\\ Home Page : Articolo : Stampa
A REGGIO EMILIA NEL TROFEO TIM IL MILAN SUPERA PER 7/6 AI RIGORI LA JUVENTUS IN 45 CON POCHE EMOZIONI
Di Admin (del 23/07/2013 @ 22:30:52, in calcio trofeo tim, linkato 1135 volte)

 

Dopo pochi giorni di allenamento di certo non si può pretendere di più di quanto un Milan ed una Juventus non ancora al completo potevano mostrare al pubblico di Reggio Emilia ove quest’anno si svolge il Trofeo TIM primo appuntamento della stagione con il calcio di rilievo.

Per la prima volta non prende parte al torneo che è strutturato su 3 gare di 45’ l’una l’Inter che tra l’altro è la società che più della altre due Milan e Juventus l’ha vinto per più volte.

Infatti il Trofeo Tim finora è sempre stato disputato dalle tre società più titolate in Italia, appunto Juventus,Milan ed Inter.Al posto dei neroazzurri che quest’anno hanno declinato l’invito c’è il Sassuolo neo promosso in Serie A.

 Conte presenta la sua Juventus con il classico 3-5-2 e mette in campo i due nuovi acquisti Tevez e Llorente.I bianconeri sono privi dei nazionali, di Pogba e di Caceres.Il Milan mette in campo la coppia di attacco Robinho ( che ha appena prolungato il contratto!!!) ed il giovane Niang.

Assenti Balotelli ,El Shaarawy e,tra gli altri, il neo acquisto Saponara.Tra i rossoneri stasera in campo ben 6 giocatori di colore ( Constant-Traoré-De Jong al rientro dopo lungo infortunio-Boateng-Robinho e Niang) Curiosità tutta incentrata sulla coppia Tevez-Llorente.

Ad inizio Milan in avanti con uno scambio Constant-Niang che Storari neutralizza.Poi un paio di duri interventi di Mexes su Tevez fanno arrabbiare Conte.Al 15’ applausi del pubblico per una prolungata azione bianconera poi conclusa da Padoin e salvataggio finale di Abbiati. Boateng tenta uno dei suoi tiri sbilenchi senza pretese prima che Llorente lanciatosi in area e servito da un cross dalla destra sprechi malamente davanti al portiere rossonero.

Anche in questa occasione tre difensori milanisti si erano fatti sorprendere..

Al 29’ Boateng ha un bello spunto proiettandosi in area di rigore ove viene atterrato da Lichsteiner.Il rigore tirato da Robinho non è dei migliori.Storari devia in angolo!

Al 33’ uno scontro fortuito tra i volti di Antonini e Llorente priva la gara dei due che sono costretti a lasciare il campo. Antonini in barella e Llorente poco dopo.Si tratta di due ferite lacero-contuse al volto.

 Non c’è tempo per altro di interessante.

Si va ai rigori ove il Milan si dimostra più preciso con le segnature di Robinho-De Jong-Mexes-Niang-Bonera-Traoré e Zaccardo ed il solo errore di Nocerino che tira alto. I bianconeri vanno a segno con Vidal-Tevez-Asamoah-Vucinic-Peluso e De Ceglie. Sbagliano con Lichsteiner e con Padoin grazie a due parate di Abbiati.