sua giovane carriera da allenatore. Circa il Milan precipitato a 10 punti dalla vetta che dire? La gran parte dei commenti è improntata al bicchiere mezzo pieno…si guarda in là..si parla di classifica migliore a Natale.. Mi paiono delle sciocchezze belle e buone. Per quale motivo una squadra del blasone del Milan tutti gli anni debba partire in campionato in maniera tanto disarmante e con un gioco così episodico qualcuno dovrebbe spiegarlo..e non basta la giustificazione degli assenti.

Punto e a capo.

 

                       

Intanto a Milano si gioca a viso aperto tra Inter e Fiorentina.Un Alvarez molto ispirato impegna con la sua velocità la difesa viola ed all’11mo non riesce ad agganciare un bel pallone nei pressi del dischetto.Pian piano vile fuori il gioco molto più manovrato della Fiorentina che con Giuseppe Rossi impegna Handanovic.Rischiano i viola quando un contropiede manovrato da Jesus con palla a Taider vede quat’ultimo sparacchiare sull’esterno della rete.

 Il tema tattico è evidente.Molto più potente e veloce l’Inter nelle ripartenze ( classico Mazzarri) ma Fiorentina padrona del gioco.Il problema per Montella è là davanti ove si fa sentire l’assenza di Cuadrado e di Mario Gomez nonostante la bravura ed anche la freschezza di Giuseppe Rossi.

Al 17’ bella discesa di Alvarez che se ne va per tutto il campo poi chiuso all’ultimo da Savic. Lo spagnolo Joaquin si mette in mostra al 21mo ed al 22mo prima ribattuto in angolo e poi con tiro a lato. L’Inter è costretta nella sua metà campo. Al 34mo Pasqual capitano della Fiorentina dopo un tiro dalla distanza deviato in angolo è costretto ad uscire dal campo per infortunio alla coscia.Entra Marcos Alonso. Ancora una bella serpentina in area di Alvarez mette paura alla difesa viola che soffre la velocità di esecuzione sia di Alvarez che di Palacio,ma Gonzalo Rodriguez uno dei migliori in campo riesce a contrastarlo favorendo l’intervento del portiere Neto.

 Finisce il tempo sullo zero a zero e forse l’Inter non si aspettava una Fiorentina così matura nell’impianto di gioco.Vedremo.

 I neroazzurri sembrano più decisi nei primi minuti della ripresa ma al 14mo una trattenuta in area di rigore di Jesus su Joaquin costringe l’arbitro Valeri ( imbeccato dal giudice di porta ) a concedere la massima punizione ai viola.Il rigore è battuto da Giuseppe Rossi che batte Handanovic alla sua sinistra .Fiorentina in vantaggio a San Siro un campo ( sponda Inter) ove da anni,dal 2000 non riesce a far sua la posta

. Mazzarri inserisce Icardi al posto di un Guarin poco ispirato mentre Montella decide di proteggere il vantaggio inserendo Ilicic al posto di Rossi.

Al 27mo pareggiano i neroazzurri grazie ad un capolavoro di Cambiasso che riesce a battere Neto con una rovesciata in spazi stretti contrastato da avversari e dopo aver addomesticato la sfera con il petto.Un gol veramente voluto.

 I viola non hanno altro da fare che riportarsi in avanti.Solo attraverso il gioco la squadra di Montella può far male e soprattutto evitare di farsi pressare in area da avversari più forti fisicamente e votati al contropiede.

Montella inserisce Vecino al debutto in A al posto di Aquilani. Al 35mo viola vicinissimi al vantaggio con un tiro di Ilicic che finisce addosso ad Handanovic la cui respinta va sui piedi di Vecino che spara addosso ad un difensore.Occasione ghiotta sprecata.

 La regola principe del calcio gol sbagliato gol subito si abbatte sulla difesa viola tre minuti dopo al 38mo quando l’Inter passa in vantaggio grazie ad un gol di Jonathan portatosi in avanti servito da Alvarez. Il brasiliano beffa Mati Fernandez morbido nel controllo con un tiro che batte Neto sul primo palo.

 La botta per la Fiorentina è pesante.I viola rischiano ancora al 42mo quando Pereira appena entrato al posto di Jonathan in contropiede fa tutto da solo non servendo Palacio che lo aveva seguito al centro dell’area e spara a rete.Neto si rifugia in angolo.

L’ultima emozione la regala Ambrosini in pieno recupero con un tiro centrale parato a terra da Handanovic.

Moratti esulta e l’Inter porta a casa tre punti pesanti dopo aver seriamente rischiato di perdere la gara. Una cosa l’ha detta questa partita.Che la Fiorentina è una signora squadra dotata di un eccellente sistema di gioco che però nell’occasione non è stata fortunata nelle conclusioni e che ha perso la gara per essersi trovata davanti un Inter sicuramente più potente nei singoli,in un buon momento di forma,un Inter che tra le altre cose può pensare solo al campionato ,quei singoli che hanno scardinato di forza una difesa un po’ troppo leggera. Cambiasso bel gol di forza ed anche il raddoppio è stato più o meno simile. Si conferma stregato San Siro ( parte neroazzurra ) per la Fiorentina che vi perde da anni

 Mazzarri con questa squadra può dar fastidio a tutti.Ha un gioco perfetto per il tifoso interista…soffre,rischia,magari subisce ma in pochi minuti riesce a risolvere in una maniera o nell’altra ed ha anche Milito in panchina..figurarsi..