\\ Home Page : Articolo : Stampa
UNA BRUTTA ITALIA FA 0-0 A PRAGA.BUFFON IL MIGLIORE BALOTELLI ESPULSO AL 72’ BRASILE PIU’ VICINO
Di Admin (del 07/06/2013 @ 21:42:42, in mondiali calcio 2014, linkato 728 volte)

 

                                            

BRUTTO E MODESTO ZERO A ZERO A PRAGA

BUFFON IL MIGLIORE

CECH NON FA UNA PARATA

BALOTELLI SI BECCA DUE AMMONIZIONI IN 4'

LA REPUBBLICA CECA ( CHE E' SQUADRA MODESTA )  AVREBBE MERITATO LA VITTORIA

 

E’ una tappa importante per l’Italia di Prandelli quella di stasera a Praga contro la Repubblica Ceca.Si tratta di andare alla ricerca di una vittoria che sarebbe decisiva per raggiungere Rio 2014.La classifica del girone B parla chiaro: Italia 5 gare 13 punti Bulgaria 6 gare 10 punti, Repubblica Ceca 5 gare 8 punti, Danimarca 5 gare 6 punti,Armenia 4 gare 3 punti e fanalino di coda Malta con 5 gare zero punti.

 Prandelli per questa trasferta decisiva prima dell’esperienza brasiliana della Confederation Club si affida ad un blocco Juventus-Milan con l’unico inserimento “alieno” di De Rossi della Roma. In avanti la coppia del futuro sia della nazionale che del Milan El Shaarawy-Balotelli.

 Nessun problema alluvionale per l’occasione allo stadio ove si gioca in piena regolarità.

Tra l’altro Praga non è mai stata generosa con la Nazionale Italiana di calcio dal momento che gli azzurri vi hanno perduto ben 9 volte su11 visite.Ultima vittoria italiana a Praga nel maggio 1937!!!

Il CT Ceco Bilek in avanti si affida al laziale Kozak. Padroni di casa intraprendenti che si fanno pericolosi con Plasil con impegno gravoso per Buffon ( ma l’azione era viziata da un fuorigioco), poi ancora al 10’ con un bel destro di Darida parato.Molto vicina al vantaggio la Repubblica Ceca un minuto dopo quando in una mischia dopo calcio d’angolo Jaracek si trova il pallone buono ma lo scaraventa addosso a Buffon.

 Si cercano El Shaarawy e Balotelli ed una loro buona trama non si concretizza al 19’ Ancora Jaracek si mette in mostra al 24’ con un tiro che termina però alto sull’incrocio dei pali di Buffon.In verità non è una gran partita.L’Italia cerca di più la manovra mentre i padroni di casa sembrano più propensi al contropiede.Kozak al tiro al 28’ con palla bloccata da Buffon.

La manovra azzurra è abbastanza lenta e non ha finora permesso a Balotelli di rendersi pericoloso.In fase di recupero a fine tempo Balotelli tenta di liberarsi con una bella veronica tra 3 avversari ma poi viene fermato al tiro. La prima parte finisce per zero a zero senza infamia nè lode.

 Intanto Prandelli provvede nell’intervallo alla sostituzione di El Shaarawy con Giovinco.

 Francamente che dire sul El Shaarawy?Non sembra più capace di tornare ai livelli di autunno inverno 2012.C’è da credere e sperare che la pausa estiva post Confederation possa ricaricarlo a dovere ma è ancora tutta da dimostrare la sua intesa PROFICUA con Mario Balotelli al di là delle belle parole di circostanza circa l’amicizia tra i due.Questo è un problema non da poco sia per il Milan che per la Nazionale.

 Intanto ad inizio ripresa Buffon se la vede brutta su una sua respinta di pugno su palla da angolo e colpo di testa di Jaracek che sfiora l’incrocio dei pali. Giovinco con le sue corte leve cerca di velocizzare il gioco e Montolivo sferra una bordata dai 25 metri che termina a lato mentre Kozak riesce a sprecare una buona occasione al 16’ sparacchiando la palla addosso ad un Buffon come sempre punto di forza della difesa e sempre molto tempestivo nelle uscite

.Comunque questa è stata la migliore occasione da gol dell’intera gara. Al 21’ tentativo di Darida dalla distanza con palla fuori ed al 22’ grande intervento in tuffo di Buffon su bordata di Kozak ! Altra buona azione dei padroni di casa. La Repubblica Ceca ora sembra più convinta e spinge con maggiore continuItà. Intanto al 23’ viene ammonito Balotelli per un fallo da dietro su Kadlek nella zona di centrocampo.Tre soli minuti dopo l’arbitro norvegese Moen estrae per la seconda volta il giallo ai danni di Balotelli che viene espulso.Fallo stupido in area ceca su Gebre Sellassie in un contrasto aereo.Forse giudicata la manata in maniera severa,comunque in campo internazionale non si può beccare due ammonizioni in tre minuti ! Comprensibile semmai di più lo sfogo di Balotelli contro le strutture del tunnel che porta i giocatori negli spogliatoi.Ora altro prevedibile tormentone sui comportamenti di Super Mario.

Bilek cerca di sfruttare la superiorità numerica in campo inserendo Kadlec mentre Prandelli mette dentro Aquilani al posto di Pirlo.

L’Italia è completamente spuntata e mira al mantenimento dello zero a zero mentre la qualità della Repubblica Ceca di poco si eleva dalla assoluta modestia.

Repubblica Ceca poco fortunata al 39’ quando su esiti da calcio di punizione un tiro di Jiracek senz’altro il migliore dei suoi, colpisce il palo alla destra di Buffon.Nell’occasione si fa male e deve uscire. I padroni di cassa hanno fatto sicuramente molto di più dell’Italia, almeno in termini di occasioni avute rispetto agli azzurri che sono sembrati non in un gran momento fisico e da questo punto di vista non vediamo grandi prospettive per la prossima trasferta Brasiliana per la Confederation Cup. Ci mette l’anima fino in fondo la Repubblica Ceca e sfiora il gol vittoria ( che avrebbe meritato) in pieno recupero quando un diagonale dal limite di Kolar fa la barba al palo alla destra di Buffon.!! Finisce questa modesta prestazione della Nazionale Italiana per zero a zero un risultato che avvicina ancora di più gli azzurri ai Mondiali 2014 in Brasile. Ma c’è da lavorare e molto! Il migliore ,assieme al palo che lo ha salvato, è stato il portiere Buffon.L’altro portiere Cech non ha fatto una parata !