\\ Home Page : Articolo : Stampa
IN FINALE VA LA SPAGNA CHE BATTE AI RIGORI L'ITALIA PER 7-6 MA CHE FATICA !
Di Admin (del 27/06/2013 @ 16:00:47, in confederations cup, linkato 1182 volte)

                   

Con il Brasile già in finale di Confederations Cup si attende l’esito della seconda semifinale di stasera che vede di fronte i Campioni del Mondo e d’Europa della Spagna e l’Italia in questo caso orfana del suo fromboliere principe Mario Balotelli.

 Messa così sembrerebbe non esserci alcuna possibilità per gli azzurri ma il calcio ha proposto più volte tante e tali di quelle sorprese da non poter giustificare alcun pronostico in anticipo.

 Sì, è probabile che la Spagna vinca e vada in finale col Brasile perché oggettivamente più forte degli azzurri e non di poco, ma buone possibilità devono essere accreditate anche all’Italia che per l’occasione è vero che sarà priva per infortunio di Balotelli, ma potrà di nuovo contare a centrocampo sia su De Rossi che su Pirlo

.Ed è a centrocampo che la Spagna costruisce le sue vittorie con i formidabili Xavi,Iniesta,Busquets.

Si gioca allo stadio Castelao di Fortaleza

 ricordando che arbitrerà Webb ottimo arbitro inglese e che la Spagna del Marchese Vicente del Bosque è imbattuta da ben 28 partite ed affronterà un’Italia probabilmente con nuovo modulo con Marchisio e Candreva a spezzare le triangolazioni spagnole cercando anche di agevolare le incursioni di Gilardino come unica punta.

A meno che Prandelli non sorprenda tutti inserendo anche El Shaarawy ma ci crediamo poco.

Gli azzurri scendono in campo con il lutto al braccio per la scomparsa avvenuta nel pomeriggio di Stefano Borgonovo ex attaccante di Fiorentina e Milan deceduto a soli 49 anni.

Borgonovo era un vero simbolo della lotta alla Sla la terribile malattia che ha già colpito diversi sportivi.

Prandelli ha optato come previsto per Candreva e Marchisio alle spalle di Gilardino mentre la Spagna ha Torres al centro dell’attacco supportato da Silva e Pedro. Al 2’ Pedro recupera una respinta della difesa azzurra e tira in diagonale con palla fuori. All’8’ su angolo battuto da Pirlo c’è il colpo di testa di Maggio che sorvola la traversa. Intanto si capisce dagli umori del pubblico di Fortaleza che i tifosi brasiliani preferirebbero in finale l’Italia rispetto agli spagnoli.

Al 14’ si fa vedere Gilardino con una girata di destro su lancio di Maggio che termina a lato non di molto dai pali di Casillas. 17’ questa volta è un intraprendente Maggio ad impegnare di testa Casillas in uscita. L’Italia tiene bene il campo e senza alcun timore. 19’ ancora Italia con Pirlo che batte una punizione e De Rossi che sfiora la sfera spedendola un paio di metri alla destra del portiere spagnolo Casillas.

 Un minuto dopo Giaccherini lancia Maggio che si tuffa e di testa serve Marchisio il cui impatto con il pallone non è preciso.La sfera termina a lato.

 Incredibile,l’Italia ha avuto maggiore continuità ed azioni più importanti rispetto alle furie rosse. In finale di tempo due ottime occasioni una per parte. 36’ ancora Maggio ha la palla giusta per il gol.Da Giaccherini un centro per Maggio che si tuffa e di testa spara addosso a Casillas.

 Un minuto dopo è Torres a sprecare il vantaggio.Fa tutto bene in area dribblando Barzagli salvo poi angolare troppo il tiro che termina un mezzo metro dal palo alla sinistra di Buffon.Questa è stata la migliore occasione per gli spagnoli.

 A fine tempo un perfetto lancio di Iniesta in area di rigore italiana non viene agganciato al volo per un soffio da Xavi che aveva perfettamente intuito il lancio. Finisce il tempo sullo zero a zero ampiamente meritato dall’Italia,anzi, stretto.

Cambio nell ‘Italia ad inizio secondo tempo.Barzagli ha accusato un problema muscolare al suo posto Montolivo con retrocessione di De Rossi in difesa .Montolivo si piazza accanto a Pirlo. Anche la Spagna effettua un cambio con Navas al posto di Silva. Ed è proprio il neo entrato Navas ad impegnare a terra Buffon con un tiro in diagonale. Da ricordare che il clima è abbastanza torrido ed è impossibile che le giocate delle due squadre siano continue ciò nonostante la gara è intensa.

 Una iniziativa personale di Iniesta con una serpentina e con pallone fuori si registra al 19’ Un minuto dopo è ammonito De Rossi per fallo di mano a centrocampo. Ancora Italia con l’ennesimo angolo di Pirlo ed il colpo di testa di Chiellini alto di poco.

 Un minuto dopo è la Spagna a sprecare una buona occasione con Pedro che lanciato sulla sinistra si trova davanti il solo Buffon, ma colpisce malissimo spedendo fuori.

Alla mezz’ora è l’italia che costringe alla difesa la spagna 6-1 gli angoli a favore degli azzurri. Ogni passaggio di palla italiano è condito dagli olè. Esce Pedro entra Mata al 34 nella Spagna ed entra Aquilani ed esce Marchisio tra gli azzurri. Da Navas a Piquè che spreca tutto al 39’, altra buona occasione spagnola. Accelera la Spagna in questo finale di gara ma non riesce più a pungere ed è inevitabile si arrivi ai supplementari ove Prandelli fa entrare Giovinco al posto di Gilardino.

 3’ da Candreva a Giovinco, poi rimpallo per Giaccherini il cui tiro di prima intenzione colpisce il palo a Casillas battuto! Che occasione ! Del Bosque fa uscire Fernando Torres al suo posto Martinez.

 Si vive sulle emozioni ora perché gli schemi sono un po’ saltati.In area azzurra si verificano situazioni confuse e pericolose .La più pericolosa con un tiro di Jordi Alba che sfiora la traversa di Buffon !

Alba era stato lanciato dal solito Iniesta che sta salendo in cattedra. 10’ punizione di Xavi e colpo di testa di Pique alto di poco La posizione di Piquè era però irregolare.

Ora la Spagna vuole vincere e spinge.L’Italia agisce in contropiede ma la difesa spagnola non sembra imperforabile. Altra punizione battuta alta da Xavi al 14’ Prima della fine del 1° tempo supplementare c’è l’ammonizione per Piquè che tocca con la mano.

 Ultimi 15’ Al 3’ Mata sparacchia a rete subito ricevuta la palla ma la sfera va fuori.Intanto Chiellini ha i crampi, mentre Giaccherini è vivacissimo e da solo costringe alla massima attenzione l’intera difesa spagnola. Al 9’ una bordata da fuori area di Xavi è deviata da Buffon sul palo alla sua sinistra ! Occasionissima.

11’ Spagna vicinissima alla vittoria. Un tiro di Navas termina fuori di pochissimo deviato in angolo da Buffon. L’Italia è un poco alle corde,la Spagna vuole evitare i rigori. E’ un assedio !

 L’Italia potrebbe colpire in contropiede.

 Ancora da Navas per Mata che mette in area ma non ci sono compagni.

 Non c’è più tempo ,si va ai rigori. La Spagna si è svegliata troppo tardi ed ha sbagliato molto.Grossi meriti all’Italia che ha avuto anch’essa grosse occasioni soprattutto nel primo tempo e con il palo di Giaccherini. Potrebbe finire stasera la lunga imbattibilità della Spagna che è a 28 gare senza sconfitte.

Vediamo i rigori:

Iker Casillas e Gianluigi Buffon a voi !

Tira Italia va Candreva e segna 0-1

 Tira Spagna va Xavi e segna 1-1

Tira Italia va Aquilani e segna 1-2

Tira Spagna va Iniesta e segna 2-2

Tira Italia va De Rossi e segna 2-3

Tira Spagna va Pique’ e segna 3-3

 Tira Italia va Giovinco e segna 3-4

Tira Spagna va Sergio Ramos e segna 4-4

Tira Italia va Pirlo e segna 4-5

Tira Spagna va Mata e segna 5-5  si prosegue ora chi sbaglia esce.

Tira Italia va Montolivo e segna 5-6

 Tira Spagna va Busquets e segna 6-6

Tira Italia va Bonucci e sbaglia !!! 6-6

Tira Spagna va Navas e segna ! 7-6

 SPAGNA IN FINALE COL BRASILE !