\\ Home Page : Articolo : Stampa
A FATICA MA E' BAYERN ! PER I BAVARESI E' LA QUINTA COPPA DECIDE ROBBEN 2-1 SUL DORTMUND
Di Admin (del 25/05/2013 @ 21:34:29, in champions, linkato 1075 volte)

                                                                                                                              

BAYERN MONACO CAMPIONE D'EUROPA PER LA QUINTA VOLTA

DECIDE UN GOL DELL'OLANDESE ROBBEN A DUE MINUTI DAL TERMINE

ONORE AL BORUSSIA DORTMUND AUTORE DI UN GRAN PRIMO TEMPO

PER IL BAYERN E' LA GIUSTA RICOMPENSA DOPO DUE FINALI PERDUTE MALAMENTE

                                        

 Nel rinnovato stadio di Wembley a Londra va in scena la prima finale di Coppa dei Campioni/Champions League tutta tedesca.Nulla da dire:sia il Borussia di Dortmund che il Bayern di Monaco si sono ampiamente meritati questa finale.

 I favori del pronostico sono per il Bayern Monaco che come ha tenuto a sottolineare in conferenza stampa ieri il suo allenatore Jupp Heynckes ha un credito con il Dio pallone.Ed è vero. I Bavaresi hanno perduto le ultime due finali cui hanno partecipato e malamente.Una ferita ancora aperta che questa sera deve essere rimarginata.

 Ovvio non sia dello stesso avviso il tecnico emergente dei giallo neri di Dortmund,Klopp. Ha dalla sua un gioiello di squadra capace di tutto anche se ha chiuso il campionato tedesco a ben 25 punti dal Bayern seppur al secondo posto.

 L’inizio della gara è sorprendente.Il Borussia per buoni 20 minuti domina letteralmente la partita e tutti quei punti di distacco non si vedono assolutamente. Una impressionante velocità di gioco mette a dura prova il Bayern mentre in avanti i giallo neri con Lewandowsky e Reus si trovano ad occhi chiusi.

Prima un destro dal limite di Blaszczykowski con palla che finisce alta,poi all’11mo ancora Dortmund con Reus il cui tiro dalla distanza costringe Neuer all’angolo. I giallo neri battono 4 angoli in pochi minuti mentre il Bayern lascia fare e lascia sfogare. 15mo ottimo il riflesso di Neuer su tiro di Blaszczylowski dopo cross dalla destra dello scatenato Reus.La palla va in angolo. Poi ancora al tiro il Borussia con Bender e parata di Neuer.I tifosi gialloblu cantano e ballano.La loro squadra sembra padrona del campo ma attenzione… chi sbaglia troppo…

. L’arbitro,l’italiano Rizzoli, al 25’ non vede un fallo di reazione di Ribery dopo un contrasto con Lewandowski.Ci stava tutto il giallo!

Sempre al 25’ prima vera occasione per il Bayern con il solito spilungone Mandzukic che di testa impegna severamente Weidenfeller costringendolo all’angolo. Si ripete un minuto dopo.Si sta svegliando il Bayern. 27’ Rizzoli ammonisce il capellone Dante per un fallo su Reus che è senz’altro uno dei migliori del Borussia. 27’ in contropiede Arien Robben si divora un gol..comincia ad ingranare il Bayern.

I rivali hanno già speso molto. 34’ Fiammata Lewandowski che va via ma tira addosso a Neuer. 36’ ancora Bayern con il solito Robben che viene stoppato in angolo.Dall’angolo bella palla che non viene deviata in rete per una mancata deviazione,di un soffio, sia da parte di Muller che di Mandzukic.

 42’ si salva il Borussia su incursione di Robben che aveva avuto un rimpallo favorevole ma il tiro si stampa sulla faccia di Weidenfeller.

 Ora la gara non solo è equilibrata ma a commettere errori in fase conclusiva è il Bayern che punge soprattutto con Robben essendo Ribery con compiti molto più di raccordo a centrocampo.

 L’inizio della ripresa non è bello.Le squadre temono il colpo del KO.

13’ combinazione di testa tra Alaba e Mandzukic con parata del portiere.

E’ il preludio al gol del vantaggio del Bayern. 14’ va a rete Mandzukic il croato dopo azione sulla sinistra condotta da Robben e Ribery che fa uscire il portiere,lo supera con un cross in area ove si proietta indisturbato Mandzukic che mette dentro. Il croato si ripete al 17mo con tiro parato a terra.

La gara sembra segnata invece un risveglio Borussia al 21’ porta al pareggio su calcio di rigore.Il capellone Dante interviene in area di rigore bavarese in modo scomposto su Reus e lo mette giù.Rigore indiscutibile che Erdogan trasforma imparabilmente alla sinistra di Neuer.

Da notare che il il primo gol subito dal Bayern dopo 12 all’attivo !

 26’ Bayern vicinissimo al vantaggio.Robben, ancora lui, non ce la fa a toccare in rete una palla crossata da Muller.In extremis l’intervento di Hummels vicino al palo è decisivo.Una grossa occasione davvero.

 30’ bel tiro di Alaba.Un sinistro da 25 metri deviato in angolo.

 Poi due episodi non sanzionati dall’arbitro e dai suoi collaboratori.Prima è Muller che in area subisce una trattenuta non sanzionata,poi è Lewandowski che passaggia sulla caviglia di Boateng senza essere visto.

 In questo secondo tempo la gara non è bella.Il Borussia ha speso tantissimo e mira ormai ai supplementari.Il Bayern ha sprecato molto e cerca il gol non con la consueta intensità e costanza.Teme di certo la velocità di Reus e Lawandowski.

42’ una gran bordata dal limite dell’area di sinistro di Martin Scweinsteiger per poco non fa secco Weidenfelder. Al 44mo ecco il gol della vittoria per il Bayern Monaco.Lo mette a segno l’uomo di maggior classe ( anche se sbaglia molto ) l’olandese Robben che dopo che Ribery ha lavorato un pallone al limite dell’area del Dortmund lo gestisce con freddezza superando Subotic e freddando Weidenfeller in uscita con un tocco alla sua sinistra.

 E’ il gol vittoria per il Bayern Monaco che si laurea Campione d’Europa per la quinta volta ( raggiunto il Liverpool) dopo aver vinto il Campionato Tedesco ( Bundesliga)

 E’ la meritata vittoria di una grande squadra che succede al Chelsea capace lo scorso anno di battere ai rigori e proprio nel suo stadio questo Bayern che ha saputo vendicarsi solo un anno dopo.

Onore per Borussia Dortmund capace di un gioco a tratti anche superiore al Bayern ma che ancora non possiede quella quadratura e forza complessiva che invece fanno e faranno del Bayern la squadra da battere per i prossimi anni. Il gioiello passa ora nelle mani di Guardiola che succede ad un Jupp Heynckes che ha guidato con grande maestria tattica i bavaresi in questi anni.