VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 politici rissa... di Admin
 
"
In un'epoca di consumismo come questa, nulla si consuma più rapidamente delle idee.

Indro Montanelli - Il testimone
"
 
\\ Home Page : Storico : calcio lega pro (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 

                                                         

 

 Come in tutte le estati si ripete anche quest’anno il triste rito della SPARIZIONE DAL CALCIO PROFESSIONISTICO di Società anche blasonate.

 Dopo la non iscrizione avvenuta al 30 giugno del GROSSETO, del MONZA, del BARLETTA e del CASTIGLIONE ,ieri non hanno ottemperato l’ultima data utile per il pagamento della fidejussione ed il completamento della documentazione,altre 4 Società. VENEZIA, VARESE,REGGINA e REAL VICENZA.

Tutte partiranno, se partiranno,dai dilettanti.

 Non è cosa da poco avere 8 defezioni su 60 possibili iscrizioni ed in qualche caso si tratta anche di Società dall’illustre passato ( Varese,Reggina,Venezia ,Monza). In pochi anni insomma si è passati dalle 90 squadre della vecchia C1 e C2 alle attuali 51 , sì, perché si deve considerare anche la sparizione del PARMA che ripartirà con una nuova società dai dilettanti.

 Ora si apre lo spinoso caso dei ripescaggi e non è detto né che si possano trovare 9 squadre che vogliano essere ripescate ( è previsto un versamento di 500 mila euro a fondo perduto per chi voglia farlo e ne possieda i requisiti ) né è detto anche che ci si fermi a queste 8 esclusioni più il Parma

.La Covisoc in sede di controlli definitivi potrebbe anche escludere qualche altra Società.

 Lo sapremo venerdi 17 ( ! ) quando il Consiglio Federale della FIGC darà l’elenco delle Società iscritte al prossimo campionato di Lega Pro che come noto ha visto slittare l’inizio del torneo al 6 settembre causa l’intervento della giustizia sportiva sugli illeciti sotto osservazione( calcioscommesse ).

 Già perché c’è anche quella spada di Damocle che incombe sul nostro calcio. Fino ad agosto inoltrato insomma non sapremo quante delle 102 squadre professionistiche ( 20 in Serie A, 22 in Serie B e 60 in Lega Pro ) saranno iscritte.

In B va riempito il posto del Parma, ed in Lega Pro ben 8 posti ( per ora).

Ed è probabile che tutti i ripescaggi non vadano in porto.

 Intanto per le squadre che hanno ottemperato in extremis al deposito della fideiussione da 400 mila euro ci sarà probabilmente un punto di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato.E sono altre 8 Società: Pisa,Martina Franca, Paganese,Savona,Vigor Lamezia,Lupa Castelli Romani, Ischia e Benevento.

Curriculum Società scomparse dal professionismo:

 Il VENEZIA ha disputato 23 tornei di Prima Divisione ( prima del girone unici ) e di Serie A 39 di Seconda Divisione e di Serie B e 32 tra Serie C1, C2 e Lega Pro. Una nobile del calcio,dunque.

Il MONZA 2 campionati di Prima Categoria 44 di Seconda Divisione e Serie B e ben 46 tra Serie C1, C2 e Lega Pro

 Il GROSSETO 6 di B e 38 tra Serie C1, C2 e Lega Pro

 Il BARLETTA 4 di Serie B e 39 tra Serie C1, C2 e Lega Pro

 La REGGINA 9 tornei di Serie A ,22 di Serie B e 36 tra C1, C2 e Lega Pro

Il VARESE 10 tornei tra Prima Categoria e Serie A , 24 tra seconda divisione e Serie B e ben 39 tornei tra Serie C1, C2 e Lega Pro

Il CASTIGLIONE CALCIO 2 tornei di Lega Pro seconda divisione

Il REAL VICENZA 1 torneo di Lega Pro ed 1 torneo di Lega Pro seconda divisione.

 

           

Questo è il comunicato ufficiale emesso dalla Lega Pro quest’oggi dopo l’assemblea delle Società tenutasi nella sede di Firenze.

ASSEMBLEA DI LEGA PRO Il bilancio 2013-1014 della Lega Pro non è stato approvato per la seconda volta dopo l'Assemblea del 15 dicembre scorso con 38 voti contrari, 23 favorevoli, 2 astenuti e 6 assenti. Il dibattito è durato due ore e prima di procedere alla votazione, Antonio Rizzo, Vicepresidente della Lega Pro ed i consiglieri Alessandro Barilli e Giovanni Lombardi avevano confermato l'intenzione di procedere, una volta completate le indagini della Magistratura e della Procura federale sui recenti casi di illeciti, a una convocazione dell'Assemblea per l'elezione di nuovi vertici.

 Il bilancio è stato ancora una volta bocciato.Macalli il Presidente inibito per gli esiti del caso Pergocrema non ha partecipato ai lavori.Macalli ha ormai contro più della metà dei Presidenti e potrebbe anche farsi da parte dimettendosi.

 Come si comporterà il Presidente della FIGC Tavecchio? Potrebbe anche commissariare la Lega Pro in attesa di andare a nuove elezioni per il nuovoPresidente.

 Intanto c’è il grosso rischio dello slittamento dei campionati di B e di Lega Pro causa le inchieste sportive in corso

.Che criteri verranno seguiti per i ripescaggi?

Di sicuro il Catania sarà retrocesso all’ultimo posto della Serie B e quindi retrocesso mentre il Parma che è fallito ripartirà dai dilettanti con una nuova Società , il Parma 1913 con Nevio Scala come Presidente ed anche il  Monza anch’esso fallito ripartirà dai dilettanti.

 Sarà opportuno che si dia una accelerazione al lavoro non semplice che sarà chiamato a fare il Procuratore Federale Palazzi che non ha ancora ricevuto tutti gli atti delle inchieste in corso.

 C’è molta incertezza sui ripescaggi perché alcune squadre interessate come il Brescia ,Ascoli ed il Varese potrebbero essere coinvolte nell’inchiesta di Catania.

 Consueta estate per il nostro travagliato calcio.

 

 

Non ci vogliamo neppure pensare.La Pistoiese sicuramente saprà cogliere contro il Savona almeno il punto che le necessita per una salvezza matematica. E’ talmente astruso il caso in cui sarebbe costretta ai play-out che non vogliamo ricordarlo.Lo abbiamo già ampiamente descritto in precedenza.

 PISTOIESE   SAVONA    2-2

Sanna (SV) al 23’ del 1° tempo Eguelfi (SV) al 26’ del 1° tempo Piscitella (PT) al 32’ del 1° tempo su rigore Di Bari (PT) al 3’ del 2° tempo su rigore

 Pistoiese: Ricci Golubovic Frascatore Mungo Di Bari Ricci L. Falzerano Vassallo Romeo Calvano Piscitella All.tore: Sottili

 Savona: Addario Giorgione Eguelfi Ficagna Marconi Carta Demartis Tonon Sanna Morosini Frugoli All.tore: Riolfo.

Arbitro: Daniele Martinelli di Roma 2

 Savona con molte assenze anche volute per preservare i diffidati Cabeccia e Scappini..Il Savona è certo dei play-out.Non può che arrivare 18mo o 19mo.Ha solo l’interesse che il Forlì perda in casa contro il Pisa e di vincere a Pistoia per garantirsi il ritorno del play-out in casa allo stadio Bacigalupo. Davvero improbabile.

 Si parte alle 14,36 e non alle 14.30 tutto per garantire la regolarità del campionato.Tutte le gare devono partire allo stesso orario.Mi chiedo: ed allora in tutte le altre giornate dalla prima alla 35ma? Mah!

Al 9’ buon intervento di Matteo Ricci su botta di Carta.

17': una punizione battuta da Carta del Savona respinta dalla barriera.

Al 19’ bella botta di Frascatore dalla distanza che Addario ferma con difficoltà

Non si gioca, si passeggia.

Al 23’ il Savona passa in vantaggio con il sardo Sanna che può saltare in area senza che nessuno lo disturbi colpendo di testa un bel cross di Giorgione.La difesa arancione è rimasta in pratica ferma,

Ed al 25’Eguelfi raddoppia con un tiro dai 20 metri e passa con palla che si insacca! Incredibile al Melani.Una gara passeggiata si sta tramutando in un angosciante controllo dei risultati provenienti dagli altri campi. In 2’ la Pistoiese può aver rovinato l’intero campionato.

 Ricordiamo che anche in caso di sconfitta come sarebbe in questo momento la Pistoiese sarebbe egualmente salva a patto che non vincano contemporaneamente Santarcangelo,Prato e Forlì.E per ora vince il solo Forlì.

 31’ rigore per gli arancioni.E’ Piscitella che si conquista il penalty venendo affrontato al limite dell’area da Ficagna.L’arbitro concede il rigore nessuno protesta.ed è il romanista che batte il rigore accorciando le distanze.

Questo gol dovrebbe rianimare i ragazzi di Sottili.Settimo gol per Piscitella che è il cannoniere della squadra.

 Pur essendo giocata a ritmi blandi il Savona è sempre pericoloso quando attacca.In difesa la Pistoiese conferma preoccupanti amnesie generali e continua ad incassare reti. In difesa la Pistoiese continua a ballare e rischia ancora qualche minuto dopo con l’ex Frugoli che non riesce ad approfittare di un papocchio tra Matteo Ricci e Di Bari.

 Al 40' una conclusione di Morosini da calcio piazzato mal respinta da Matteo Ricci crea un pericolo in area arancione. Prima del riposo buona occasione per la Pistoiese con Luca Ricci e Di Bari che mettono sul fondo a due passi da Addario il portiere ligure.

 Al riposo pur perdendo la Pistoiese sarebbe ancora salva.Occorre che non vinca il Prato a Carrara.Il Savona sarebbe 18mo e se la vedrebbe col Gubbio visto che il Pro Piacenza non vince contro la Lucchese. Insomma al riposo la Pistoiese ha sprecato quasi tutti gli assi a sua disposizione.

E’ di nuovo al limite.Incredibile.Da una gara di fine stagione che solo la matematica indicava come pericolosa c’è il rischio di restar beffati.Soprattutto perché in difesa non ci siamo.Ricordiamo che basta un pareggio.

Ancora rigore per la Pistoiese al 5’ della ripresa proprio mentre il Prato aveva segnato a Carrara!La Pistoiese segna con Di Bari il 2-2 della salvezza! Per 3’ la Pistoiese è stata ai play-out!Incredibile!La palla entra dopo aver toccato il palo. Il rigore se l’è procurato Vassallo che in area è stato contrastato da Tonon sotto gli occhi dell’arbitro.

 Credo proprio che le cose non cambieranno ed accada quello che accada sugli altri campi.Altrimenti sarebbe folle.Il Savona ha in campo in pratica la squadra B e può solo cercare di sopravanzare il Pro Piacenza che è un punto avanti.

 Inoltre vincendo il Gubbio a Grosseto a questo punto la Pistoiese potrebbe anche perdere ma resterebbe in Lega Pro avendo migliore classifica avulsa rispetto a Gubbio e Forli che la raggiungerebbero a 43 punti!

Partita virtualmente finita con occasioni ancora per gli arancioni al 21’ con una punizione di Mungo deviata da Addario in angolo. 22’ Sottili mette in campo Anastasi per Vassallo. Due ottime possibilità per gli arancioni di passare in vantaggio ma prima Anastasi non riesce ad esser agile girarsi e metter dentro, poi è Piscitella in azione personale che conclude in porta.Para Addario e Galimberti spazza in angolo.

 Allora: la prima cosa che ci voleva per la salvezza diretta era un punto ed un punto è arrivato anche se c’è voluta la rimonta dallo 0-2 al 2-2 E questo conferma molte cose della stagione.

 Poi non dovevano vincere Santarcangelo,Prato e Forlì in caso di sconfitta arancione. E guarda caso hanno vinto tutte e tre! Ma ha vinto anche il Gubbio a Grosseto e questo sempre in caso di sconfitta della Pistoiese che per 49’ c’èra portava egualmente alla salvezza per la classifica avulsa.

La Pistoiese quindi a ben vedere ha evitato i pericolosissimi play-out per una squadra giovane e dalla difesa più battuta del campionato,con i due rigori messi a segno contro il Savona! La Pistoiese è riuscita a creare angoscia ai propri tifosi anche quando non ce ne sarebbe stato alcun bisogno.Ma che cosa doveva chiedere l’avversario venuto a Pistoia con una squadra rimaneggiatissima? Nulla! E’ stata la fragilità mentale e caratteriale arancione a dare forza agli ospiti.Ed è andata bene così.Stagione salvata e categoria mantenuta.

Ma ci sarà da riflettere e molto.

 Il vero gol salvezza è stato quello di Romeo a Ferrara contro la Spal.

 

 

Se vincono tutte quelle alle spalle della Pistoiese ( Santarcangelo,Prato,Gubbio e Forlì ) la Pistoiese è salva per la classifica avulsa anche se perde col Savona in casa all’ultima giornata.

 Se vincono tre squadre su 4 ( Santarcangelo,Prato e Forlì ) alla Pistoiese serve un punto col Savona.

 Un caso incredibile.

 Effettivamente c’è un caso che potrebbe verificarsi ( ipotesi all’1% ) e che costringerebbe la Pistoiese a conquistare almeno un punto contro il Savona per essere certa della salvezza diretta.

 Accade che : PISTOIESE 43 punti

La Pistoiese perde con il Savona e resta a 43 Il Santarcangelo ed il Prato che di punti ne hanno 41 vincono contro il Pontedera ( probabilissimo ) ed a Carrara ( meno probabile ma possibile ) e vanno a 44 superando la Pistoiese In questo caso la Pistoiese ha ancora 4 squadre dietro ( oltre all'ultima retrocessa ) e deve preoccuparsi di non restare al 16mo posto che porta ai play-out.

 Non si cura del Gubbio con cui è in vantaggio negli scontri diretti.Comunque mettiamo che anche il Gubbio vinca ed in questo caso abbiamo tre squadre alla pari a 43 e la Pistoiese è salva per la classifica avulsa.

Se invece di squadre alle spalle della Pistoiese ne vincono 3 su 4 ( Santarcangelo,Prato e Forlì ) allora avremmo l’unico caso che costringerebbe la Pistoiese a fare un punto col Savona.

 Se il Forlì vince in casa contro il Pisa ( probabile ) va a quota 43 e raggiungerebbe la Pistoiese a 43 punti.

 In questo caso entra in gioco la normativa play-out diramata dalla Lega Pro per l’anno 2014/2015 che così recita:

 in caso di parità di punteggio fra due o più squadre si procede alla compilazione di una classifica avulsa tra le squadre interessate che terrà conto dei punti conseguiti negli incontri diretti.

Incontri diretti tra Pistoiese e Forlì Forlì-Pistoiese 1-0 Pistoiese-Forlì 2-1 e siamo alla pari

In caso di ulteriore parità di punti si terrà conto nell’ordine di:

 differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri: e siamo alla pari 2-2

 differenza fra reti segnate e subite nell’intero campionato: al momento Forlì -18 Pistoiese -17 ma dal momento che per verificare questa ipotesi la Pistoiese deve perdere e come minimo andrebbe a -18 ed il Forlì deve vincere ed andrebbe al minimo a -17 ecco perché la Pistoiese ha bisogno di 1 solo punto per essere certa della salvezza diretta.

 

Domenica scorsa fu tempesta perfetta per gli avversari della Pistoiese.Ci si augura che questa domenica la penultima del campionato non si ripetano. ma alla rovescia quei risultati.

 Spetta alla Pistoiese rinfrancata nel morale cercare quel punto che potrebbe essere decisivo. Di sicuro la Spal non vorrà fermarsi.Ha ancora qualche possibilità di agganciare il terzo posto per i play-off e vorrà allungare alla bella cifra di 9 le vittorie consecutive.

La Spal deve sperare nella voglia della Lucchese di togliere punti alla Reggiana ( credo assai lieve..) per poi giocarsi tutto nello scontro diretto dell’ultima giornata.

 La Pistoiese potrebbe giocarsi tutto contro il Savona ma sarebbe meglio non rischiare.

 Stadio Paolo Mazza di Ferrara:

 SPAL   PISTOIESE     1-1

Zigoni (S) al 21’ del 1° tempo Romeo (PT) al 24’ del 2° tempo

 SPAL:Menegatti Silvestri Giani Capece Gasparetto Cottafava Lazzari Togni Zigoni Di Quinzio Finotto All.tore : Semplici

PISTOIESE: Ricci M. Celiento Ricci L. Di Bari Frascatore Martignago Calvano Vassallo Piscitella Romeo Coulibaly All.tore: Sottili

Arbitro:Edoardo Paolini di Ascoli Piceno

 Al 4’ prima Coulibaly si rende pericoloso ma un istante dopo è Zigoni che manca il suo decimo gol ciccando davanti al portiere Matteo Ricci. Salva la porta arancione Matteo Ricci al 9’ sventando un tiro di Di Quinzio da breve distanza ed ancora un minuto dopo quando Togni libero di colpire di testa non riesce ad indirizzare verso la porta arancione un pallone respinto da Ricci su cross di Di Quinzio.

 Inizio interessante della gara con gli spallini molto pericolosi.

11’ mezza rovesciata blanda di Di Quinzio nessun problema per Ricci. Ancora Spal al 19’ con azione Togni Finotto e palla scagliata da quest’ultimo sull’esterno della rete.

 Al 21’ è Zigoni che dopo azione manovrata d’attacco porta in vantaggio la Spal toccando davanti a Ricci una palla scagliata a rete da Togni Il tutto è partito da una sciocchezza commessa a centrocampo dagli arancioni, da Coulibaly.

 Punizione di Togni al 24’ con palla fuori di non molto alla destra di Ricci. Si passa al 32’ quando il migliore in campo Di Quinzio effettua una grande azione sulla sinistra con cross basso in area ove nessuno riesce ad intervenire in maniera appropriata.

La Spal appare di un’altra categoria come qualità complessiva.

 Pistoiese comunque viva e pericolosa soprattutto con Martignago al 37’

 40’ con un destro dalla distanza di Capece la Spal sfiora il raddoppio !

 Luca Ricci ammonito al 42’ per un fallo su Finotto a centrocampo.

 La Spal vorrebbe raddoppiare prima del riposo e spinge a folate mentre la Pistoiese stenta in attacco.Si va negli spogliatoi sull’1-0 per i biancoazzurri. Negli altri campi solo Carrarese e Prato vincono.

.Che cosa volesse fare Piscitella al 9’ della ripresa non si è capito dopo un’azione condotta in area da tre arancioni e possibilità di pareggio.Ne è uscito un pallonetto senza forza.

 Secondo tempo molto più compassato.La Pistoiese al 16’ sostituisce Colulibaly con Anastasi.

 Gli arancioni cercano il pari con buona volontà e con Martignago vanno al tiro ma la palla è sull’esterno rete. Al 24’ gran gol della Pistoiese e gran gol di Romeo che torna alla rete dopo lunghissimo tempo! 5 mesi e mezzo! Cross dalla destra di Celiento e a centro area perfetto stacco di testa di Romeo con palla nell’angolino imparabile.Sarebbe questo un punto determinante.

La Spal è molto calata nella ripresa anche perché le notizie provenienti da Lucca continuano a dare in vantaggio la Reggiana.

 Altri cambi tra gli arancioni.Piana e Golubovic entrano al posto di Martignago e Piscitella.

 Una maggiore copertura a difesa di questo pareggio che ormai sembra scritto.La Spal non ha più spinta anche se con Gasparetto a 43’ ha ancora una buona occasione ma la palla va alta.

 Ammonito anche Romeo per un fallo evidente a centro campo. A nulla servono i 4’ di recupero.

La Pistoiese grazie al gol di Romeo è salva. Per andare a play-out occorrerebbero risultati incredibili.Sconfitta in casa all’ultima gara contro un Savona che ormai è ai play-out matematici e contemporanee vittorie del Forlì col Pisa e del Gubbio a Grosseto ed anche del Prato a Carrara e del Santarcangelo col Pontedera. Veramente improponibile. Se accadesse questo scenario quasi impossibile si andrebbe con Pistoiese,Forlì e Gubbio alla classifica avulsa.E la classifica avulsa in questo caso dice: Pistoiese 7 punti Forli 6 punti Gubbio 4 punti.

Pistoiese salva ed ai play-out Forlì e Gubbio assieme a Savona e Pro Piacenza.

 

 

La gara dell’anno per la Pistoiese in affanno di gioco e di formazione. Ma è gara casalinga e contro un diretto avversario anch’esso in crisi di risultati.Il Gubbio.

 Solo 9 punti in ballo da qui alla fine del campionato e finalmente si torna a giocare tutti alla stessa ora.Dai 41 punti della Carrarese ai 36 del Savona ci sono ben 8 squadre in lotta per evitare i play-out essendo l’ultimo posto che porta alla retrocessione diretta in D appannaggio o del Pro Piacenza o del San Marino distanziati di 6 punti dal Savona che è terz’ultimo.

 In queste tre giornate che mancano alla fine di questo tribolato campionato a due facce per gli arancioni,sono previsti ben 11 scontri diretti ed è chiaro che potrebbe ancora accadere di tutto.

 Già alla fine della 36ma giornata e dopo Pistoiese-Gubbio , Grosseto-Prato e Forlì -Savona avremo maggiore chiarezza sul futuro del campionato.Il Gubbio ha un punto in più della Pistoiese in classifica 40 contro 39 e potrebbe quindi anche puntare ad una strenua difesa. Per l’occasione la dirigenza arancione ha abbassato i prezzi di ingresso al Melani confidando in una più ampia partecipazione di pubblico per questa gara così importante.

In definitiva come abbiamo sempre detto la salvezza diretta per la Pistoiese passa proprio dalle due ultime gare casalinghe contro Gubbio e Savona.

 Un peccato però dover affrontare queste gare decisive con un organico ridotto all’osso. Anche il Gubbio però che si è preparato nel ritiro di Roccaporena ha assenze pesanti come quelle di Regolanti e Domini-La Pistoiese è priva di Di Bari e Falasco squalificati cui si è aggiunto a fin settimana anche il forfait di Luca Ricci II

PISTOIESE   GUBBIO    3 -2

 Guerri (G) al 13’ del 1° tempo Mungo ( PT) al 24’ del 1° tempo D’Anna (G) al 41’ del 1° tempo Mungo (PT) al 2’ del 2° tempo Anastasi (PT) al 30’ del 2° tempo

 PISTOIESE : Ricci M Frascatore Ricci L Piana Golubovic Mungo Vassallo Falzerano Piscitella Romeo Coulibaly All.tore: Sottili.

GUBBIO : Iannarilli Luciani Manganelli Lasicki D'Anna Loviso Mancosu Guerri Casiraghi Vettraino Cais All.tore:Acori.

 Arbitro: Paolo Formato di Benevento

 Una formazione offensiva per la Pistoiese con due punte come Coulibaly e Romeo supportati sulle fasce da Falzerano e Piscitella. Un pochino di spettatori in più si vedono al Melani , con tanto di cartello incitatorio: Forza,lotta:vincerai”

Al 6’ tiro dalla distanza di Mungo con palla alta. Guerri alza pericolosamente in angolo una palla battuta su calcio di punizione dagli arancioni.

 Vettraino e Cais sprecano un contropiede micidiale per il Gubbio al 12’.Cais era lì che aspettava un passaggio che non è arrivato.Era un contropiede 2 contro 1..Ne esce un angolo.

 Simone Guerri però non sbaglia al 13’ riprendendo, dopo il calcio d’angolo, una palla respinta corta dal portiere Ricci su colpo di testa di Manganelli e mettendo sotto la traversa! Un ex colpisce ancora

Il Gubbio quindi,dopo aver sprecato soprattutto con l’egoista Vettraino un gol fatto,è riuscito egualmente a portarsi in vantaggio. Non c’è verso : la Pistoiese non riesce a mantenere la porta inviolata! Sono 16 gol subiti nelle ultime 11 gare.

 Esposito nel Gubbio entra in campo al 16’per un Mancosu che si è infortunato. Al 17’ ancora Romeo a litigare con la palla dopo un’azione a centro area di Coulibaly , non ne esce nulla.

 Al 24’ un bel gol di Mungo con uno dei suoi soliti tiri imprendibili.La palla va a finire sotto la traversa imprendibile per Iannarilli.La Pistoiese ha pareggiato.

 Un minuto dopo è sempre Guerri a creare un pericolo in area della Pistoiese poi fa segno di aver accusato un infortunio. La gara è intensa e giocata a viso aperto con occasioni da tutte e due le parti. Romeo ancora al tiro al 27’dopo una discesa di Piscitella ma Iannarilli respinge poi l’intervento di Falzerano con palla altissima.

Al 40’ Coulibaly rimane lì è proprio il caso di dirlo! In un contropiede se ne va tutto solo verso Iannarilli ma non è deciso su cosa fare con la palla …e finisce che se la fa togliere. 41’ D’Anna segna il vantaggio per il Gubbio con un gol messo a segno tirando dalla linea di fondo ed a due passi da Matteo Ricci.Un gran bel passaggio di Casiraghi ed un gran gol! Ancora una volta gol sbagliato gol subito.

E questi sono gol pesanti. Un bel primo tempo con una Pistoiese a trazione anteriore ma con Romeo e Colulibaly francamente insufficienti e molto imprecisi e con la solita difesa spesso in difficoltà .Il Gubbio ha attaccato meno della Pistoiese ma è stato più pericoloso approfittando del modulo offensivo dei rivali.

 Sottili ha deciso nell’intervallo di lasciare a riposo Coulibaly e mettere in campo Anastasi che così fa coppia con Romeo. Al 2’Da Romeo a Piscitella che tira con palla sulla traversa,arriva Mungo che di testa mette dentro! E’ il 2-2.La ripresa si apre sotto i migliori auspici per gli arancioni che devono cercare assolutamente la vittoria evitando nel contempo gli errori difensivi.

costretto ad uscire uno dei migliori del Gubbio, Guerri che già non era al meglio nella fase finale del primo tempo.Entra al suo posto Tutino. Ora il Gubbio subisce e soffre assai.

 Ancora una buona occasione all’8’ per gli arancioni con un preciso tiro di Falzerano dal limite con palla di pochissimo fuori alla destra di Iannarilli.

 Pesante l’ammonizione a carico del diffidato Mungo all’11’.Salterà l’ultima trasferta a Ferrara.

Ultimo cambio nel Gubbio al 15’.Acori ha dovuto sostituire 3 giocatori infortunati.Entra Bentoglio per Cais. Fase della partita molto più calma con Pistoiese che tira il fiato.Teniamo conto anche del fatto che gli arancioni hanno nelle gambe un paio di gare in più ( i due recuperi ) nell’ultimo mese. Calvano e Martignago entrano per Romeo e Falzerano che zoppicava

.Siamo al 25’ della ripresa.In questa fase però il Gubbio dà l’impressione di gestire meglio la gara.

Al 30’ colpo di testa vincente di Anastasi su calcio d’angolo di Martignago.E’ la sua quarta rete in stagione per un vantaggio molto importante per la Pistoiese.Un quarto d’ora per gestire al meglio questi tre punti fondamentali.Nell’occasione il portiere Iannarilli di certo non è stato brillante.

 Ovvia la pressione finale del Gubbio che si rende pericoloso con un colpo di testa di Esposito ma soprattutto al 40’ con un tiro di Casiraghi che fa fuori non di molto.

Ammonito il portiere Ricci per perdita di tempo e poco dopo anche Anastasi e Martignago.

 Comunque finisce 3-2 ed è una vittoria di estrema importanza considerando anche i risultati degli altri scontri diretti.

Si è giocato in contemporanea così come sempre dovrebbe essere e Sportube ha già fatto capire quale sarà l’andazzo per il prossimo campionato con gli spot pubblicitari che già hanno invaso le fasi finali dei tempi ed anche interrotto i replay.Osceno,intollerabile.

In una sola giornata la Pistoiese ha conquistato un vantaggio di 3 punti su Carrarese,Gubbio ,Santarcangelo e Prato ed un punto su Forlì e Savona.Meglio di così..

Anche in caso di sconfitta a Ferrara contro la lanciatissima Spal per la Pistoiese ci sarebbero ampie possibilità di salvezza diretta.La gara decisiva per capire è Prato-Santarcangelo ed è possibile anche che Pistoiese –Savona venga privata di tutte le angosce legate ad una gara da ultima spiaggia.

E’ molto probabile che i play-off riguardino Pro Piacenza,Savona,Gubbio e Santarcangelo.

 

 

LEGA PRO GIRONE B  Recupero della gara PISTOIESE-SANTARCANGELO non disputata il 18/3/2015

 La Pistoiese ha nelle mani il suo destino.Questa è la gara dell’anno.Tutte ferme gioco solo io ed ho uno scontro diretto in casa con un avversario a pari punti.Che cosa volere di più per dare la spallata definitiva al campionato molto tribolato e per certi versi incomprensibile vissuto finora?

Un campionato che avremo modo di analizzare meglio una volta ottenuta la salvezza. Con una vittoria si va a 41 punti e non sarebbe difficile con altre 4 gare e due scontri diretti in casa toccare almeno i 45 per una salvezza tranquilla. Pistoiese 5 punti nelle ultime 5 gare Santarcangelo che va un pochino a corrente alternata ma comunque capace di 2 vittorie nell’ultimo mese.

 PISTOIESE     SANTARCANGELO    0-0

PISTOIESE: Ricci Golubovic Frascatore Di Bari Piana Mungo Vassallo Piscitella Calvano Romeo Falzerano All.tore: Sottili

SANTARCANGELO: Nardi Cola Traorè Olivi Possenti Bisoli Obeng Garufi Graziani Falconieri Guidone All.tore: Cuttone

Arbitro: Mainardi di Torino

Un tiro di Graziani al 1’ apre le danze ma Ricci I è attento. Scontro a centrocampo con Luca Piana colpito alla testa che ha la peggio su Guidone.I due restano un paio di minuti a bordo campo per poi tornare con fascia alla testa. Gara bloccata e di studio nei primi 18’ Si arriva al 21’ con Alessandro Romeo al tiro ma nulla da fare, Nardi para. Romeo non segna da quasi sei mesi.

 Si salta al 32’ con una punizione di Falconieri parata da Ricci. Sale di intensità si fa per dire il gioco della Pistoiese nel finale di tempo ed una buona opportunità capita al solito imprendibile Falzerano il cui tiro è ben respinto da Nardi con i pugni.Siamo al 41

’ Al riposo sullo zero a zero.Pochissime emozioni.

Al ritorno in campo la Pistoiese ha sostituito Piana che non era al meglio con Luca Ricci. Ammonito Mungo per un fallo a centrocampo ed anche Luca Ricci al 9’ per un fallo su Guidone.E Ricci salterà la gara di Pisa.Graziani batte la punizione con palla fuori non di molto. Gli ospiti hanno iniziato bene la ripresa ed appaiono più convinti e veloci.

 Al 13’ della ripresa il primo angolo per la Pistoiese e questo dice molto sull’intensità della gara.

 Ammonito anche Golubovic per gioco ostruzionistico. Sottili al 16’ effettua il secondo cambio.Fuori Romeo ed in campo Anastasi. Mentre Cuttone sostituisce Falconieri con Radoi e poco dopo Garufi con Taugourdeau. Sottili effettua l’ultimo cambio al con Martignago al posto di Piscitella.

 La gara non dice nulla e veleggia verso un intuibile zero a zero.

 31’ una bella botta da fuori del Santarcangelo con Ricci attento al centro dei pali.

 Possesso palla prolungato da parte degli ospiti tanto per far trascorrere il tempo ed arrivare al triplice fischio finale.La Pistoiese sembra essere d’accordo anche perché Calvano è fermo ha un problema al ginocchio.

 Una fuga di Radoi rompe l’equlibrio perfetto al 90’ con un tiro parato da Ricci. E dall’altra parte una punizione interessante per la Pistoiese peraltro senza esito.Frascatore tira alto.

Si è in sostanza ripetuta la storia di Pontedera.Meglio un punto di niente.

Io non sono d’accordo ma questo non conta niente.

 Ha prevalso la volontà di muovere la classifica

 Finalmente ora la classifica è quella reale,vera.Tutte hanno giocato 34 gare ed abbiamo:

 Carrarese a 41 tranquilla ma non troppo

 Poi 4 formazioni a 39 punti e sono Grosseto.Pistoiese, Santarcangelo e Gubbio.Ed il Gubbio sarà a Pistoia alla prossima in casa per gli arancioni.

 Poi la zona rossa con il Prato a 37 il Forlì a 36 il Savona penalizzato di due punti in settimana a 33 ,Pro Piacenza a 30 e San Marino a 29 a chiudere la lista.

.Posto che San Marino e Pro Piacenza lotteranno per evitare la retrocessione diretta e che il Savona penalizzato e che tra l’altro dovrà venire a Pistoia all’ultima giornata ha pochissime possibilità di salvarsi direttamente, la lotta per evitare gli altri due posti per i play-out riguarda le 6 squadre tra i 36 punti del Forlì , i 37 del Prato ed i 39 del gruppetto delle 4.

Diciamo pure che la Pistoiese è vicina al traguardo ma non può sbagliare più di due gare sulle 4 rimanenti.Ovvio che vincere le due casalinghe contro Gubbio e Savona vorrebbe dire salvezza certa a 45 punti essendo le due trasferte a Pisa ed a Ferrara assai difficili anche se la squadra neroazzurra vive giorni difficili.

 Il Gubbio ha addirittura 4 scontri diretti ma non viaggia in un buon momento avendo 4 sconfitte nelle ultime 5 gare Anche il Grosseto abbonato ai pareggi ha 3 scontri diretti ,mentre gli avversari di oggi della Pistoiese , il Santarcangelo hanno è vero due scontri diretti in trasferta ma affronteranno in casa Ascoli e Pontedera che non hanno più nulla da chiedere al campionato.

Per il Prato a quota 37 sarà molto importante la gara di domenica contro il Teramo in odore di B diretta.Probabile che i lanieri siano costretti all’impresa a Carrara all’ultima giornata.Infine il Forlì che ha sì 36 punti ma ha un calendario favorevole con Savona, San Marino e Pisa alle ultime 3 giornate e potrebbe anche fare l’en plein rientrando prepotentemente in corsa.

Siamo alle solite.I piccoli passi con pareggi di comodo ( scientemente o no non importa ) fanno fare poca strada. Ultime 4 gare 4 pareggi sono 4 punti. Ultime 4 gare con due sconfitte e due vittorie sono 6 punti.E perdi il campionato.

 

L’avavamo scritto anche ieri. Gli avversari o stanno fermi o vanno piano.Basta una vittoria per schizzare via,fuori dalla zona pericolosa.

E così dopo sei gare con 4 sconfitte e due pareggi gli arancioni si sono brillantemente rialzati contro una delle pretendenti ai play-off, L’Aquila.

 Un secco 3-1 che proietta la Pistoiese fuori dalla zona play-out a 38 punti alla pari del Santarcangelo che mercoledi sarà suo avversario sempre al Melani nella gara di recupero causa danni allo stadio per la tempesta di vento dello scorso 5 marzo.

 PISTOIESE   L’AQUILA   3-1

Piscitella (PT) al 9’ del 1° tempo Pacilli (AQ) al 33’ del 1° tempo Falzerano ( PT) al 30’ del 2° tempo ed al 47’ del 2° tempo

PISTOIESE: Ricci I Golubovic Frascatore Mungo Di Bari Piana Falzerano Vassallo Romeo Calvano Piscitella All.tore: Sottili

L’AQUILA: Zandrini Karkalis Pedrelli De Francesco Pomante Zaffignini Pacilli Del Pinto Virdis Corapi Triarico All.tore: Zavettieri

Arbitro: Piscopo di Imperia

1000 persone al Melani per assistere ad una delle migliori prestazioni stagionali della Pistoiese avvenuta come altre volte contro un avversario di rango a conferma che la qualità ci sarebbe semmai ha fatto difetto,talvolta, il carattere.

 Tentativo degli abruzzesi con Pacilli ma Ricci non si fa sorprendere.Arancioni avanti in pratica alla prima occasione con un cross in area di Calvano che arriva nella zona ove due arancioni si ostacolano con palla che resta lì per la battuta vincente di Piscitella è l’1-0

16’ solo la traversa di Zandrini impedisce agli arancioni il raddoppio.Piana si proietta in area e colpisce di testa su palla d’angolo di Frascatore.Traversa!

Un segnale che fa svegliare l’Aquila che inizia a spingere con insistenza impegnando Ricci sempre attento.Ricci che è salvato dal palo quando al 23’ Triarico recupera una respinta corta del portiere arancione ma colpisce il legno.

 E’ il momento migliore degli abruzzesi che arrivano al pari al 33’ con una bella rete di Pacilli anche se la sfera colpisce ancora il palo ma questa volta va dentro.Un bel tiro dal limite dell’area dopo corto scambio. Sottili ad inizio ripresa mette in campo Anastasi per Romeo . Prima parte della ripresa combattuta ma senza occasioni importanti poi il finale pirotecnico ove sale in cattedra Matteo Ricci II entrato per Vassallo al 27’ Alla mezz’ora una bella palla di Ricci sorprende la difesa dell’Aquila e permette a Falzerano di beffare con un preciso pallonetto il portiere Zandrini uscito peraltro scriteriatamente dai pali. Un gol che scatena l’entusiasmo in panchina e sugli spalti.

L’Aquila si porta in avanti e questa volta in un paio di occasioni è l’altro Ricci il portiere a elevarsi a protagonista con due interventi il primo su tiro di Djuric ,poi sul possibile intervento di 2 avversari sulla respinta.

 Possibile gol evitato gol segnato.Spesso avviene così E dopo un incredibile errore di Anastasi da breve distanza è ancora Falzerano nel recupero a fare doppietta ed a mettere in sicurezza il risultato. Ancora passaggio di Ricci II per il tiro che finisce sotto la traversa da parte di Falzerano.

E’ il 3-1 definitivo. Ottima prova di Ricci II ed ovviamente di Falzerano .

Tra tre giorni la Pistoiese ha la possibilità di uscire definitivamente dalla zona play-out battendo il Santarcangelo in una gara in cui i punti valgono il doppio.Ambedue sono a 38 punti.

 Ora che le cose si stanno rimettendo al loro giusto posto ( non era francamente possibile che continuasse una sorta di maledizione circa i molti gol sprecati dagli arancioni sotto porta ) speriamo vivamente che “agli scienziati del marketing” di Sportube e della Lega Pro non venga in mente un’altra volta di piazzare una gara di calcio alle 11 del mattino.Orario che è e resta una follia.Soprattutto se voluta.

 Si,perché si tenta di rovinare, si spacchettare il vecchio mondo del calcio.Magari era statico ed ammuffito ,superato ( ma per chi? ), ma così lo si stravolge sempre e solo in nome di un presunto modernismo che altro non è che sete di danaro in barba ai sentimenti più sinceri dei tifosi.

I tifosi che non contano più nulla!

 Già che siamo in argomento conviene allargarci un pochino.

 Si è già detto della stravagante e pazza idea ,con grande entusiasmo portata avanti da noi, in Italia , dal “cineasta” uomo di spettacolo e patron del Napoli, De Laurentiis, vale a dire quella di portare all’estero una giornata ( tanto per cominciare..) del campionato di Serie A.

 

 Si passa poi all’arbitro collegato in diretta audio con la regia con tanto di spiegazioni e rimproveri vari fatti ai calciatori nel corso della gara ascoltabili in diretta.Lo si è sperimentato ieri sera nel corso della finale di Coppa di Lega francese tra il Bastia ed il Paris Saint Germain.

 Insomma si cerca di fare delle partite soltanto uno spettacolo ,un carrozzone vendibile meglio alle Tv un fatto ove l’elemento tecnico conta sempre meno.

 Un po’ come accade nel mondo dell’auto.

 Siemens   ma il motore c'è?

Avete fatto caso che per vendere un’auto ora si magnificano mille cose ( telecamere anteriori e posteriori,infotainment ,start&stop e via con amenità simili ) ma del motore che è l’unica vera cosa che dovrebbe interessare, se ne parla in fondo.

 Se se ne parla. Non conta più. Il superfluo ha la prevalenza.Contano le telecamere posteriori che l’auto ha,oppure se l’auto ha navigatore,ingressi audio,video,internet e collegamenti con i satelliti orbitanti….

 Il superfluo la fa da padrone per creare menti deboli plasmabili per il marketing.

Circa gli orari inadatti (eufemismo) figurarsi che persino una persona riflessiva come Montella ha avuto da ridire sulle ore 15,00 previste per Napoli-Fiorentina.

.Dico,le ore 15,00 vale a dire l’unico orario GIUSTO in cui si dovrebbero disputare TUTTE LE GARE!

Ha detto Montella..” a Napoli faranno 25 gradi.. siamo abituati a giocare alla sera “.. Mah!

Forse l’abbiamo fatta lunga ma una volta per tutte ci tenevamo a ribadire quanto di sbagliato ci sia nel calcio moderno.C’è soltanto da augurarsi che prevalga la ragione.

E che ci siano molte squadre come il Carpi che possano arrivare in Serie A ! Carpi,Sassuolo,Empoli…non c’è altro modo per fermare la sete di novità ,per uccidere il mostro e  per ridare dignità allo sport più amato.

 

 Non ha detto male alla Pistoiese la giornata degli avversari impegnati oggi e ieri in anticipo rispetto all’impegno all’assurdo ed indifendibile orario delle ore 11 che tocca agli arancioni domani domenica 12 contro l’Aquila allo Stadio Melani.

La Pistoiese già sa che il Savona che è a pari punti a quota 35 e che dovrà arrivare a Pistoia all’ultima di campionato, ha perso secco a Pontedera col Tuttocuoio per 3-0 e che il Pro Piacenza e il Santarcangelo hanno impattato 1-1 nell’incontro di venerdi.

 Insomma, in classifica, nei pressi od alle spalle della Pistoiese si va piano se non si è fermi! Basta quindi una vittoria per schizzare via.

Solo che sembra facile una vittoria.

Le statistiche dicono che comprendendo anche il San Marino che è ultimo in classifica ed arrivando fino al Grosseto che è 12mo ,di vittorie nelle ultime 4 giornate queste squadre ne hanno ottenute solo 8 su 36 gare vale a dire soltanto il 22,5% .Pochino.

 Insomma si va piano.

Ed ecco che una sola vittoria magari in uno scontro diretto ti mette a posto una stagione e la Pistoiese di scontri diretti ne ha 3 con Santarcangelo,Gubbio e Savona tutti e tre in casa al Melani.Ecco perché ,nonostante i 3 punti manchino da tempo ( ultime 6 gare 2 pari e 4 sconfitte ) le probabilità di salvezza diretta per gli arancioni non sono poche.

PS: Tra l'altro il Savona uno degli avversari della Pistoiese nella lotta per la salvezza è in procinto di subire 2 punti di penalizzazione dal Tribunale disciplinare per irregolarità amministrative.

 

 

 

 Recupero dellagara prevista per la giornata N° 28 del Girone B di Lega Pro e non disputata per inagibilità dello Stadio Melani causa tempesta di vento.

PISTOIESE    ANCONA   1-1

Di Bari ( Pt ) al 24’ del 1° tempo su rigore Lisai (An) al 17’ del 2° tempo

 PISTOIESE: Ricci Celiento Frascatore Mungo Di Bari ( Cap ) Piana Falzerano Vassallo Romeo Calvano Piscitella All.tore: Sottili

 ANCONA : Lori Parodi Paoli ( Cap) Mallus D'Orazio Bambozzi Camillucci Di Ceglie Lisai Morbidelli Cognigni All.: Cornacchini.

Arbitro: Pillitteri di Palermo

 Ancona 48 punti , Pistoiese 34 punti.Questo dice la classifica per questo recupero della gara prevista in giornata N°28 e non disputata per la devastazione avuta dal Melani causa tempesta di vento abbattutasi in città nella notte del 5 marzo.Una gara che la Pistoiese deve vincere.Ancona tranquillo in classifica ,Pistoiese in crisi di risultati appena appena attenuata dal punticino raccolto a Pontedera mercoledi 1° aprile.

 Ancona con molte assenze, Tulli , Paponi ed all’ultimo momento anche l’attaccante Tavares.

Si parte alle 15’09’’ causa probabili problemi all’ultimo momento nella formazione dorica.

 Poche le presenze al Melani mentre in curva nord striscione polemico e silenzio del tifo.

 “ Anni di sofferenza ma continua la passione, tu non fai più calcio alla prima contestazione ?”

Ovvio il riferimento dei tifosi al D.S. Nelso Ricci.

 4’ botta dalla distanza di Lisai con Matteo Ricci che para in due tempi. 10’ Ricci respinge male e corto su un cross dalla destra di Lisai ,la palla arriva a Bambocci che tira prontamente ma Celiento respinge.Grossa occasione per l’Ancona.

 La gara è equilibrata con la Pistoiese vivace in avanti con Piscitella ma l’Ancona ogni volta che avanza mette in crisi la difesa arancione.

 Al 23’  Falzerano che aveva  già superato un avversario e  stava già cadendo  , finisce per franare addosso al portiere Lori in uscita .L’arbitro Pillitteri dopo un attimo di esitazione dà il rigore.Deve aver sommato i due interventi. Va Di Bari al 24’ e segna imparabilmente con palla alla sinistra del portiere.Vantaggio importante che dovrebbe dare tranquillità e convinzione agli arancioni.

31’ punizione battuta da Frascatore con palla alta sulla traversa.

 Al 32’ violento tiro di Romeo all’interno dell’area di rigore con la palla che colpisce l’interno della traversa e ritorna in campo!L’azione era stata dello stesso Romeo che di forza si era liberato al tiro.Continua la difficoltà per Romeo nel tornare al gol.

 Al 35’ prima ammonizione a carico di Cognigni dell’Ancona. Poi anche a Paoli. Al 46’ in recupero possibilità per Romeo che non aggancia in area.

 Uscendo dal campo chiaramente insoddisfatto l’allenatore dorico Cornacchini parlotta con l’arbitro Pillitteri ..attento pare dire,l'arbitro, che ti caccio…ovvio il riferimento al rigore assegnato a Falzerano che forse toccato da un dorico aveva dato l’impressione di saltare lui il portiere Lori in uscita e non di essere travolto.

Comunque sia la Pistoiese ha avuto altre occasioni dopo un buon inizio ospite. Occasione per Falzerano al 2’ ma Lori devia, poi tocca a Celiento.

Al 7’ Entra Rafael Bondi centrocampista brasiliano nell’Ancona ed esce Bambozzi. All’8’ da Morbidelli a Cognigni che calcia addosso ad un difensore arancione.

 9’ la Pistoiese in contropiede getta via con la palla del 2-0 e della sicurezza.Un contropiede tre contro tre che poteva e doveva essere finalizzato in rete. Da Frascatore a Piscitella che si libera bene in area ma tira addosso a Lori!

Ora l’Ancona spinge molto e crea pericoli per la porta di Ricci.La Pistoiese può agire in contropiede.

 16’ cambio nella Pistoiese.Entra Pacciardi per Vassallo che esce applaudito.

 Al 17’ Lisai pareggia per l’Ancona un Ancona che stava premendo molto.Ottimo cross del brasiliano Bondi e perfetto stacco di testa di Lisai con traiettoria della palla che non lascia scampo al portiere Ricci.

19’ ammonito Romeo della Pistoiese.

L’Ancona ci crede e cerca addirittura la vittoria.I dorici sembrano più tecnici ed hanno un ottimo Morbidelli oltre alla classe di Bondi.Insomma sono pericolosi

. Sottili fa entrare al 28’ Martignago per Piscitella , mentre viene espulso per proteste il portiere di riserva Polizzi dell’Ancona , che sedeva in panchina 30’ situazione pericolosa in area arancione con palloni che veleggiano davanti a Ricci Ancora una mossa di Sottili che fa uscire Calvano ed immette Coulibaly.Cornacchini mette in campo Cangi per Morbidelli.In attacco ora per la Pistoiese c’è la coppia Romeo-Coulibaly. Ultimo cambio ospite con Sampietro al posto di Parodi.

Siamo arrivati al 43’ e francamente per quanto si sta vedendo ci sono poche possibilità che il risultato possa cambiare.

Il recupero sarà di 4’

 Da notare un’ammonizione a carico di Sampietro con punizione pericolosa a favore della Pistoiese.Ma il colpo di testa di Romeo peraltro parato da Lori era stato effettuato da posizione irregolare. C’è ancora tempo per un giallo a Luca Piana che ferma fallosamente a centrocampo Bondi poi il fischio finale per l’1-1 definitivo.

 Gli arancioni hanno sprecato molto.E’ vero! E l’imprecisione si paga in termini di punti e sono punti pesanti.Ma da qui a dire che l’Ancona abbia rubato qualcosa ce ne corre molto. Si è vista in campo abbastanza evidente la differenza in termini di punti in classifica tra le due squadreL’Ancona è squadra di maggiore caratura e personalità ed appena è entrato un elemento tecnico come il brasiliano Bondi ha fatto la differenza. Comunque pesano enormemente la traversa di Romeo e il gol sbagliato da Piscitella che poteva e doveva chiudere la gara a favore della Pistoiese. Non c’è verso .Sottili non vince più.Sono 6 le gare senza i tre punti.

E la classifica nella zona bassa parla di Santarcangelo 37 punti Prato 36 Savona e Pistoiese 35 Forlì 33 Pro Piacenza 29 e San Marino 26 .

La Pistoiese che ha ancora una gara da recuperare contro il Santarcangelo vero scontro diretto, mercoledi prossimo ,è quindi ancora impelagata nella zona play-out.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 602 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (28)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (68)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (1)
Critica politica (494)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: