\\ Home Page : Articolo : Stampa
NE’MILAGRO NE’ REMUNTADA IL 2-0 DEL REAL SUL BORUSSIA NON BASTA.A WEMBLEY VA GIUSTAMENTE IL BORUSSIA DORTMUND
Di Admin (del 30/04/2013 @ 23:13:10, in champions, linkato 938 volte)

                                                      

 IN FINALE A WEMBLEY VA IL BORUSSIA DORTMUND CON UN COMPLESSIVO 4-3 SUL REAL MADRID

 Il Bernabeu attende l’impresa.Sì,perché ci vorrà una vera impresa per recuperare il pesante 1-4 subito dal Real al Westfalenstadion di Dusseldorf.

 Un Bernabeu urlante di tifo come non mai e con un’atmosfera caldissima a sostegno dei blancos. Dirige il pelatone poliziotto Inglese,Webb già visto più volte a questi livelli. Nessuna modifica nello schieramento iniziale del Borussia.Klopp l’allenatore l’ha ribadito ai suoi.

Non chiudiamoci e giochiamo all’attacco perché saremmo spacciati a rintanarci.

 Mourinho che insegue la finale dopo averne mancate due negli scorsi anni fa giocare Di Maria sulla tre-quarti assieme a Ozil e Modric più in fase arretrata.In difesa Essien e Ramos a contrasto con l’incubo Lewandowski.

 Ad inizio gara giostra bene il Dortmund con una serie di passaggi in velocità ma la prima occasione è per i padroni di casa al 3’ con Higuain ben liberatosi al tiro ma il portiere Weidenfeller respinge di piede. Il Real cui Mourinho aveva chiesto un gol nei primissimi minuti,sospinto dal gran tifo del pubblico attacca in velocità e conquista angoli in serie e sembra credere alla “remuntada”

8’ tiro alto di Ronaldo 10’ gran parata di Weidenfeller su colpo di testa di Higuain inutile perché l’attaccante madrileno era in fuorigioco.

Il ritmo è molto alto e in un minuto, meglio in 30 secondi due occasioni da gol da una parte e dall’altra.Prima Lewandoski controlla bene la sfera e tira ma addosso al portiere, subito dopo è la volta di Ronaldo a impegnare l’altro portiere. Si sono fatti vivi i due principali marcatori di questa Champions. Ronaldo è a12 gol Lewandowski a 10.

 Intanto deve lasciare il campo Goetze,al suo posto Grosskreutz.

Al 14’ la migliore occasione per passare in vantaggio capita sui piedi di Ozil del Real che lanciato in verticale alla perfezione ha davanti a sé il portiere.Ebbene sparacchia immediatamente a lato e neppur di poco.Grossa occasione sprecata.

Lo stadio ora è una bolgia ed i difensori tedeschi soffrono la velocità in avanti del Real. Siamo appena al 17mo ma è come se la gara fosse già oltre la metà.

Improvvisamente il Real sembra terminare la benzina e la partita scema di intensità.

 Comincia a crescere il Borussia . Al 25’ è ammonito Coentrao. Si passa al 39’ quando un’ottima uscita del portiere tedesco Weidenfeller evita l’inzuccata di Ronaldo. Molto spesso i blancos finiscono in offside. Intanto cominciano a fioccare le ammonizioni.toccano a Gundogan,Higuain,Bender. Spesso sono scintille tra Ramos e Lewandowski.

 L’inizio della ripresa è tutto di marca tedesca. Al 5’ Lewandowski tira alto e qualche secondo dopo lanciato dal solito Reus con un tiro violentissimo schianta la traversa !! Era il gol della sicurezza! Si ripresenta uno dei pochissimi difetti di questa squadra.Troppi errori in fase realizzativa.

 La gara è di nuovo vibrante e Mourinho tenta il tutto per tutto.

Ha a disposizione una panchina stellare e la sfrutta.Entrano Kaka e Benzema che sarebbero titolari fissi nel 99,99% di qualsiasi squadra nel mondo!

Escono Coentrao ed Higuain. Per la fase finale un Real Madrid tutto a trazione anteriore. Ancora errore dei tedeschi.Al 16’ dall’ottimo Reus a Gundogan con un vero miracolo del portiere spagnolo Lopez. Seconda palla gol sprecata dal Dortmund per chiudere i conti. Ancora un colpo di testa di Lewandowski fuori di poco un minuto dopo.

In questa fase i tedeschi paiono i padroni del campo.Si evidenzia tra di loro un grande Gundogan un centrocampista che farebbe molto comodo a molte delle nostre big.

 Riprende forza il Real con un bel diagonale di Di Maria che termina fuori di poco e con un’ottima puntata di Ronaldo alta di poco.

Ancora Real al 26’ con Di Maria che in scivolata nei pressi del palo non riesce a ribadire in rete una palla di Ronaldo lanciato da Ozil.

 Poi esterno destro di Kaka al volo che termina fuori di poco.

Al 31’ rompe il mini assedio il Borussia con una discesa dei soliti Reus-Lewandowski con tiro di quest’ultimo stoppato in scivolata da Essien!

Gara vibrante.Vengono ammoniti anche Sergio Ramos e Khedira.

Al 37’ improvviso vantaggio del Real Madrid dopo una splendida azione tutta in velocità condotta da Ozil,rifinita da Kaka per l’accorrere di Benzema che scaraventa sotto la traversa. Uno a zero ed ora è prevedibile un assalto furioso delle merengues.

Sergio Ramos partecipa ad ogni azione d’attacco ed un suo colpo di testa centrale viene parato.Il Madrid sospinto da 85 mila tifosi urlanti cerca l’impresa disperata.I tedeschi sono in grande affanno e Klopp fa uscire Lewandowski ,al suo posto Kehl.

41’ ancora uno scatenato Benzema viene stoppato in angolo miracolosamente. A questo punto il miracolo atteso e sperato da Mourinho potrebbe anche avverarsi.Al Real occorrono due gol ancora per andare alla finalissima. Al 42’ miracolo ancora più vicino.Il Real va sul 2-0 ed il Bernabeu pare sul punto di esplodere.Sempre Benzema ( perché Mourinho l’ha tenuto in panchina così tanto ? ) mette in mezzo un pallone su cui si scaraventa il sinistro di Sergio Ramos che trafigge imparabilmente Weidenfeller.

La palla passa sulla testa di 5-6 difensori gialloblu e si insacca.

 Accade di tutto in campo.Ne fa le spese Blaszczykowski costretto ad abbandonare il terreno di gioco.Entra Santana. 5’ di recupero in un inferno umano non sono sufficienti per il miracolo tanto atteso. Il Real Madrid vince per 2-0 ma soccombe nel totale per 3-4. In finale ci va giustamente il Borussia Dortmund che da squadra giovane e di grande prospettiva futura ( se non verrà smantellata) nel computo delle occasioni avute ha meritato la finalissima.

Il Real Madrid riesce per la prima volta in questa stagione a battere i gialloblu ma è una vittoria amarisisma.Per Mourinho sconfitto alla terza semifinale consecutiva e per la impossibilità di raggiungere le 10 vittorie in Coppa Campioni/Champions. Gara non eccezionale come gioco ma di grande impatto emotivo. Mourinho ( l’antipatico ) è già pronto per altri lidi. .

Per il Borussia Dortmund è la prima sconfitta ( indolore) in questa Champions 2012/2013