\\ Home Page : Articolo : Stampa
CHAMPIONS: SAN SIRO IN DELIRIO , DUE A ZERO A MESSI MILAN COMPATTO, ATTENTO, GENEROSO E VINCENTE
Di Admin (del 20/02/2013 @ 22:47:21, in champions, linkato 935 volte)

 

                            

 

Aria da grande sfida a San Siro.Tutto esaurito per un ottavo di finale Champions tra Milan e Barcellona.Tra il Milan dei giovani ed il Barcellona di Leo Messi un vero fenomeno in termini di gol messi a segno. L’inizio della sfida ripropone un Barcellona subito riversato nella metà campo rossonera.In più di un’occasione si contano 20-22 passaggi consecutivi degli spagnoli prima di essere rimpallati in qualche modo dalla difesa rossonera.

Il Milan rimane molto abbottonato dietro ma non soffre molto, tranne in un paio di auto tentativi di autorete soprattutto con l’imprevedibile Mexes capace di tutto.

 Gli spagnoli giocano con una improponibile casacca arancione la gran parte ,che va via via scolorendosi nella zona bassa, fino ad un giallo canarino risultando,così, una specie di maglia rovinata da una lavatrice impazzita…tant’è!

 Come spesso avviene in questo tipo di gare ove l’avversario mantiene lungamente il comando del gioco la migliore occasione da rete capita al 15’ a El Shaarawy che lanciatosi in velocità si allunga troppo la sfera e viene stoppato in angolo.

Dall’angolo altra grossa opportunità con Boateng al tiro di pochissimo fuori!

Il gran lavoro di Muntari e Montolivo assieme a capitan Ambrosini fino ad ora ha limitato solo ad un paio di serpentine il temutissimo Messi che costringe al fallo da ammonizione Mexes al 24’

.La difesa rossonera tiene senza troppi affanni.Certo è che il generosissimo El Shaarawy che spesso rientra anche a difendere non potrà spremersi così per tutta la gara.Pazzini è giocoforza avulso dal gioco e non riesce neppure a tenere palla di fronte ai giocolieri della difesa catalana.

 Comunque è un più che dignitoso Milan a rendersi ancora pericoloso con El Shaarawy cui al 35’ capita un’altra ghiotta occasione su lancio da destra arrivando con un attimo di ritardo su di un possibile impatto vincente col pallone a tu per tu con Victor Valdes.

Null’altro da notare fino al 45’.

Barcellona un po’ sottotono e Milan attento,grintoso,compatto davanti alla difesa ma giocoforza molto episodico nei tentativi,che però ci sono stati, di offendere verso la porta spagnola.Non sarà facile cambiare il clichè di questa partita.Tenere lo zero a zero e tentare il tutto per tutto a Barcellona ? Potrebbe anche essere una strada percorribile.

 Ad inizio ripresa si gioca a piccolo ritmo con palla quasi sempre nei piedi dei catalani. Il Milan assiste al fraseggio. Comincia ad essere falloso il Barcellona per due volte di seguito con falli anche duri su Pazzini ed El Shaarawy.

Quest’ultimo si procura un calcio di punizione al 10’ da cui scaturisce il gol del vantaggio rossonero. Il gol è un po’ casuale nella dinamica ma tutto sommato meritato viste anche le occasioni del primo tempo.Batte la punizione Montolivo la palla colpisce Zapata che è al limite dell’area di rigore ne esce quasi un perfetto passaggio per Boateng che insacca. Catalani furiosi con l’arbitro e Piquè ammonito per proteste.Per loro il gol è irregolare in quanto Zapata avrebbe toccato con la mano. San Siro è ora una bolgia.

Il Barcellona fa entrare Sanchez al posto di Fabregas.

 20’ violento scontro aereo tra Pazzini e Puyol che ha la peggio ed esce a farsi curare.Anche Pazzini pare avere un bernoccolo in fronte che non gli impedisce due minuti dopo di mettersi in luce con una rovesciata centrale che non impensierisce Valdes.

 25’ rientra con turbante Puyol. Il Barcellona aumenta i ritmi.Esce Pazzini evidentemente un po’ confuso per la botta alla testa ed entra il giovane Niang.E' il 29'

 31’ la migliore occasione per il Barcellona con un tiro di Iniesta dalla distanza fuori di un nulla !

34’ pericolosa punizione di Xavi quasi dal limite dell’area

35’ apoteosi a San Siro!! Gol di Muntari su passaggio smarcante di El Shaarawy…dopo che Niang a centrocampo aveva superato Puyol.San Siro esulta dopo un secondo tempo finora perfetto degli uomini di Allegri.Sapevamo che il Barcellona è uso beccare un gol a gara come minimo ma era anche abituato a segnarne in quantità industriali.Merito dell’attentissimo Milan di stasera se finora questo non è accaduto. 41’ colpo di testa di Puyol fuori.

42’ esce molto applaudito El Shaarawy ed entra Traorè.

 Anche Puyol sanguinante alla fronte è costretto a lasciare il posto a Mascherano.

 Momenti finali di gara molto palpitanti.

Un 2-0 sarebbe un risultato fantastico per come si era presentata la gara alla vigilia.Un risultato forse anche difendibile a Barcellona a patto di giocare compatti ed attenti come stasera. I 5’ di recupero non portano novità ed il Milan esulta per una delle vittorie più importanti degli ultimi anni considerando anche la forza degli avversari.Lo spauracchio Messi non si è proprio visto e questo magnifica l’attenta copertura attuata da Allegri.

Questa era la settima sfida a San Siro in Champions tra Milan e Barcellona.Il bilancio è di due vittorie milaniste, due pareggi e tre sconfitte. A Barcellona il Milan se la giocherà.Un eventuale gol milanista costringerebbe il Barcellona all’impresa di segnarne quattro.Insomma col risultato di stasera è possibile piazzare Milan e Juventus nei quarti di Champions.