VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 Marcello Lippi e Gianni Zei... di Admin
 
"
Credo che la vita possa risultare molto più allegra di quello che è se si ha un amico con cui fare due passi insieme ogni tanto.

A.J.Cronin
"
 
\\ Home Page : Storico : calcio lega pro (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Admin (del 16/07/2012 @ 21:38:22, in calcio lega pro, linkato 1102 volte)

 

 IN LEGA PRO SI CONTINUANO A PERDERE I PEZZI    

  ALTRE TRE SOCIETA' -due delle quali blasonate- scompaiono dal calcio Professionistico.

 

 

 

            

                                                              

      

US FOGGIA CALCIO:  11 anni di permanenza in Serie A e 25 anni in Serie  B  1 COPPA ITALIA  di Serie C/Lega Pro vinta.

SOCIETA' POLISPORTIVA ARS ET LABOR ( S.P.A.L.)  1907  di Ferrara.  21 anni di permanenza in Serie A e 25 anni in Serie B. 1 COPPA ITALIA di Serie C/Lega Pro vinta ed 1 Coppa dell'Amicizia vinta.

U.S. SIRACUSA : 7 anni di permanenza in Serie B e 56 anni in Serei C 1 Coppa Italia Semiprofessionisti vinta nel 1978/79

Queste tre Società non hanno presentato alcun ricorso avverso alla mancata iscrizione e pertanto come ha ricordato Mario Macalli Presidente di Lega Pro sono escluse dai rispettivi campionati.

 

Ricordiamo che il Consiglio di Lega Pro dello scorso 3 Luglio non aveva ratificato le iscrizioni di

 Pergocrema, Taranto, Giulianova, Piacenza e Triestina

Sono così già 8 le Società che scompaiono dal calcio Professionistico.

FOGGIA

GIULIANOVA

PERGOCREMA

PIACENZA

SIRACUSA

SPAL

TARANTO

TRIESTINA

 

 

 
Di Admin (del 19/07/2012 @ 22:54:54, in calcio lega pro, linkato 1087 volte)

A Roma importanti decisioni quest’oggi del Consiglio Federale.

Esaminate le risultanze delle verifiche Co.Vi.Soc. circa i ricorsi presentati dalle società di Lega Pro non ammesse in un primo momento ai rispettivi campionati,è stato deciso di iscrivere al campionato 2012/2013 i seguenti club.

 Prima Divisione: Andria, Como, Prato, Sorrento, Treviso e Fussballclub Sudtirol.

 Seconda Divisione: Casale, Nuovo Campobasso, Vallée d’Aoste, Hinterreggio e Martina Franca

 

Molto importante anche la decisione assunta dal Consiglio Direttivo di Lega Pro tenutosi dopo il Consiglio Federale.

Anzitutto viene rinviata alla prossima stagione la RIFORMA DEI CAMPIONATI.

 Macalli premeva per una Lega Pro unica con tre gironi e con un numero di squadre tra le 60 e le 69. Per far risparmiare in termini economici le società è stato deciso anche di effettuare una SUDDIVISIONE GEOGRAFICA DEI GIRONI CON TAGLIO ORIZZONTALE.

 La stesura dei gironi stessi è slittata e ci sarà tempo per la loro composizione ( devono essere fatti anche dei ripescaggi ) fino al 30 luglio.

La situazione è molto fluida .

 
Di Admin (del 24/03/2013 @ 21:22:16, in calcio lega pro, linkato 1329 volte)

 

 

PISA- FROSINONE 2 -1

 

Al 95' il Pisa porta a casa il risultato e si rilancia per i playoff

Dal Romeo Anconetani di Pisa :

Michele Bufalino

 

Domenica 24 marzo 2013 - Lega Pro, Prima Divisione, 25a giornata

 Pisa: Sepe, Suagher, Benedetti, Carini, Sabato, Favasuli, Fondi, Mingazzini, Scappini (39's.t. Perez), Pedrelli (36' s.t. Rozzio), Gatto (39' s.t. Barberis). All. Pagliari

 Frosinone: Vaccarecci, Marchi, Blanchard, Ficagna (19' Guidi), Carrus, Biasi, Frara, Gucher, Curiale (27's.t. Lapadula), Cesaretti, Aurelio (41' s.t. De Onofre). All. Stellone

Marcatori: 7' Curiale, 11' Scappini, 50's.t. Favasuli rig.

Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone

 Ammoniti: Guidi, Mingazzini, Suagher, Biasi, Lapadula

 Note: 3500 spettatori circa Minuti di recupero: 3' p.t. / 4' s.t.

PISA - Cambia allenatore nella speranza di cambiare rotta, per un campionato che fino a questo momento, negli ultimi 3 mesi è stato una continua discesa verso zone pericolose di classifica. Dalle stelle alle stalle, cercando di riemergere per potere lottare ancora per qualcosa di importante. Oggi tante iniziative per cercare di riportare gente allo stadio. Dai prezzi scontati ai ragazzi delle società sportive, fino ai biglietti gratuiti offerti ai propri tesserati dal Cus Pisa.

 PRIMO TEMPO - Primo tempo dal ritmo elevato tra le due formazioni. A passare per primo è il Frosinone, grazie a un cross di Biasi che trova Curiale nell'area piccola, inseritosi in mezzo ai difensori pisani. È la rete dell'1-0 per gli ospiti. Il Pisa risponde subito e trova all'11' la rete del pareggio, grazie a Scappini che devia in rete un tiro sporco di Fondi da fuori area, in posizione defilata. Dopo la gara si assesta pur rimanendo su ritmi molto alti. Al 12' Benedetti tenta un improbabile tiro da fuori di destro che termina alto. Poi al 23' Aurelio sfrutta una indecisione della difesa nerazzurra e calcia da fuori area centralmente; la palla termina tra le sicure braccia di Sepe. Al 25' Carini spreca un ottimo cross di Favasuli, colpendo malissimo di testa da due passi. A questo punto prende in mano la partita il Frosinone che si rende pericoloso al 29' grazie a una azione prolungata che non va a buon fine. Al 32' Blanchard colpisce di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma la palla è centrale ed è facile per Sepe far sua la sfera. Infine al 33' un ottimo intervento di Sepe neutralizza Curiale, che era arrivato a tu per tu col portiere e aveva la palla del 2-1 sui piedi. Si conclude così la prima frazione di gara sull'1-1.

 SECONDO TEMPO - Nel secondo tempo è il Frosinone a fare la partita ancora di più, ma il Pisa cerca di rispondere in contropiede. Al 4' tiro centrale di Carrus, neutralizzato da Sepe. Poi è Pedrelli a crossare in mezzo al 5', ma fondi non ci arriva e la palla passa oltre. All'11' Aurelio si rende pericoloso con un tiro da fuori, ma la palla finisce alta. All'8' tiro di Gatto, incertezza di Vaccarecci e la palla termina in angolo. Poi il Pisa sparisce fino al 23' quando Scappini mette fuori un ottimo cross di Pedrelli. Gatto al 27' spreca davanti al portiere su cross di Scappini. Il Frosinone non ci sta e riprende in mano la gara. Al 35' colpisce la traversa Cesaretti che poco dopo offre a Frara un ottimo pallone in area piccola. La palla termina fuori su colpo di testa di Frara. Infine accade l'incredibile. Un fallo di mano in area offre al Pisa l'occasione di vincere. L'arbitro indica il dischetto e al 95', a tempo scaduto, Favasuli trasforma e lancia di nuovo il Pisa in corsa per i playoff.

Articolo di Michele Bufalino per VIdeoNewsTV

 

 

Il  prossimo campionato di Lega Pro 2013/2014  sarà assai anomalo.

Servirà,diciamo così, a depurare i gironi da quelle Società non in grado di poter gestire con criteri di efficienza ed economicità le proprie rose rispettando i bilanci.

 Lo sappiamo. Dal campionato 2014/2015 vi sarà un’unica DIVISIONE con 60 Società professionistiche articolate in tre gironi di 20 squadre ciascuno.

 Via la differenziazione tra Lega Pro Prima e Seconda Divisione ( un tempo C1 e C2 ) In attesa di ciò c’è da disputare il prossimo campionato che manterrà questa divisione con 33 squadre in due gironi di Prima Divisione e 36 squadre in due gironi di Seconda Divisione.Totale di 69 Società aventi diritto.

 Il problema è che già 4 Società hanno dato forfait per diversi motivi: si tratta di club di Seconda Divisione: ANDRIA ( domanda di iscrizione non presentata e la squadra era già gravata di 12 punti di penalizzazione per irregolarità amministrative ) BORGO A BUGGIANO ( stadio non idoneo e mancata disponibilità altra struttura ) CAMPOBASSO ( domanda inammissibile ) E TREVISO. ( mancanza dei 36 mila euro di iscrizione ) che spariscono dal calcio Professionistico.

 Dubbi,incertezze ed ombre anche circa altre 9 Società a vario titolo di incerta iscrizione ( documenti mancanti o fideiussioni ritardate ). PRO PATRIA,VICENZA,TRITIUM e NOCERINA in Prima Divisione e BELLARIA,RIMINI,CHIETI,SAMBENEDETTESE e PORTOGRUARO in Seconda Divisione.

 La principale novità di questo anno anomalo 2013/2014 che va ad iniziare è che NON VI SARA’ ALCUNA RETROCESSIONE DALLA PRIMA ALLA SECONDA DIVISIONE

Come minimo quindi quelle 33 squadre in due gironi che parteciperanno al campionato avranno diritto ( rispettando i requisiti economici ) a partecipare al campionato unico 2014/2015.

 Inoltre TUTTE LE SOCIETA’ di SECONDA DIVISIONE che NON SARANNO RETROCESSE nel Campionato Dilettanti avranno il titolo sportivo per partecipare al campionato unico 2014/2015.

 Ovvio, che dovendo scendere il totale delle squadre da 69 a 60 vi saranno 18 SOCIETA’ CHE RETROCEDERANNO tra i Dilettanti. Le ULTIME 6 di ognuno dei due gironi e altre 3 squadre per girone tramite i play-out.

 IN SINTESI dal punto di vista agonistico avremo una Prima Divisione che lotterà solo per la promozione in Serie B con il consueti play-off ed una Seconda Divisione ove si lotterà SOLTANTO PER NON RETROCEDERE

 Potrebbe venirne fuori un anno interessante.

Intanto come sempre quando si parla di Lega Pro avremo un luglio infuocato con decisioni difficili e con squadre che spariranno dai campionati professionistici.

 La Covisoc sta esaminando i dossier delle iscrizioni e il prossimo 11 luglio renderà noti gli esiti.

Il Consiglio Federale del 19 luglio stabilirà,infine, gli organici dei campionati professionistici della stagione 2013/2014 compresi quelli di Lega Pro.

 

 

 

 PISA MATEMATICAMENTE NEI PLAYOFF

Domenica 27 aprile 2014 - Lega Pro, Prima Divisione

 Pisa - Lecce 1-0

   

 Pisa: Provedel, Goldaniga, Sabato, Sampietro, Rozzio, Kosnic, Parfait, Favasuli, Arma (45' s.t. Forte), Giovinco (30' s.t. Bollino), Napoli (42' s.t. Martella). All. Menichini

Lecce: Caglioni, Sales, Diniz (36' s.t. Rullo), Papini, Vinetot, Martinez, Beretta, Amodio, Bogliacino (45' Bellazzini), Miccoli (11' s.t. Zigoni), Doumbia. All. Lerda

Reti: 11' Giovinco

Arbitro: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore

Ammoniti: Parfait, Napoli, Papini, Favasuli, Sabato

Note: 5620 spettatori presenti

Recupero: 0' p.t. / 6' s.t.

PISA - Ultima gara casalinga per il Pisa di Menichini che cerca il miglior piazzamento possibile nella griglia playoff contro un Lecce che coltiva le ultime speranze di vittoria del campionato in vista dell'ultima giornata. In panchina per la squadra ospite Tommaso Bellazzini, vecchia conoscenza del calcio pisano, nato a Pisa, ma che non ha mai avuto la possibilità di vestire la casacca nerazzurra. Sommerso di fischi invece Fabrizio Miccoli dall'inizio alla fine della gara. Il Pisa vince 1-0 con gol di Giovinco conquistando matematicamente un posto nei playoff.

 PRIMO TEMPO - La gara si anima subito con i contropiedi fulminanti di Napoli. Al 7' Aiman si conquista infatti un calcio d'angolo su azione personale. Nei primissimi minuti è il Pisa a spingere mentre il Lecce pensa più a difendersi. Su un altro calcio d'angolo di Giovinco, un minuto dopo, Napoli spreca di testa da due passi. La premiata ditta Napoli-Giovinco continua nel proprio duetto. Con un'ottima triangolazione infatti Giovinco dà palla a Napoli che di sinistro trova i guantoni di Caglioni. Su azione successiva, all'11' Favasuli serve Giovinco che di testa insacca. E' un Pisa travolgente fino a questo momento. Al 15' una punizione di Giovinco trova la testa di Amodio che colpisce benissimo, ma Provedel è molto bravo a respingere lateralmente. La gara si calma di colpo e non si assiste più per un intero quarto d'ora ad azioni pericolose da una parte e dall'altra fino a un altro calcio di punizione di Miccoli al 28' che stavolta trova la testa di Diniz che manda fuori di poco. Al 31' sugli sviluppi di una rimessa laterale Giovinco calcia dal limite, ma troppo debolmente e per Caglioni è facile far propria la sfera. Negli ultimi del primo tempo Provedel si immola nuovamente su un contropiede di Miccoli, avviato da Doumbia.

 SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con l'ingresso di Bellazzini per Bogliacino. Il Pisa continua ad avere in mano il pallino del gioco. Al 5' un'incursione di Bellazzini semina il panico nella retroguardia pisana. Il giocatore del Lecce mette in mezzo un cross basso per Miccoli, ma il capitano giallorosso sbaglia dal limite dell'area piccola sparando alto. All'11' il Lecce cambia ancora. Dentro Zigoni per Miccoli, autore di una prestazione molto negativa. Dopo il cambio è Bellazzini a prendere in mano le redini della squadra con inserimenti, cross e punizioni insidiose. Dopo qualche minuto perso per alcuni infortuni in mezzo al campo il Pisa schiera Bollino al posto di Giovinco. Al 31' su calcio d'angolo calciato da Bollino è Rozzio a rendersi pericoloso di testa, ma Caglioni blocca. Il Pisa si copre e si difende riuscendo a limitare la manovra della squadra ospite, ma avendo perso molto tempo l'arbitro è costretto a dare 6' di recupero. La gara fortunatamente si chiude sull'1-0 e i nerazzurri conquistano matematicamente un posto nei playoff.

Articolo di Michele Bufalino per VideoNewsTV  

 

GIRONE B


 La situazione in classifica dice che per la Pistoiese necessita chiarezza.Sarà quella di Lucca la gara indicata ed adatta per interrompere l’altalena di risultati per gli arancioni?

Fortissimi in casa e mediocri in trasferta.Tipica situazione da squadra ed ambiente in costruzione.Lucarelli vuole chiarezza ed è tempo di averla.Per questo attua scelte ardite

Un bel modulo d’attacco con contemporaneamente in campo Falzerano,Romeo,Piscitella e Coulibaly.Vedremo se la fase difensiva sarà all’altezza.

Gli avversari i rossoneri di Lucca dopo un inizio stentato hanno ripreso tono con i 4 punti nelle ultime due giornate frutto della vittoria con il Grosseto ed il pari di Pisa, anche se sono sotto di 6 punti rispetto agli arancioni.

Lucchese che ha recentemente  scelto Giovanni Galli come nuovo Direttore Tecnico.

 

LUCCHESE      PISTOIESE       1-2

Reti: 20' pt Lo Sicco ( LU) , 35' pt Romeo (PT)  47' st Mungo (PT)

La Lucchese è scesa in campo con : Di Masi, Vittiglio (14' pt Risaliti), Calcagni, Calistri, Espeche, Mingazzini (10' st Degeri), Boilini, Nolé, Raicecivic, Lo Sicco (32' st Santeramo), Ferretti.  All. Pagliuca

La Pistoiese con : Pazzagli, Pasini, Falasco, Vassallo, Di Bari, Piana, Falzerano, Calvano, Romeo, Piscitella (12' st Frascatore), Coulibaly (8' st Tripoli).All, Lucarelli.

 L’ultimo successo arancione al Porta Elisa di Lucca risale alla stagione 2007/2008 con la vittoria grazie ad un rigore di Cipolla ( tra l’altro ex..) mentre i rossoneri hanno vinto l’ultima volta nel dicembre 2006.

 La Lucchese inizia a fare la gara con buona personalità. Mingazzini pericoloso al 4’ ma già al 9’ c’è un brivido in difesa per gli arancioni quando su cross di Ferretti il Montenegrino Raicevic anticipa Piana ma colpisce il palo.

 Un po’ di nervosismo in campo con l’ammonizione di Falasco ed il cambio di Vittiglio per infortunio nelle fila dei rossoneri.Entra Risaliti

.La gara per ora la conduce la Lucchese che al 19’ si porta in vantaggio con Lo Sicco,servito da Ferretti, che anticipa Piana e di testa batte Pazzagli incerto nell’occasione.

 Da questo momento in poi c’è la reazione Pistoiese.Al 26’ è Piana portatosi in avanti che viene a contatto con Calisti ma l’arbitro fa proseguire.

Il conto dei pali colpiti è pareggiato alla mezz’ora quando è Romeo che testa su contropiede Colulibaly-Falzerano e conseguente cross impegna Di Masi e la sfera va sul palo.

 Spingono a tutta i ragazzi di Lucarelli e sempre con Romeo un minuto dopo sono pericolosi ma la palla è alta.Il solito colpo di testa su corner di Falzerano.

Il pari è stramaturo ed arriva al 35’ con il solito Romeo che arriva alla sua quinta rete in campionato.Cross di Calvano,il portiere Di Masi esce male, Romeo riesce in posizione non felice a battere a rete.Palla sul palo ed in fondo al sacco.

 La Pistoiese chiude bene il primo tempo spingendo e dimostrando volontà offensiva.Insomma molto meglio in avanti che n fase difensiva ove qualche errore viene sempre commesso.Nel finale ammonito anche Romeo per fallo su Mingazzini.

 Al riposo sul giusto 1-1

 Dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa Lucarelli decide due cambi in rapida successione.In effetti Coulibaly finora aveva fatto davvero poco.Altra occasione sprecata per lui. Esce ed entra Tripoli. Poi è la volta di Piscitella a far spazio a Frascatore.

Lucarelli vuole chiudere con un 4-3-3 sempre a carattere offensivo.

 Falzerano tiro fuori La gara era più vivace ed interessante nel primo tempo.

60': pericolo Pistoiese con Falzerano che trova spazio sulla destra, ma la sua conclusione da buona posizione è da dimenticare

 La Pistoiese dimostra di volere più della Lucchese i 3 punti ma in questa fase manca un pochino di velocità e grinta per farlo.

 Grosso guaio per gli arancioni al 26’ Un fallaccio killer di Risaliti sulle caviglie di Romeo costringe Lucarelli al terzo cambio ,Romeo ad uscire ,con Risaliti ovviamente espulso dall’arbitro Mainardi di Bergamo.

Un intervento assurdo e grave.

Entra Mungo nella Pistoiese.

 Questa gara è da vincere, per gli arancioni.Vediamo se la Pistoiese riuscirà a portar via per la prima volta i 3 punti in esterno in questo campionato.Gli arancioni ora spingono a tutta.

 L’allenatore della Lucchese Pagliuca capisce l’antifona ed invita il pubblico del Porta Elisa a sostenere i rossoneri.

 Proteste della Pistoiese all'85' con Frascatore che cade in area ma l'arbitro fa proseguire.

 E Domenico Mungo al 2’ di recupero con un gran tiro dalla distanza riesce a portare in vantaggio la Pistoiese! Il tiro da almeno 20 metri con la palla che si infila sotto la traversa.

Gli arancioni hanno spinto fino al termine della gara dimostrando un gran carattere e sono stati premiati nel recupero da un grande gol!

 La Lucchese ha anche avuto l’opportunità del pareggio ma la palla è uscita.

 Vince con merito la Pistoiese la sua prima gara esterna della stagione 2014/2015 e potrebbe essere quella della svolta quella di obiettivi più ambiziosi rispetto ad una tranquilla salvezza.

 D’altra parte a dimostrazione della volontà di vincere degli arancioni stanno gli 8 angoli a zero battuti. L’abbiamo detto e ridetto questa squadra viste anche le altre del girone ha molta qualità ,può solo crescere ed è guidata da un allenatore giovane e spregiudicato nel modulo e nelle scelte.

 Ora c’è la possibilità di dare seguito ad un ottimo periodo

.Domenica ancora u derby,questa volta al Melani contro il Pontedera.

La Società ha incassato 38 mila euro nella gara contro il Prato ed oltre 40 mila dalla Lega Pro per la valorizzazione dei giovani impiegati in questa prima parte del torneo.Con la vittoria di Lucca si prevede un altro buono incasso con il Pontedera.

La classifica con 21 punti in 13 gare è buona e le prospettive altrettanto. La classifica dice: Ascoli 26 punti Pisa 23 punti Teramo L’Aquila e Pistoiese 21 punti.Piena zona play-off.

Un euro gol di Mungo nel tempo di recupero ha quindi  premesso agli arancioni di portare via i 3 punti sul terreno del Porta Elisa di Lucca .Un gol cercato e fortemente voluto fino in fondo. Il gruppo degli arancioni a fine gara unito a bordo campo e nel saluto ai pochi ma buoni tifosi che hanno seguito la squadra.

 

 

 Siamo al 16mo appuntamento con il campionato per la Pistoiese che anticipa al sabato secondo l’assurdo e vituperato calendario super spezzatino ad uso e consumo di sportube,ed anticipa con una grande favorita per il passaggio in B, il Pisa.

 La Pistoiese in casa si fa rispettare.In casa ha giocato 7 gare con 5 vittorie ,un pareggio ed una sola sconfitta subita nella partita di apertura contro l’Ascoli che guarda caso guida la classifica con 30 punti

Pisa che ha in classifica è terzo con 26 punti mentre gli arancioni sono all’ottavo posto con 22 .

Pisa che vive qualche momento di apprensione.Qualche risultato non soddisfacente e le dimissioni in settimana di un guru del settore, quel dg Pino Vitale, sono lì a dimostrare che qualcosa non va

 Già da questa fine estate quando il Pisa non venne ripescato in B a favore del Vicenza causa “ una sciocchezza da dilettanti” così come disse subito Vitale,qualcosa si era irrimediabilmente rotto..

I neroazzurri con l’occasione recuperano il loro bomber Arma ed hanno al seguito un buon numero di tifosi stimabili in oltre 500.D’altra parte il Pisa è la squadra che vanta la media più alta del Girone B di lega Pro in termini di presenze all’Arena con ben 5.850 mentre la Pistoiese ne conta 1.860.

 Un ennesimo derby che va in scena al Melani un derby molto atteso anche dall’allenatore degli arancioni Cristiano Lucarelli che come livornese sente particolarmente questa gara, un Lucarelli che non ha ancora digerito l’esito della gara di domenica scorsa a L’Aquila ed a mio parere anche a ragione.

Lucarelli è anche preoccupato per la situazione dei diffidati ben 6 quattro dei quali difensori.Sono Romeo ( infortunato di lunga degenza ) ,Falzerano,Vassallo, Piana, Celiento e Di Bari.

 PISTOIESE         PISA         2-0

Vassallo al 26’ del 1° tempo Piscitella 6’ del 2° tempo

 Pistoiese: (4-3-3) Olczak Celiento Frascatore Vassallo Di Bari ( capitano ) Piana Falzerano Calvano Coulibaly Mungo Piscitella All.tore: Lucarelli

 Pisa ( 3-5-2 ) Pelagotti Di Cuonzo Costa Lisuzzo Rozzio Sini Frediani Morrone ( capitano ) Arma Iori Beretta All.tore:Braglia

 Arbitro: Di Martino di Teramo

 E’ proprio uno dei diffidati della Pistoiese , Piana, ad essere ammonito al 5’ ed al 6’ tocca a Calvano per un fallo su Iori. Si fa vedere al tiro Calvano con Pelagotti che para. Al 13’ un tiro del marocchino Arma esce non di molto.

Non è una gara che scorre fluida,anzi .Attento controllo degli arancioni perché è il Pisa che cerca di fare la gara.

Al 26’ Pistoiese in vantaggio grazie ad una splendida azione iniziata da Calvano che apre sulla destra per la fuga di Coulibaly che crossa in area dove per Vassallo è facile battere Pelagotti.

Vantaggio inaspettato.Al 32’ dopo un infortunio alla testa per Di Bari il capitano arancione che recupera presto protestano i pisani per un presunto fallo su Arma in una azione che vede un tiro di Rozzio ben deviato con i piedi da Olczak.

 Comunque ogni volta che la Pistoiese si spinge in avanti la difesa pisana balla eccome.

Al 38’ Falzerano potrebbe gestire meglio un pallone e concludere invece di cercare un compagno. Finale di tempo a tinte neroazzurre con Arma che di testa manda fuori di poco e soprattutto con Morrone che nel recupero sempre di testa mette fuori.

 Al termine del primo tempo la Pistoiese è quindi in vantaggio per 1-0.Ha saputo sfruttare al meglio un’azione in velocità tra Colulibaly e Vassallo con la difesa pisana sorpresa.Poi ha sofferto ma un buon Olczak ha dato garanzie.

 Nel Pisa un cambio ad inizio ripresa: esce Beretta ed entra Giovinco. Partono a testa bassa i neroazzurri ma al 5’ sono freddati dalla Pistoiese che va sul 2-0 al termine di una bella azione condotta da Vassallo che apre per Piscitella che fa tutto da solopunta l'avversario e poi entra in area si libera al tiro e batte imparabilmente Pelagotti.Un gran gol il terzo suo in campionato.

 Il gol sarà poi decisivo anche se il Pisa ricomincia a spingere a testa bassa ed in massa ma esponendosi giocoforza al contropiede veloce della Pistoiese.

E’ancora bravo Olczak al 10’ a respingere un tiro da fuori di Iori. La gara ormai ha preso una piega tattica chiara.D’altra parte il Pisa non può che attaccare ma si trova di fronte un ottimo Olczak e difetta di precisione nelle conclusioni mentre la Pistoiese agisce tranquilla in contropiede forte del doppio vantaggio.

Insomma il Pisa gioca ma non sfonda,la Pistoiese è molto pratica ed ha davanti buoni talenti.

 Nella Pistoiese intanto esce Piscitella ed entra Tripoli.Poi sono ammoniti Morrone e Celiento che era diffidato.Coulibaly intanto prima prende il palo in acrobazia ma era in fuorigioco, poi spreca il 3-0.

Non c’è verso questo giocatore va preso così com’è.E’ più fumo che arrosto ma serve alla causa.

La partita sembra spegnersi anche perché è stata giocata a buon ritmo ed il Pisa ha accusato molto la botta del secondo gol.Ci pensa poi Olczak al a negare il gol al Pisa con un bell’intervento con palla in angolo su tiro di Iori.

 Getta il cuore oltre l’ostacolo il Pisa attaccando fino al termine ma non va oltre un bel colpo di testa del solito Arma con palla fuori. Lucarelli cerca forze fresche con Saric e Falasco al posto di Vassallo e Calvano che escono tra gli applausi.

 Stesso copione fino al 94’ ma la spinta neroazzurra è sterile ed addirittura sul fischio finale potevano essere gli arancioni ad andare sul 3-0

Si ,la Pistoiese ha vinto anche questo derby dopo quelli contro la Lucchese ed il Prato.Si può proprio dire che il Pisa ha giocato alla ricerca del gol ma la Pistoiese di gol ne ha fatti due senza rubare nulla.Vittoria limpida e questa volta i soliti errori difensivi se anche ci fossero stati ( davanti c’èra il Pisa non una squadra qualunque..) ci ha pensato l’ottimo Olczak ad evitare guai.

Ora la classifica appare più congrua per la Pistoiese anche se non ancora adeguata a quanto si è visto in queste 16 gare.Comunque 25 punti sono già un bel bottino se si pensa che il Pisa partito per vincere il torneo di punti ne ha solo 1 in più.

Si tratta della sesta vittoria consecutiva della Pistoiese contro il Pisa al Melani.

Infatti l’ultima volta che il Pisa portò via un pareggio per 0-0 fu nel torneo di B 1981-82 quando quel punto fu decisivo per l’ascesa in Serie A della squadra di Anconetani.Al Melani in quella occasione c’èrano 6000 tifosi giunti da Pisa ed io ero presente e ricordo bene la gara. Altro periodo altro calcio.

Complessivamente a Pistoia si sono disputate con questa 22 gare tra Pistoiese e Pisa con 12 vittorie arancioni 3 pareggi e 7 vittorie del Pisa l’ultima delle quali risale al lontano 1975/76 in Serie C

 

 

 

 Giocare una gara di Lega Pro in questo caso Gubbio-Pistoiese alle ore 19,30 in un sabato da ciaramelle è da folli! Solo una programmazione folle può giustificare un simile orario.

Ognuno dei tifosi arancioni che dovesse aver seguito la squadra in Umbria dovrebbe avere un abbonamento gratis per la prossima stagione.

Si tratta del quarto orario folle capitato alla Pistoiese in questa campionato dopo le ore 17.00 di un Carrarese-Pistoiese , le ore 11.00 di una domenica per Ancona-Pistoiese e le ore 12,30 di un Santarcangelo-Pistoiese e guarda caso in queste tre gare la Pistoiese ha raccolto solo due punti.

Veniamo alla gara che vede di fronte due squadre in ottima classifica ed a pari punti.25 il Gubbio e 25 per la Pistoiese. Tra l’altro i padroni di casa hanno il miglior attacco del campionato e vengono da 4 vittorie consecutive.

Da parte sua la Pistoiese che ha problemi di formazione viene dal successo limpido ottenuto contro il Pisa.Dicevamo delle difficoltà in difesa per gli arancioni che non hanno Piana per squalifica.

GUBBIO   PISTOIESE    1-1

Vassallo (Pistoiese ) al 10' del 2° tempo  Loviso (Gubbio )  al 31' del 2° tempo

 Le formazioni che sono scese in campo al Comunale “Pietro Barbetti”:

GUBBIO : Iannarilli Luciani Lasicki Galuppo D’Anna ( Capitano ) Loviso Mancosu Guerri Castelletto Marchionni Regolanti All.tore: Leonardo Acori.

PISTOIESE : Olczak Celiento Di Bari (Capitano) Falasco Frascatore Vassallo Calvano Mungo Falzerano Tripoli Piscitella. All.tore: Cristiano Lucarelli.

 Arbitro: Sig. Giuseppe Strippoli di Bari.

 Gara che parte a buon ritmo ma senza occasioni di sorta.Tra l’altro è nota la bravura dei rossoblu locali sui calci di punizione battuti da Loviso per cui i difensori della Pistoiese per l’occasione in maglia bianca con colori sociali sul petto devono avere la massima attenzione.

 Visto che non ci sono occasioni annotiamo due ammonizioni. Ammonito Falasco per fallo su Iannarilli al 15’ ed al 17’ è ammonito D’Anna per fallo su Falzerano che tra l’altro è un ex.

Conclusione a giro di Piscitella al 18’ che però non impensierisce Iannarilli. E’ proprio Piscitella che cerca di creare pericoli con la sua velocità sulla fascia sinistra. Per ora e siamo al 23’ gara tranquilla ed equilibrata. 27’ Mancosu per un soffio non riesce a toccare in area di rigore dopo un’azione in area del capitano D’Anna. 32’ prima occasione vera da rete per il Gubbio:punizione battuta da Loviso sulla sinistra dell’attacco del Gubbio ma Olczak non si fa sorprendere e mette in angolo.Il primo angolo per il Gubbio.

Questo a dimostrazione che in campo non è che ci danni poi molto. Al 36’ Calvano si insinua in area e cade dopo un intervento pulito ma pericoloso da parte del difensore Galuppo. 38’ Mancosu si allunga troppo la palla su un lancio in profondità, mentre Olczak era uscito avventurosamente dai pali.

Al 43’ è Mungo che dai 30 metri sferra una gran botta che costringe Iannarilli all’angolo dopo un volo plastico alla sua sinistra.

E’ stato un primo tempo piacevole ma senza pathos e senza grande animosità, andato via pulito e con pochissime emozioni.Per cui lo zero a zero è il risultato più giusto e conseguente.

 La Pistoiese inizia la ripresa di buona lena Al 3’ arancioni in contropiede con sfera da Tripoli a Piscitella .Arriva Capitan D’Anna e sventa la minaccia.

 Un minuto dopo gol annullato al Gubbio per netto fuorigioco di Regolanti che aveva ricevuto da Loviso.

Al 10’ azione cercata, voluta e finalizzata in gol per la Pistoiese .Una bella manovra agile ,aperta e spigliata si finalizza in gol grazie a Vassallo che segna il vantaggio per la Pistoiese con il suo secondo gol in campionato.Ottimo il passaggio di Falzerano.

 Ora la partita si anima un po’.Tattica per ora perfetta da parte di Lucarelli che rischia pochissimo in difesa e spesso e volentieri invece attacca a fondo con scambi veloci che sono sofferti molto dalla difesa degli eugubini.

 Esce Mungo al 18’ entra Saric. Ed al 24’ via Piscitella per Coulibaly.Lucarelli cerca ancora la velocità con un uomo fresco in campo. Poi Golubovic per Tripoli .Sappiamo che Lucarelli non è che ci pensi poi molto ad effettuare i cambi e fa bene.

 Il Gubbio sembra abbia a disposizione solo l’arma dei calci di punizione.Ed in effetti dopo una punizione che il solito Loviso batte sulla barriera al 31’ Loviso ne ha un'altra a disposizione ma da lunga distanza e questa volta però fa centro.Sul proprio palo alla sinistra Olczak è beffato.Peccato Per Loviso è il nono gol in campionato e per un centrocampista è davvero un bel bottino.

Un peccato perché sembrava proprio la serata giusta per portar via i tre punti da parte della Pistoiese che ora nei minuti finali deve stare attentissima a non subire la spinta prevedibile da parte del Gubbio.

 Al 42’ infatti una buona opportunità per la squadra di Acori,ma Guerri alza troppo la mira e la palla supera la traversa.

Termina tutto sommato con un giusto pareggio la gara tra Gubbio e Pistoiese.

Loviso è uno specialista è vero ma quel gol da 30 metri con palla che passa sopra tante teste forse poteva essere evitato. Comunque buon punto e quota 26 raggiunta.

La Pistoiese a Gubbio ha dato l’impressione di aver fatto un passo in avanti nella personalità e nella gestione della gara

.Ora l’ultimo incontro del girone di andata al Melani contro la Spal.

 

 


 Ottima opportunità per la Pistoiese di incrementare ancora la sua già eccellente classifica incontrando un avversario, la Spal in crisi di risultati.

Il cammino dei ferraresi è francamente deficitario.Nelle ultime 6 gare una vittoria un pari e 4 sconfitte consecutive.

Risultati che hanno portato al cambio di allenatore da Oscar Brevi a Leonardo Semplici che peraltro ha già subito una sconfitta domenica in casa propria contro la Carrarese.

L’ultimo periodo invece degli arancioni è buono con 3 vittorie 2 pareggi ed 1 sconfitta nelle ultime sei gare.Pistoiese sesta con 26 punti alla pari con Pontedera e Gubbio, Spal con 22 punti alla pari con l’Ancona.

PISTOIESE   SPAL   1-5

21′ Togni (Spal) , 24′ Fioretti su rig. ( Spal ) 49′ Gentile (Spal) , 70′ Di Quinzio (Spal) , 80′ Piscitella (Pistoiese) , 90′ Germinale (Spal)

PISTOIESE( 3-4-3 ): Olczak Celiento Frascatore Vassallo Di Bari Piana Falzerano Calvano Tripoli Mungo Piscitella All.tore: Cristiano Lucarelli

 S.P.A.L ( 3-4-3 ): Menegatti Lazzari Giani Togni Gasparetto Aldrovandi Landi Gentile Fioretti Di Quinzio Finotto All.tore: Leonardo Semplici

Arbitro: Illuzzi di Molfetta

Tradizione non certo favorevole per i ferraresi che non vincono a Pistoia da ben 80 anni. Il pubblico al Melani non è di certo quello delle grandi occasioni.

Al 7’ bel fraseggio arancione con palla che da Piscitella sulla sinistra arriva dalla parte opposta ove appostato quasi sul palo destro viene acrobaticamente recuperata da Mungo prima che esca con un tiro che fa scorrere la sfera davanti alla porta per poi uscire.Bel gesto tecnico.

 Al 22’ ospiti in vantaggio con un gran tiro dal limite dell’area di rigore da parte di Romulo Togni che recupera la sfera rinviata corta da un arancione e sferra un destro che si infila proprio all’incrocio dei pali là dove Olczack proprio non può arrivare!

 La gara cambia volto.La Spal non segnava da quasi due mesi! Gli ospiti insistono e la difesa Pistoiese va nel pallone. Calcio di rigore per la Spal due minuti dopo.Fallo di Frascatore su Landi proprio sotto gli occhi dell’arbitro.Rigore apparso chiaro.

 Batte Giordano Fioretti e spiazza Olczack.

In 2’ la Pistoiese può aver gettato la gara. Evidente l’enorme iniezione di fiducia avuta dalla Spal dopo il gol di Togni bello ma che rappresentava il primo tiro in porta degli ospiti nella gara. Lucarelli cambia assetto facendo uscire Mungo ed entrare Colulibaly.Vuole sfruttare di più l’agilità rispetto alla fisicità dei difensori estensi.In pratica passa a 4 attaccanti.

Ammoniti in rapida successione prima Fioretti della Spal poi Di Bari della Pistoiese che diffidato salterà la prossima a Savona quella che chiude il girone d’andata.

 Siamo al 37’ e non è che vi siano molti accenni di reazione. Anzi c’è un tiro di Finotto della Spal che esce di non molto alla sinistra di Olczack. Risponde Falzerano che ha ricevuto da Celiento ,con un tiro sull’esterno della rete. Giallo anche per Piana per un fallo su Gentile al 41’.

 Al riposo sul 2-0 per la Spal .

Nell’intervallo Lucarelli decide l’innesto di Golubovic al posto di Celiento..E ad inizio ripresa giochi chiusi.Non è giornata evidentemente per gli arancioni. Poteva accorciare la Pistoiese con Coulibaly ad inizio ripresa Ed invece prima c’è un tiro dalla distanza di Gentile che Olczack un poco fuori dai pali riesce a deviare poi il terzo gol su colpo di testa da angolo sempre di Gentile male o per nulla controllato.

Ed ancora occasione estense con lo scatenato Gentile che va al tiro a due passi da Olczack che rimedia con il rischio dello 0-4 che è stato evidente. Al 23’ ammonito anche Frascatore per un fallo a metà campo.

Un incredibile 0-4 che arriva su mischia al 25’ .Risultato pesante per una squadra la Pistoiese mai entrata in gara.Andata sotto di un gol è affondata sotto i colpi di una spal apparsa determinata,sicura e potente. Il gol è arrivato per merito di Di Quinzio a seguito di un angolo con l’intera difesa arancione per nulla attenta.

 Una Spal che era in astinenza da reti da oltre 45 gg e che di colpo ne fa 4.Questo a volte è il calcio.

 Ci sarà molto da lavorare sul morale dei giovani arancioni da parte di Lucarelli in questi giorni di riposo prima della gara dell’Epifania.a Savona. Ancora un cambio di Lucarelli con l’uscita dell’inutile Colulibaly per Frugoli.

 Pistoiese che a 10’ dalla fine riesce almeno ad accorciare le distanze con un bel gol di Piscitella il suo quarto sigillo in campionato. Espulso Luca Piana a 4’ dalla fine per un fallo al limite dell’area su Germinale che era andato in fuga .Era già stato ammonito.

 Dopo aver richiesto un altro rigore per un fallo di mano in area arancione non è ancora finita e la Spal fa l’impresa umiliando gli arancioni con un pesantissimo 5-1 Una girata in area di rigore nei pressi del dischetto con controllo approssimativo dei difensori permette allo spallino Germinale di bucare ancora il giovanissimo Olczack ridando con i 3 punti fiducia ad una formazione che almeno in questa gara è apparsa nettamente più forte della Pistoiese.

 Era dal 5 maggio del 1935 che la Spal non vinceva a Pistoia.Allora in Serie B vinse per 3-0

 E d’altra parte la Pistoiese aveva subito la più pesante sconfitta in casa nell’anno di Serie A 1980/81 quando la Roma vinse per 4-0 ed anche in Serie B era il 29 ottobre 2000 la Pistoiese venne sconfitta in casa dal Crotone per 4-0.

 Giornata storica in negativo quindi quella di oggi. Una gara unica che farà riflettere.

La Pistoiese dei giovani e dei “leggerini” in senso di prestanza fisica in generale è stata messa sotto da una formazione apparsa rocciosa e determinata.Inoltre l’assenza di Romeo si fa sentire.

La sosta servirà anche per cercare rinforzi. La classifica è ancora buona ma con i giovani occorre attenzione ed è necessario evitare scivolate prolungate.

 

 

Gara pericolosa questa la N°19 che chiude il girone d’andata per la Pistoiese.

 Pericolosa per diversi motivi.

 Il primo: viene dopo la sosta di fine anno ma è così per tutti..chi più chi meno,però.

 Il secondo: viene dopo una terrificante scoppola ,un 1-5 casalingo subita dai ragazzi di Lucarelli contro la Spal.

 Il terzo:viene dopo alcun esternazioni fatte dall’allenatore arancione dopo la cessione effettuata dalla Società di alcuni importanti elementi della rosa.Pietro Tripoli 3 gol in campionato con la Pistoiese è approdato ad Ascoli mentre Amato Ciciretti è andato al Messina.

E l’allenatore non le ha mandate a dire.

E’ tornata la parola “salvezza” quella che il DS Ricci in estate al momento del raduno della squadra aveva detto di non voler mai sentire.

 Come si fa presto a rompere gli equilibri di una squadra….

Si sta correndo il serio rischio per la Pistoiese di passare da vera sorpresa in positivo del campionato ad un ambiente esplosivo con prospettive del tutto differenti.

 SAVONA      PISTOIESE       2-0 

Antonelli al 14' Scappini al 23'

SAVONA: Addario Antonelli Speranza Cabeccia Marconi Bramati Carta Quintavalla Scappini Giorgione De Feo All.tore: Aloisi

PISTOIESE: Ricci Celiento Frascatore Vassallo Pasin i( Capitano ) Falasco Golubovic Saric Falzerano Mungo Piscitella. All.tore: Lucarelli

 Arbitro: Catona di Reggio Calabria

 Inizio tranquillo con manovre di studio e poco da segnalare.Si giunge al 14’ quando una punizione battuta dal Savona da parte di De Feo fa arrivare la palla sul secondo palo ove di testa colpisce Antonelli che batte l’esordiente in arancione portiere Matteo Ricci. Pistoiese colpita al primo affondo.

Due minuti dopo viene ammonito Frascatore.

Si mette male per gli arancioni al 23’quando Giorgione dribbla bene Celiento e lascia a Scappini che segna il suo quinto gol in questo torneo ma soprattutto segna il 2-0 per il Savona che si trova in doppio vantaggio senza alcuna fatica.

Nell’occasione l’uscita del portiere Ricci non è apparsa irreprensibile.Ma tutta la difesa arancione è apparsa in bambola. Al 27’ un gol di Piscitella lanciato da Falasco è annullato per posizione di fuorigioco.

 Alla mezz’ora un gran tiro di Scappini si stampa sulla traversa di Ricci.E qui la gara poteva chiudersi.

 Un minuto dopo è Falzerano a tentare l’affondo ma il portiere Addario respinge. Ammonito anche Saric al 33’ Finora la gara è piacevole e la conduce di più la Pistoiese che paga errori difensivi evidenti ed anche incertezze del portiere.

Ci prova anche Golubovic dalla distanza ma poteva meglio gestire quella palla.Ancora Falzerano al tiro ad un minuto dal termine. Si va al riposo sul 2-0 per i padroni di casa e non sarà semplice recuperare.

 Al 5’ della ripresa esce Celiento ed entra nella Pistoiese Calvano , poi viene ammonito anche Pasini.Lucarelli cerca più sostanza in attacco. Gran tiro di De Feo su punizione e Ricci devia in tuffo in angolo. Al 12’ ancora un cambio da parte di Lucarelli.Dentro Frugoli mentre esce Saric.Lucarelli cerca più qualità a centrocampo. La partita si incattivisce e spesso è interrotta dai fischi arbitrali e la Pistoiese non riesce a recuperare.

 Fuori anche Vassallo e dentro l’altro Matteo Ricci che si piazza a centrocampo.Lucarelli ha esaurito i cambi.Siamo al 27’ ed evidentemente è confermato che l’esperienza di Coulibaly con gli arancioni è terminata.

 Ancora un gran tiro di De Feo alto di poco al 25’ Francamente ora la gara si sta spegnendo nonostante la buona volontà della Pistoiese che non riesce a pungere.

 Al 40’ Pistoiese sfortunata quando Ricci con un gran tiro dalla distanza colpisce in pieno la traversa di Addario.Un gol avrebbe rivitalizzato gli arancioni.Peccato.

 Più nulla da segnalare da Savona ove la Pistoiese viene sconfitta per 2-0 e subisce per la prima volta una doppia sconfitta consecutiva dopo la scoppola contro la Spal anche quella contro il Savona.

 C’è poco da fare.In difesa ci sono sempre disattenzioni ed in attacco c’è leggerezza.

 Si sono affrontate due squadre che finora hanno privilegiato i risultati casalinghi.Il Savona raggiunge quota 23 punti mentre la Pistoiese rimane a 26 e conferma una tendenza poco positiva in trasferta ove dopo 10 gare sono arrivati solo 7 punti.

E il girone di ritorno si apre con Ascoli-Pistoiese.

Comunque in estate con una squadra completamente rinnovata in pochi avrebbero scommesso su un punteggio di 26 punti dopo 19 gare! La classifica è sempre buona.Compito della società e del ds Ricci è quello di portare a Pistoia entro febbraio un attaccante in grado di fare quei gol necessari per una girone di ritorno tranquillo.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8
Ci sono 1238 persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (27)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (60)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
Critica politica (453)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: