\\ Home Page : Articolo : Stampa
UNDER 21NULLA DA FARE: LA SPAGNA TRAVOLGE PER 4-2 GLI AZZURRI ED E ' DI NUOVO CAMPIONE D'EUROPA
Di Admin (del 18/06/2013 @ 16:37:52, in campionato Europeo Under 21, linkato 941 volte)

FINALISSIMA CAMPIONATO EUROPEO UNDER 21 AL TEDDY STADIUM DI GERUSALEMME  TRA ITALIA E SPAGNA   

                    

 

Alle 18 va in scena al Teddy Stadium di Gerusalemme la finalissima dei Campionati Europei Under 21 di calcio. L’Italia di Mangia è in finale.Dovrà vedersela con la Spagna una Nazionale che è campione d’Europa in carica e che non perde da 25 gare !

 In una finale possono valere anche altri elementi.Determinazione agonistica e cuore oltre che episodi favorevoli possono ribaltare i pronostici. Se è vero che la Spagna ha elementi di grande esperienza e bravura ( Thiago ed Isco ) e che dal giorno dell’ultima sconfitta ( novembre 2009 ) su 25 gare ne ha vinte 22 subendo solo 9 reti ( in questa fase finale d’ Europeo ha la difesa imbattuta) è anche pur vero che la nostra nazionale Under 21 ha elementi di gran valore e di grande pericolosità soprattutto in attacco come Immobile ed Insigne.

 E se è vero che la Spagna è campione in carica ed ha vinto 3 Campionati d’Europa ( 1986,1998 e 2011) , la nazionale Under 21 dell’Italia di Campionati ne ha vinti 5 ( 1992,1994,1996,2000 e 2004)

NIENTE DA FARE PER GLI AZZURRINI.. LA SPAGNA SI CONFERMA CAMPIONE D'EUROPA UNDER 21 CON UNA CHIARA DIMOSTRAZIONE DI SUPERIORITA'

L'ORGOGLIO AZZURRO C'E'  IL PORTIERE SPAGNOLO SUBISCE I PRIMI DUE GOL IN QUESTA FASE FINALE.

A Gerusalemme la finale è finita come preventivato.

Un 4-2 per la Spagna che ha dimostrato grande padronanza nel gioco con individualità di livello superiore ed una consapevolezza della propria forza evidente.Ed in alcuni frangenti l'Italia di Mangia è stata capace di trarre profitto da questa troppa sicurezza prima impattando il gol messo a segno già al 6' da Thiago Alcantara con una risposta gioiello di Immobile poi spaventando il portiere spagnolo con una bordata di Florenzi deviata casualmente con un ginocchio.

E' vero, la Spagna manovrava con grande padronanza il gioco a centrocampo salvo poi accelerare improvvisamente nei pressi dell'area di rigore degli azzurrini con incursioni ora di Tello, ora di Isco ora di Alcantara che alla mezz'ora raddoppiava Era questo il gol che portava la gara sui binari dei Campioni d'Europa.Un pallone spiovente in area di rigore superava un azzurro e Alcantara sia pure pressato riusciva a battere ancora Bardi.L'Italia subiva il colpo e soltanto sette minuti dopo subiva il terzo gol su rigore decretato per un fallo di Donati su Tello con azione giudicata severamente avendo prima Donati colpito la sfera.Alcantara al tiro vincente per la sua storica tripletta.

THIAGO ALCANTARA ( Uefa.com)

La tattica italiana di cercare di superare la difesa spagnola con lanci lunghissimi per le volate di Insigne e di Immobile o gli inserimenti di Florenzi ha prodotto nel primo tempo un gol di Insigne ed un tentativo di Florenzi che poteva aver miglior fortuna.In quella occasione poteva anche arrivare il vantaggio azzurro ma la costanza di gioco e di occasioni dei rossi non lasciavano presagire nulla di buono.Ed infatti  nel finale di tempo i rossi hanno dilagato grazie alle finalizzazioni di Alcantara anche grazie ad un un rigore  seppure un pò severo .

Nell'intervallo Mangia ha capito che la tattica di attendere gli spagnoli per poi punirli solo e soltanto con puntate episodiche non poteva premiare gli azzurri ed ha inserito Gabbiabini  e Saponara  accanto a Insigne ed Immobile ed avanzando Verratti  e dando quindi un'impronta molto più offensiva alla squadra.

Qualcosa si è visto. Un tiro alto di Insigne su lancio di Verratti,poi una bella girata alta di poco da parte di Florenzi.Ma la Spagna non stava a guardare ed Isco per poco non portava sul 4-1 i suoi.Poi era la volta di Tello a sprecare.Giocoforza gli azzurrini con un modulo tutto offensivo 4-2-4 correvano dei rischi ed infatti gara chiusa al 16' con un secondo rigore questa volta nettissimo quando Regini stendeva Montoya in area. Questa volta al tiro andava Isco che portava i suoi sul 4-1.

L'orgogliosa reazione finale degli azzurrini portava ad un bel gol di Borini dopo uno scambio con Insigne.Un bel destro violento che non lasciava scampo al portiere spagnolo fino ad inizio gara imbattuto.

Una nazionale Spagnola quindi ci punisce ancora.

Abbiamo una Spagna campione d'Europa e del Mondo in carica ed una Spagna Under 21 Campione d'Europa per la quarta volta e la seconda consecutiva.Una formazione quella allenata da Lopetegui  arrivata a 26 partite senza sconfitte.Vicente del Bosque allenatore delle furie rosse in caso di bisogno ha un'ampia scelta di giovani su cui poter contare...