\\ Home Page : Articolo : Stampa
FINALISSIMA BRASILE-SPAGNA AL MARACANA’ C’E’ NEYMAR SULLA STRADA DELLE “FURIE ROSSE”
Di Admin (del 29/06/2013 @ 23:03:56, in confederations cup, linkato 1213 volte)

 

                             

 

Tutti gli occhi saranno puntati su di lui, su Neymar .Il giocatore brasiliano è stato indubbiamente il miglior giocatore visto finora in questa Confederations Cup che va a concludersi domani alle 24 ( ora Italiana) con la disputa della finalissima tra Brasile e Spagna al Maracanà di Rio de Janeiro.

 

Così recita il sito della FIFA nella presentazione della gara. “ quando Neymar riceve il pallone ,lo stadio si aspetta che accada qualcosa di speciale” Sarà indubbiamente la gara più importante della sua giovane carriera,un titolo la conquistare per sé,per il Brasile prima dell’affascinante avventura europea con il Barcellona e con Messi.

 

AGI.IT 

 

 In 5 anni con il Santos e con le Nazionali prima l’Olimpica poi la maggiore ,Neymar a soli 21 anni ha già messo a segno ben 176 reti in 285 partite. In Nazionale ha segnato già 23 gol in 37 gare. Ha detto di lui Pelè : “ può diventare anche più forte di me”

Detto di Neymar e considerando anche l’abilità tattica di Scolari e tenendo conto del  fatto che il Brasile gioca in casa ed ha avuto a disposizione un giorno in più di riposo rispetto alla Spagna, non è difficile ipotizzare i carioca come favoriti per il successo finale.

Foxsportasia.com

 Comunque la Spagna è carica di titoli, è Campione del Mondo e d’Europa ed è imbattuta da ben 29 gare.La forza di Del Bosque il suo allenatore oltre alla vastissima esperienza accumulata sia quando era un punto di forza del centrocampo del Real Madrid sia alla guida delle Furie Rosse, è quella di poter disporre di una panchina di altissimo livello.

 Repubblica.it

Solo per l’attacco può far girare giocatori come Torres,Pedro,Silva,Villa,Mata,Navas e dispone a centrocampo della coppia più forte mai vista sui campi di calcio da sempre perché così si devono considerare Iniesta e Xavi.

Per cui la Spagna venderà cara la pelle prima di cedere le armi al giovane ed ancora non perfettamente amalgamato Brasile di Scolari.

 Di certo non finirà come quel lontano Brasile-Spagna 6-1 del 1950. La gara venne giocata proprio al vecchio Maracanà.L’ultimo incontro tra le due Nazionali terminò sullo zero a zero e venne disputato 14 anni or sono. Comunque la Spagna contro il Brasile vinse nel 1934 durante il Campionato del Mondo di calcio che si disputò in Italia.Fu un 3-1 per gli spagnoli agli ottavi di finale.

Arbitrerà l’olandese Kuipers.