VideoBlog
Home Mia TV Videoblog Sport & Sport Ambiente Mare Chi Siamo Contatti Credits
Immagine
 BCE... di Admin
 
"
La maggior forza dell'uomo a tutte le età è che gli si dia un futuro.

Silvio Ceccato (Ingegneria della felicità)
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Non sappiamo come siano state condotte le ricerche e di quali criteri si sia tenuto conto,tuttavia la classifica dei Club calcistici con più tifosi sparsi nel mondo pubblicata dal sito Inglese Teensdigest è interessante.

Già si sapeva che la squadra che vanta il maggior numero di fans è il Manchester United.La Società resa vincente da sir Alex Ferguson ( ora ritiratosi ) ha 354 milioni di tifosi.

L’United questa stagione non partecipa alle Coppe Europee ed a dire il vero nonostante il santone Van Gaal in panchina ed una faraonica campagna acquisti stenta anche in campionato.

Al secondo posto di questa particolare ma importante ,in termini di marketing ( che guida le scelte aziendali..) classifica, è il Barcellona con 270 milioni di supporters sparsi per il mondo.

Terzo il Real Madrid con 174 milioni di tifosi.I Campioni d’Europa sono sicuramente destinati a scalare la classifica.

 Poi i londinesi del Chelsea con 135 milioni e dell’Arsenal con 113.

 Al sesto posto la prima italiana che è il Milan che ha 99 milioni di seguaci.

Anche il Milan così come già detto del Manchester United non partecipa quest’anno alle Coppe Europee ed avrà quindi minore visibilità internazionale.Fatalmente scenderà.

 Poi Liverpool, Inter all’ottavo posto con 49 milioni di tifosi,Bayern Monaco ed al decimo posto la Juventus con 20 milioni.

 Per i bianconeri che sono i più seguiti in Italia sarà una bella lotta con i Bavaresi del Bayern che li sopravanzano solo di 4 milioni di seguaci sempre secondo gli studi fatti dal sito inglese.

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Poteva fare di più il Milan ieri sera contro la Juventus?Inzaghi ha sbagliato tattica? E’ stato troppo attendista?

Credo che la delusione dei tifosi rossoneri e, se c’è stata è sicuramente nell’animo di quelli più giovani,sia del tutto inappropriata.Che cosa si aspettavano dopo due-tre anni condotti in un continuo peggioramento delle prestazioni da parte della squadra ed anche dei dirigenti?

 Grazie a due buone gare ( con 5 gol subiti,però..) credevano forse che l’enorme divario tra Milan e Juventus a favore dei bianconeri fosse sparito come d’incanto? Impossibile

La Juventus ha atteso con calma l’attimo giusto per colpire avendo a disposizione uomini di maggior talento e personalità.Tutto qui.Il fatto che la difesa bianconera sia sempre imbattuta sia pure avendo subito infortuni in alcuni componenti è segnale di equilibrio da parte di tutta la rosa.

La presenza di Tevez,poi assicura occasioni a ripetizione ed i meccanismi di gioco ormai mandati a memoria contribuiscono alla positività dei risultati.

Inzaghi ha preferito anche forse seguendo i suggerimenti di Tassotti,impostare una gara prudente e palo a parte di Marchisio pur soccombendo nettamente sul piano del gioco e della personalità,il Milan non aveva poi subito molto.Non aveva creato nulla,è vero,ma poteva anche lucrare un generosissimo 0-0.

La gara è stata spaccata da una gran giocata di due assi Tevez e Pogba ed il Milan non ha avuto più la forza di raggiungere il pari anche se dall’esordio di Fernando Torres ci si aspettavano sfracelli.

Inzaghi sa benissimo che per vincere il Milan dovrà segnare molti gol perché la difesa prima o poi subisce sempre.Sarà quasi impossibile per i rossoneri puntare allo zero a zero.

Solo che dovrà essere trovato il modo di servire lo spagnolo con continuità.Sperare che Torres possa a carriera già in declino venire a centrocampo e prendersi la palla per continue sgroppate in solitario vorrebbe dire pretendere un qualcosa che non servirebbe né al Milan né al giocatore.

Torres ha la classe e l’esperienza per incidere all’altezza dell’area di rigore.Sta ad Inzaghi trovargli i giusti schemi.

Il Patron Berlusconi ha lasciato le scalee di San Siro subito il gol di Tevez avendo già capito-ed era evidente-che mai e poi mai i suoi avrebbero potuto recuperare il risultato.Avrebbe anche aggiunto:..” io vado il venerdi a Milanello ma se poi non seguono i miei consigli..”

 Per la stagione del Milan credo che la gara di martedi  prossimo ad Empoli rappresenti già una vera svolta

Uscirne con i 3 punti vorrebbe dire come d’altra parte è vero,che lo scontro con la Juventus il calendario l’ha proposto troppo presto.Al momento era insostenibile per una squadra alla ricerca di nuova luce…

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

 

Serata da grandi firme in un San Siro tutto esaurito per un incasso da circa 3milioni e 250 mila euro per oltre 79.000 presenze.

 Milan senza Diego Lopez in porta.Al suo posto l’esperto Abbiati.Mancheranno anche Alex che è infortunato e Bonera squalificato.Al loro posto Rami-Zapata ( mamma mia…) In campo El Shaarawy fin dal primo minuto.In panchina sia Bonaventura che Torres.

 La Juventus ha un solo dubbio e riguarda l’utilizzo sin dal primo minuto o a gara già iniziata di Arturo Vidal che è recuperato Assenti Barzagli e Pirlo.In avanti Tevez e Llorente.

 MILAN   0   JUVENTUS  1   

Tevez ( Juventus ) al 26' del 2° tempo

 MILAN (4-3-3): 32 Abbiati; 20 Abate, 13 Rami, 17 Zapata, 2 De Sciglio; 16 Poli, 34 De Jong, 4 Muntari; 10 Honda, 7 Menez, 92 El Shaarawy. All. Inzaghi

JUVENTUS (3-5-2): 1 Buffon; 4 Caceres, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 26 Lichtsteiner, 37 Pereyra, 8 Marchisio, 6 Pogba, 22 Asamoah; 14 Llorente, 10 Tevez. All. Allegri

ARBITRO: Rizzoli di Bologna

Il Milan non vede l'ora di affrontare la Juventus, stasera alle ore 20:45 a San Siro, per capire a che punto è la sua crescita. Inzaghi è alle prese con scelte obbligate in difesa, visti gli infortuni di Diego Lopez ed Alex e la squalifica di Bonera.

 La Juventus,lo sappiamo,viaggia a ritmi impossibili in campionato.

E’ ad un passo ( manca una sola vittoria) per eguagliare un record storico,veramente storico.21 vittorie consecutive in campionato che appartiene al Torino,il grande Torino di Valentino Mazzola anni 47/49 !! Senza tener conto delle 9 vittorie consecutive in campionato per ora. Insomma al Milan serve una vera impresa.

Nella storia del campionato questo è lo scontro N° 191 tra le squadre.Prima della gara siamo 69 a 58 vittorie a favore dei bianconeri.

 Inzia più convinta la Juventus e per 4’ in pratica la palla è gestita solo dai bianconeri.Poi un fallo su Menez a centrocampo permette il primo tiro in porta da parte rossonera con Buffon attento in uscita in mischia.La Juventus viene avanti con fraseggio continuo.Il Milan cerca di rompere le trame e ripartire veloce.Al 6’bel tiro di Pereyra che termina di poco alto sulla traversa. C’è una certa facilità per arrivare al tiro.La difesa del Milan comincia a commettere troppi falli al limite dell’area.Pericoloso per il Milan notoriamente poco capace in difesa sulle palle alte.

Gara spezzettata dai fischi di Rizzoli. Juventus in pressing offensivo costante e Milan che non riesce a costruire un’azione.Brutto inizio di gara tutto sommato.Troppi falli,soprattutto da parte del Milan.La Juventus ha l’assoluto controllo in questi primi 16 minuti di gioco.Pian piano cercano di impostare qualcosa i rossoneri ma attuando una difesa molto alta rischiano di subire il contropiede di Tevez e compagni.Comunque di spettacolo nemmeno a parlarne.

 Ecco la prima occasione ed è per il Milan al 26’ con un colpo di testa di Honda che Buffon con brillantezza respinge in tuffo sulla destra.Honda su uno spiovente di Muntari aveva anticipato Chiellini..Finalmente una giocata veloce

.Il pubblico assiste con poca partecipazione ad una primo tempo deludente sia come spettacolo che come occasioni da rete.Al 31’ rispondono i bianconeri con Tevez che lancia Pereyra,da lui a LLorente con palla che Abbiati devia in angolo.E due minuti dopo è ancora il portiere Abbiati che respinge in angolo una bella botta da media distanza di Pereyra. Deve uscire al 34’ Caceres per infortunio muscolare.Al suo posto Ogbonna.

Tornano a spingere i bianconeri al 35’ altra occasione con Marchisio che lancia un Bonucci che indisturbato con la nuca colpisce una palla che supera non di molto la traversa.

Ed al 37 il palo salva Abbiati quando Marchisio da media distanza si inventa uno dei suoi tiri che sicuramente sarebbe entrato in porta nonostante il disperato distendersi alla sua sinistra del portiere.La palla colpisce in pieno il palo.Milan di nuovo in difficoltà.

 Al 40’ si rianimano un poco i tifosi rossoneri grazie ad una bella discesa di Menez con tiro respinto da Buffon al centro della porta con i pugni.Un contropiede fulmineo del Milan.Ma è troppo poco.Nonostante una maggiore attenzione difensiva dei rossoneri rispetto ad altre gare quello che viene prodotto in avanti è troppo poco per poter sperare di non perdere questa gara.Prima o poi il sistema per segnare i bianconeri lo trovano.Solo se segna il Milan vedremo una bella gara.

Al 42’ primo ammonito della gara da parte di Rizzoli:è Marchisio che ha fatto fallo su Muntari. 3’ di recupero.Solo un fallo di Menez su Pereyra che poteva costargli il giallo. Al riposo sullo 0-0 con poco spettacolo.Nel Milan per ora buona la coppia centrale che ha annullato Llorente.Bene anche se confusionario in disimpegno Muntari.Non pervenuto El Shaarawy tranne che al 45’ con un tiro senza pericolo per Buffon.

La Juventus è più sicura ed ha maggior possesso palla ed anche più armi per segnare.Il Milan cerca il colpo in contropiede.Vedremo se verrà arrischiato Fernando Torres. Nessun cambio.Il Milan dovrà decidere se puntare allo zero a zero o cercare nel finale il colpaccio

.Ha molte meno possibilità in attacco rispetto alla Juventus e se andasse sotto molto difficilmente pareggerebbe con un Buffon così attento.

Iniziano a scaldarsi a bordo campo diversi elementi tra i quali Vidal e Bonaventura. Gara molto bloccata.Juventus più potente e sicura di un Milan preoccupato di non commettere errori.Al 13’ un errore in disimpegno nei pressi delle difesa da parte di Muntari ( è specialista in questi svarioni in appoggio) permette a Pogba un tiro che poteva costar caro !

La Juventus sta prendendo il sopravvento.Il suo limite di stasera è la velocità di esecuzione. Poi è Marchisio a rendersi pericoloso con un diagonale al 15’ con palla fuori. 17’ ammonito Ogbonna per fallo su Menez. Intanto inizia a scaldarsi Torres. 20’ primo cambio rossonero.Fuori El Shaarawy,dentro Bonaventura. Siamo quasi al 25’ e la gara non decolla

.Il Milan resta attaccato a questo zero a zero con i denti e può anche essere giusto…ma non ce la fa,non ce la fa. Tevez lo punisce a 20’ dalla fine! Scambio al limite tra Tevez con Pogba che gli serve un perfetto pallone a seguire.L’argentino entra velocissimo in area e fulmina in diagonale Abbiati.La palla picchia nel palo interno e va dentro.Nulla da fare.La Juventus pur non brillando è nettamente più forte del Milan.Non è che si pensasse che solo un nuovo allenatore e due gare vinte potessero cambiare la realtà,per carità.

Comunque vediamo se la difesa della Juventus se la caverà ,presumendo un finale arrembante da parte dei rossoneri. A 15’ dalla fine entra ed esordisce con la maglia del Milan Fernando Torres,al posto di Poli.Cambio anche tra i bianconeri con Pereyra fuori e Vidal in cambio.

Il Milan commette troppi errori in impostazione,troppi.Imbarazzante. Esce Licthsteiner ed entra Romulo.Ed anche Inzaghi che cerca ora tutta la trazione anteriore inserisce Pazzini al posto di Honda. Intanto viene ammonito anche Muntari.

 La differenza evidente è nei palloni recuperati ,negli errori di disimpegno.La Juventus ha una difesa che quando respinge la palla sa a chi finirà ,il Milan no

.Spinge il Milan fino al 90’ ma Buffon è inoperoso.3’ di recupero. Ammoniti anche Torres ed Asamoah. Nonostante qualche tuffo in area di rigore da una parte e dall’altra il risultato non cambia e premia giustamente i più forti.

La Juventus ha vinto ancora contro il Milan arrivando a 10 vittorie consecutive in campionato.Il Milan ha fatto quanto ha potuto.Ha retto per buona parte della gara ma in attacco è stato quasi nullo.Inzaghi non poteva proporre un Milan sbarazzino contro i più forti.Ha cercato di proteggersi ma quando si hanno in formazione uomini come Pogba e Tevez nulla è proibito.

Ci saranno rimasti male i tifosi del Milan ma la realtà è questa.La Juventus attuale è ancora nettamente più forte dei rossoneri.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

  Passata la settimana di Coppe Europee e con lusinghieri risultati ( vittorie di Juventus,Roma,Inter,Fiorentina e Napoli,pareggio del Torino ) ci rituffiamo nel campionato di Serie A che indubbiamente in queste prime 2 giornate ha ridestato l’interesse ed anche l’orgoglio dei tifosi rossoneri ormai depressi dagli ultimi due anni di sfacelo tecnico-tattico e di risultati.

 Come sempre avviene nelle cose di calcio manca l’equilibrio.

Ma se l’orgoglio ritrovato dai tifosi del Diavolo servirà a riempire come non mai San Siro domani sera contro la Juventus,ben venga.

Non vorrei però che i tifosi del Milan ci restassero male

                                                                                                                                                                             

La differenza di valori tra Juventus e Milan è ancora nettamente sbilanciata a favore dei bianconeri e se è vero che il Milan ha un atteggiamento stravolto in meglio rispetto allo scorso anno,è del tutto evidente che per non perdere ancora contro i bianconeri il Milan dovrà davvero superarsi.

 Una difesa come quella vista a Parma subirebbe una vera lezione da uomini come Tevez e compagnia.Non basterebbe la buona predisposizione al gioco corale d’attacco con il ritrovato Honda ed il veloce e tecnico Menez contro Buffon e compagni

.La mancanza di equilibrio che ha portato il Milan a privilegiare l’attacco ed a ottenere due vittorie e che tanto è piaciuta ai tifosi repressi sarebbe letale contro i bianconeri.

Dispiace non aver ancora visto all’opera lo spagnolo Torres causa banale infortunio in allenamento ma il recupero di El Shaarawy è importante.

Chissà:stimoli,entusiasmo,anche episodi favorevoli,la spinta del pubblico,il Milan si dovrà attaccare a tutto per non perdere ancora una gara contro la Juventus.

 Infatti negli ultimi anni in campionato questi sono stati i risultati:

 2010/2011 A Milano Milan-Juventus 1-2 A Torino Juventus-Milan 0-1

2011/2012 A Torino Juventus-Milan 2-0 A Milano Milan-Juventus 1-1 ( caso gol di Muntari negato )

2012/2013 A Milano Milan-Juventus 1-0 A Torino Juventus-Milan 1-0

2013/2014 A Torino Juventus- Milan 3-2 A Milano Milan-Juventus 0-2

 In totale su 8 incontri di campionato la Juventus ne ha vinti 5 persi 2 ed un pareggio

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Admin (del 19/09/2014 @ 20:21:30, in LEGA PRO, linkato 1079 volte)

 Sabato 20 settembre 2014 - Lega Pro , 5^ giornata

Pisa   Reggiana               0-0

Pisa: Pelagotti, Pellegrini, Napoli (10' s.t. Di Cuonzo), Rozzio, Paci, Sini, Morrone (34' s.t. Mandorlini), Iori, Arma, Giovinco (25' s.t. Stanco), Misuraca All. Braglia

Reggiana: Feola, Andreoni, Mignanelli, Angiulli, Spanò, Sabotic, Parola, Bruccini, Ruopolo (19' s.t. Sinigaglia), Tremolada (19' s.t. Maltese), Siega (40' s.t. Zanetti). All. Colombo

Arbitro: Edoardo Paolini di Ascoli

Ammoniti: Angiulli, Paci, Sabotic, Pellegrini

 Note: 5660 spettatori presenti di cui 2851 abbonati per un incasso di circa 50000 euro

Recupero: 2' p.t. / 4' s.t.

 PISA - Il Pisa affronta la Reggiana in una gara dal sapore storico. Primi in classifica dopo 4 giornate, i nerazzurri arrivano alla sfida interna dell'Arena con grandi convinzioni e voglia di dominare sempre di più questo campionato. Per la Reggiana invece una vecchia conoscenza del calcio pisano, Andrea Parola, con un passato in serie A e in tempi più lontani al Pisa nelle categorie inferiori. Presente per gli ospiti anche Luca Tremolada, altra vecchia conoscenza dei nerazzurri, ma in tempi più recenti.

PRIMO TEMPO - Parte subito forte il Pisa con un tiro di Giovinco fuori di poco al 3' e una conclusione che si stampa sulla traversa, al 7', di Misuraca. Prosegue l'arrembaggio del Pisa con precise manovre del trio Iori-Morrone-Misuraca. Al 10' Pellegrini crossa in mezzo per la testa di Arma che conclude alto. Al 17' arriva la seconda traversa del Pisa con Giovinco, direttamente da calcio di punizione battuto da posizione defilata vicino al limite sinistro dell'area di rigore granata. La prima vera occasione per gli ospiti arriva su calcio di punizione calciato da Angiulli. Pelagotti, che a dir la verità non ha piazzato bene la barriera, respinge come può; successivamente una serie di rimpalli porta Morrone quasi a realizzare un autogol, ma il Pisa si salva in corner. Il ritmo della partita cala vistosamente minuto dopo minuto e diventano sempre più rare le occasioni da gol. Il primo tempo si conclude sullo 0-0 con le due squadre che risentono del clima afoso e sicuramente del turno infrasettimanale.

 SECONDO TEMPO - La seconda frazione di gioco comincia come era finita la prima, con gli stessi ritmi blandi, anche se con un maggior possesso palla e costruzione di gioco da parte del Pisa. Al 9' la prima occasione per il Pisa con Morrone che costringe Feola alla deviazione in angolo su passaggio di Pellegrini, servito da Arma, precedentemente a protezione del pallone per far salire la squadra. Lentamente il ritmo del Pisa sale, ma la squadra di Braglia tenta di pungere soprattutto su lunghi traversoni dalla trequarti o dal fondo. Motivo per il quale Braglia toglie Giovinco per inserire un'altra torre in grado di raccogliere palloni di testa. La sveglia arriva al 37' con un tiro di Iori da 35 metri che sfiora il palo alla destra di Feola. Il Pisa ricomincia a crescere di intensità, tentando di vincere la partita. I nerazzurri tentano in tutte le maniere di segnare. Al 43' Arma di testa colpisce alto. Purtroppo la rete non arriverà mai.

Finisce 0-0 la partita con il Pisa che sale a 11 punti dopo 5 partite.

Da Pisa Michele Bufalino per Videonewstv

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

GRUPPO E

DNIEPRO     INTER             0-1

 

Inter in campo a Kiev ( campo neutro ) con questa formazione:

 INTER: Handanovic Campagnaro Vidic Dodò Jaun Jesus D’Ambrosio Kuzmanovic Guarin Hernanes M’vila Icardi All.tore Mazzarri

Subentrati nella ripresa :al 17’ Osvaldo per Kuzmanovic al 31’ Jonathan per Hernanes

 Gol vincente di D’Ambrosio al 24’ del 2° tempo

 L’Inter vince una gara difficile nel gruppo E della Europa League e va in testa alla classifica del gruppo grazie al pareggio tra il Karabakh e il Saint-Etienne.

 Vince per 1.-0 mantenendo –unica tra le italiane- la propria porta inviolata tra Campionato e Coppa

I  neroazzurri sono alla 166° presenza in Europa League.Pareggiano le presenze in campo della Coppa Campioni/Champions League. Con 83 vittorie, 39 pareggi e 43 sconfitte.

 Il Dniepro che non può giocare sul proprio campo per i noti motivi politici è secondo in classifica in campionato ed è più avanti nella preparazione rispetto all’Inter.

 Gli Ucraini invece di gare in Europa League ne hanno giocate 82 con 39 vittorie,17 pari e 26 sconfitte.

 Il primo tempo è terminato sullo 0-0 ma proprio nel finale un cross del colombiano Guarin per Icardi viene toccato con il braccio da Mazuch ma l’arbitro Zwayer non fischia il rigore.

 Nella ripresa grossa occasione per i neroazzurri all’11’ quando d’Ambrosio impegna in scivolata il portiere ucraino Boyko,sulla respinta arriva Icardi ma Boyko mette in angolo.

Al 16’ invece grossa occasione per il Dniepro con azione veloce tra Gama e Zozulya con passaggio per Konoplyanka che mette fuori si pochissimo.

Al 22’ una svolta importante della gara con l’espulsione di Rotan che con un fallo su M’Vila si prende il secondo giallo e deve uscire. Due minuti dopo il gol vittoria dell’Inter con D’Ambrosio che approfitta di un colpo di testa di Osvaldo per inserirsi e battere da destra il portiere Boyko.

GRUPPO B

CLUB BRUGGE         TORINO          0-0

 Il Torino che gioca nel Gruppo B è uscito indenne con uno 0-0 dal non facile campo del Club Brugge di Bruges nelle Fiandre del Belgio.

 Il Bruges ha una grande tradizione in Europa League ove ha già disputato prima di stasera,156 gare con 70 vittorie,33 pareggi e 53 sconfitte.Il Torino invece di partite ne ha giocate 54 con 24 vittorie,14 pareggi e 16 sconfitte.

 Una ottima gara del portiere Gillet è servita allo scopo.La squadra Belga è guidata da Preud’Homme e l’anno scorso è terminata terza in campionato dopo i play-off. Nella gara arbitrata dal turco Ozkhahya il Torino è sceso in campo con:

TORINO: Gillet Silva Darmian Jansson Maksimovic Molinaro Benassi Gazzi Sanchez Mino Amauri Quagliarella All.tore :Ventura

Nella ripresa al 20’ El Kaddouri ha preso il posto di Benassi . al 24’ Martinez quello di Quagliarella ed al 39’ Nocerino è entrato al posto di Sanchez Mino.

Dopo un ottimo inizio granata con molta personalità i locali si fanno insistentemente sotto e creano pericoli al 27’ con Vazquez che invece di tirare subito eccede in un dribbling di troppo e l’azione sfuma , al 28’ con Duarte che di testa impegna Gillet ed al 30’ con Gedoz che dopo un dribbling serve Vazquez il cui destro è respinto con i piedi dal portiere granata. La spinta del Bruges non si placa ed al 36’ un tiro Izquierdo dalla distanza termina alto di pochissimo.

Nella ripresa anche un’occasione per il Torino con Sanchez Mino il cui tiro in diagonale va a lato di poco. Poi il vero miracolo di Gillet che salva il risultato al 30’ con una prodigiosa parata sulla sua destra dopo colpo di testa a botta certa di Storm

GRUPPO K

 

FIORENTINA  3   EN AVANT GUINCAM 0  

La Fiorentina che gioca nel Gruppo K affronta per la prima volta i Bretoni del Guincamp a sorpresa vincitori della Coppa di Francia.Tra l’altro i francesi che sono già stati in Coppa nel 2009 non hanno mai vinto una gara in campo internazionale in Europa League ( 4 gare un pari e tre sconfitte )

 La Fiorentina invece non ha ancora vinto una gara in campionato e già in città c’è chi sembra scontento di Montella senza tener conto del problema enorme dovuto ai continui infortuni accusati da Giuseppe Rossi indispensabile elemento per i viola ora soprattutto che Gomez stenta parecchio.

Per i viola invece in Europa League questa è la 69° gara con 27 vittorie,24 pareggi e 17 sconfitte. Tra i francesi parecchie assenze di peso,tra i viola anche quella di Marin e dello squalificato Gonzalo Rodriguez.Al debutto in maglia viola Kurtic e l’argentino Basanta mentre in attacco Montella propone Vargas e Cuadrado a servire Mario Gomez.

FIORENTINA (4-3-3): Tatarusanu, Tomovic, Basanta, Savic, Pasqual, Kurtic, Pizarro, Borja Valero, Cuadrado, Gomez, Vargas All.: Montella.


GUINGAMP (4-4-2): Samassa; Sankoh, Kerbrat, Angoua, Leveque; Beauvue, Mathis, Diallo, Pied; Mandanne, Marveaux. All.: Gourvennec.


ARBITRO: Harald Lechner (Austria).

Vargas ( Fiorentina ) al 34' del 1° tempo  Cuadrado(Fiorentina ) al 22' del 2° tempo Bernardeschi (Fiorentina ) al 43' del 2° tempo

Fiorentina che cerca senza affanno il gol anche contando sul fatto che questi Bretoni così cattivi proprio non sembrano.Anzi! Sono piuttosto ingenui con Diallo che allarga un braccio colpendo Vargas e beccandosi l’ammonizione al 24’ poco prima del gol del vantaggio viola che arriva al 34’ grazie ad un bel traversone teso dalla destra da parte di Kirtic con palla che è deviata in rete da due passi da un intervento volante di testa da parte di  Vargas.

Lo stesso Diallo pensa bene un minuto dopo di prendere un secondo giallo e di farsi espellere causa un pestone a Pizarro nella zona centrale del campo.Con i francesi in 10 per il resto della gara non dovrebbe essere difficile per i viola portare a casa i tre punti.

Nella ripresa resta negli spogliatoi Borja Valero toccato duro alla fine del primo tempo.Entra Badely.Ed al 12’ esce Savic,al suo posto Richards.

Al 14’ viola vicini al raddoppio con Pizarro il cui diagonale è deviato in angolo dal portiere Samassa.Prima vera occasione per il Guingcamp al 14’ ma il portiere viola Tatarusanu è bravo a respingere il bel tiro dai 20 metri di BeauvueIntanto nel Guincamp è entrato il figlio di Alain Giresse uno degli immortali del Saint Etienne,per chi se li ricorda.

Ma i viola al 23’ con Cuadrado lanciato in area da Pizarro vanno nuovamente in gol chiudendo la sfida.Un bel passaggio in area al colombiano che tutto spostato sulla  fulmina sul secondo palo Samassa.
Ora Montella in vantaggio per 2-0 ed in vantaggio di un uomo può far riposare Cuadrado facendo entrare il giovane Bernardeschi.che sul finale era il 44’ riesce a battere con un precisissimo tiro il portiere ospite Samassa per la terza volta.

Tutto OK quindi per la prima vittoria dei viola che non hanno dovuto sudare più di tanto per battere una squadra ,il Guingcamp,apparsa francamente inferiore e per di più anche in 10 per tutto il secondo tempo.

GRUPPO I

NAPOLI    SPARTA PRAGA            3-1

Husbauer (Sparta Praga) al 14' del 1° tempo  Higuain (Napoli ) su rigore al 23' del 1° tempo Mertens (Napoli ) al 6' ed al 36' del 2° tempo

 

 

 

 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 Parte anche l’Europa League con 4 squadre italiane impegnate dalle ore 19 di oggi.

 A Bruges ore 19,00     Club Brugge     Torino  

 

A Kiev ore 19,00       Dnipro              Inter 

 

A Firenze ore 21,05     Fiorentina      Guincamp   

 A Napoli ore 21,05        Napoli        Sparta Praga 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

GRUPPO E  Olimpico di Roma

 

ROMA    C.S.K.A. MOSCA      5-1

Iturbe ( Roma ) al 6' del 1° tempo Gervinho ( Roma ) al 10' del 1° tempo Maicon (Roma) al 20' del 1° tempo Gervinho  (Roma ) al 31' del 1° tempo Ignashevich ( C.S.K.A.) autorete al 5' del 2° tempo Musa ( C.S.K.A.) al 37' del 2° tempo

 

ROMA: De Sanctis Maicon Manolas Astori Torosidis Pjanic Keita Nainggolan Iturbe Totti Gervinho All.tore: Garcia

C.S.K.A. Mosca : Akinfeev Fernandes Nababkin Ignashevich Berezutski Eremenko Tosic Natcho Milanov Doumbia Musa All.tore: Slutski

 Arbitro: Fernandez Borbalan ( Spagna )

  La Roma non può contare su Castan che è infortunato e su De Rossi che è squalificato.In campo un tridente offensivo con Totti a lanciare Iturbe e Gervinho.Garcia in difesa ha scelto Torosidis per Cole.Tra i russi mancano Dzagoev e Wernbloom squalificati e Vitinho ed Elm che sono infortunati.Unica punta a Doumbia.

 Già in apertura pasticciano in difesa i russi con il portiere che esce male su cross da destra di Nainggolan.Il difensore Berezutski per evitare l’intervento di Gervinho per poco non la mette dentro! Al 6’ Roma in vantaggio con i due “apriscatole” Gervinho-Iturbe in azione anche se il lancio di Gervinho è sembrato trovare un Iturbe partito in posizione irregolare.Ma tant’è,la conclusione dell’ex veronese è risultata indigesta per Akinfeev portiere del C.S.K.A.

Il favore a Gervinho viene subito reso –passano solo 4’ – da Iturbe che sulla destra lancia in area Gervinho che dal dischetto del rigore è abilissimo a stoppare ed a sorprendere tutta la difesa dei russi e battere ancora Akinfeev

.La Roma ha già la partita in pugno grazie alla tecnica superiore mostrata dai due attaccanti a disposizione di Garcia. Terrificante inizio gara per il C.S.K.A. Mosca.

 Al 15’ i russi potrebbero accorciare grazie a Doumbia che se ne va in contropiede ma arrivato davanti a De Sanctis si lascia ipnotizzare e gli tira addosso!

Siamo al 20’ è per il C.S.K.A: è notte fonda.Siamo sul 3-0 grazie ad un gol di Maicon che dalla destra voleva servire probabilmente Gervinho ma poi decide di sferrare un tiro in porta con palla che il portiere Akinfeev,serataccia per lui,si lascia sfuggire dalle mani.Il tiro era abbastanza forte ma l’errore del portiere è evidente.

 Intanto un problema per la Roma causa infortunio muscolare per Iturbe che tenta di restare in campo ma non ce la fa.E’ il 25’ ed al suo posto entra Florenzi

. Alla mezz’ora i russi che giocano a viso aperto si rendono pericolosi con Fernandes che serve Eremenko con tiro bloccato al centro dei pali da De Sanctis.

Ma un minuto dopo ancora un gol giallorosso ad opera di Gervinho la cui velocità e le cui finte mettono in crisi l’intera difesa russa.Sulla destra dell’area di rigore lanciato in profondità da Totti,controlla ,dribbla,si smarca rientra e batte Akinfeev per il 4-0 !

 Si registra anche un lieve infortunio per Maicon poi al 41’ è Pjanic che calcia a rete e questa volta Akinfeev riesce a deviare .Poi tocca a Keita dalla distanza ad impegnare Akinfeev.

Squadre al riposo sul 4-0 netto per i giallorossi assoluti padroni del campo con avversari deboli in difesa che non disdegnano però di giocarsela.Ma la differenza di qualità è evidente.

 La Roma è in un girone di ferro ed è importante anche tender conto della differenza reti che potrebbe essere decisiva in caso di squadre a pari punti.Più gol si segnano,quindi, meglio è.

 La prova della assoluta inconsistenza della difesa russa la si ha al 6’ della ripresa quando un cross di Torosidis che viaggiava verso centro area in cerca di Florenzi veniva deviato in tuffo nelle propria porta da Ignashevich.E siamo alla goleada: 5-0

 La gara è vinta ed ha perso di interesse.Intanto si rincorrono notizie poco edificanti circa infortuni capitati a tifosi russi del tipo accoltellamenti e simili.Si spera siano solo voci perché di scene da guerriglia per andare allo stadio a vedere una partita se ne farebbe volentieri a meno.

Invece dalle cronache romane si è saputo che un tifoso è stato accoltellato ed è in ospedale,l’altro ha avuto una bottigliata sulla testa.Il tutto prima dell’inizio gara.

Riprendiamo con il calcio giocato con un tiro di Eremenko dalla distanza che viene bloccato da De Sanctis.Poi a sfiorare il sesto gol è Pjanic con un tiro che Akinfeev non stoppa del tutto con palla allontanata da Ignashevich.

 I russi sono volenterosi e cerca di accorciare le distanze prima con Efremov il cui diagonale è respinto da De Sancits ,poi dal pericoloso Doumbia il cui tiro a breve distanza da De Sanctis è alzato in angolo da Astori. Questo vivace Doumbia nemmeno è fortunato quando su calcio d’angolo da destra riesce a deviare a rete ma la palla colpisce la traversa rientra in campo e il colpo di testa di Berezutski va fuori di poco.

Qualche disordine in curva ove sono i tifosi russi con vari fumogeni lanciati.

E alla fine il piccolo Musa del C.S.K.A. al 37’ in un modo o nell’altro,quasi incespicando sulla sfera riesce al 37’ a battere De Sanctis per il gol dell’onore.

 Ha un poco mollato la Roma che ha sostituito Gervinho e Manolas con Ljajic e Yanga-Mbiwa ed al 42’ avrebbe anche segnato il secondo gol ma il tiro da fuori area al volo di Milanov che batte sulla traversa e finisce in gol oltre la linea bianca non viene valutato dentro dalla terna arbitrale.Era il 5-2

Nel finale Astori deve uscire per un dolore al ginocchi destro e la Roma chiude la partita in 10 uomini.

Al 47 in pieno recupero russi ancora poco fortunati quando Panchenko su palla d’angolo calcia a colpo sicuro ma la sfera a portiere romanista fermo se ne va lambendo il palo!

Roma che schianta i russi quindi ma con qualche infortunato di troppo e qualche sofferenza di troppo nel finale dovuta soprattutto al miglior stato fisico degli avversari più avanti nella preparazione.

ALTRI RISULTATI DI STASERA:

 GRUPPO E

 BAYERN MONACO- MANCHESTER CITY 1-0

GRUPPO F

BARCELLONA - APOEL NICOSIA 1-0.

AJAX-PARIS SAINT GERMAIN 1-1

GRUPPO G

CHELSEA – SCHALKE 04 1-1

 MARIBOR- SPORTING LISBONA 1-1

GRUPPO H

PORTO-BATE BORISOV 6-0

 ATHLETIC BILBAO- SHAKHTAR 0-0

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Intanto la Juventus con l’Apache tornato a segnare in Champions dopo oltre 5 anni e 1000 minuti di astinenza ha alimentato con 3 punti importanti una classifica di girone che la vede appaiata in testa sorprendentemente non con l’Atletico di Madrid recente finalista di Champions 2013/2014 ma con i greci dell’Olympiacos!

E non so davvero se questo risultato di Atene sarà positivo per i bianconeri.

Perchè ora i greci ci crederanno di più alla qualificazione e la Juventus è attesa il 1° ottobre a Madrid in casa dell’Atletico che se perdesse sarebbe quasi fuori ed il 22 proprio ad Atene nella tana dei greci.Sono 2 prove ad alto rischio per i bianconeri.

 In avvicinamento alla partita della Roma contro i russi del CSKA di Mosca occorre ricordare tra i risultati della prima giornata,oltre ai gol degli “italiani” Immobile e Balotelli anche quelli dell’intero attacco del Real Madrid,dei Campioni d’Europa.

 Tra di loro ovviamente ha segnato anche C.Ronaldo arrivando così ad un passo dal record di segnature di Raul.

 Ronaldo è a 69 reti in Champions in 110 partite mentre Raul guida con 71 reti in 144 gare.

 Al terzo posto Messi con 67 gol in 86 gare.Al quarto posto l’olandese Ruud van Nistelrooy con 60 gol in 81 gare.

 Come si può notare sia Messi che Van Nistelroy hanno media gol/gara impressionante!

Così come assolutamente incredibile è la media gol/gara nel Real Madrid di C.Ronaldo che ha segnato 257 reti in 252 partite.

E veniamo alla Roma che è nel Gruppo E.

Un gruppo di ferro con Manchester City, Bayern Monaco ed appunto i russi da affrontare stasera del CSKA di Mosca.           

         

 Il cammino dei giallorossi in Champions è il seguente: 75 partite con 29 vittorie 19 pareggi e 27 sconfitte Negli ultimi 10 anni non ha mai superato i quarti di finale raggiunti nel 2006/2007 e nel 2007/2008

Da parte loro i russi del CSKA hanno disputato 66 gare di Champions con 21 vittorie 16 pareggi e 29 sconfitte. Nel 2009/2010 hanno raggiunto i quarti di finale.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

 

GRUPPO A  JUVENTUS STADIUM DI Torino 

 

 

JUVENTUS     MALMOE         2- 0

Tevez ( Juventus ) al 14’ ed al 44’ del 2° tempo

 JUVENTUS: ( 3-5-2 ) Buffon Chiellini Caceres Bonucci Pogba Asamoah Lichsteiner Marchisio Evra Llorente Tevez All.tore Allegri

MALMOE: (5-3-2 ) Olsen Konate Tinnerholm Helander Halsti Johansson Adu Forsberg Eriksson Rosenberg Thelin All.tore: Harede

Arbitro:Marciniak (Polonia )

 Nella Juventus Tevez è pienamente recuperato mentre ancora assenti sono Pirlo,Vidal e Barzagli. Nella prima parte di gara la Juventus tenta in tutti i modi e con la solita manovra anche troppo avvolgente ma insistita e sostenuta dal pubblico dello Juventus Stadium.Si fanno sentire eccome anche i tifosi svedesi. Il Malmoe si difende ma non disdegna di proeittarsi in avanti ed al ha una grande occasione per segnare ma l’esperienza di Buffon è decisiva ad evitare guai.

 LLorente,Tevez e Pogba sono mobilissimi e lo spagnolo colpisce di testa un bel pallone al 6’ ma si trovava in leggero fuorigioco. Ammonito per fallo su Pogba all’8’ è l’africano Konate Al 16’ tenta dalla distanza Asamoah con una botta di sinistro con palla alta di poco sulla traversa di Olsen.

 Ed ecco che al 18’ come detto gli svedesi sfiorano il gol con Eriksson che colpisce la sfera proveniente dalla destra a botta sicura ma è murato dall’uscita di piede di Buffon.

 Svedesi più avanti nella preparazione e fisicamente validi e per nulla intimoriti. Tra l’altro sono in testa al campionato e provengono da tre turni preliminari superati per arrivare alla fase a gironi.

 Asamoah ancora un paio di volte al tiro da lontano. Al 31’ classica azione bianconera con Pogba che dà a Lichsteiner abile come al solito a fondo campo a rimettere una bella palla giocabile in area ove però Tevez tocca ma la allunga fuori.

Tevez tenta in tutti i modi di liberarsi al tiro,di inserirsi in velocità nell’ordinata difesa svedese ,insomma crea scompiglio ma le occasioni non arrivano. Proprio nel finale di tempo la Juventus ha una buona occasione con Lichsteiner liberato in area di rigore davanti a Olsen da un lancio preciso di Tevez,ma lo svizzero effettua una specie di tiro cross sul secondo palo ove Asamoah arriva in ritardo. Sul fischio finale forcing bianconero con Bonucci che impegna Olsen dopo una mischia su punizione.

 0-0 all’intervallo con una palla gol per parte e con manovra bianconera troppo simile a se stessa e con poca profondità.

Rientrano in campo le squadre con gli stessi effettivi.Di nuovo ed è strano è che sulle scalee-spalti dello Juventus Stadium si notano ampi spazi vuoti.. Lichsteiner ha spesso buon gioco nel liberarsi ma questa sera preferisce crossare invece di tirare ed il portiere Olsen è molto reattivo nelle uscite. Il tecnico svedese fa uscire all’ottavo il capitano Rosenberg che sembra infortunato.Entra Mehmeti un attaccante che è già stato in Italia nel Novara e che gioca nella nazionale Albanese.

 Ed eccolo il gol che sblocca la partita ed è giusto che lo metta a segno Carlitos Tevez che non segnava in Champions da una vita!

E’ il 14’ e l’azione è molto bella e veloce.La inizia Tevez che passa ad Asamoah ,il ghanese gli ritorna la sfera con il tacco e Tevez velocissimo mette dentro lasciando sul posto Forsberg.Bella azione.L’argentino non segnava un gol in Europa da 5 anni! Da 1988 giorni.Da Manchester-Porto del 2009.Dopo ben 23 presenze internazionali in campo tra Manchester City e Juventus,finalmente per Tevez è arrivato questo pesante gol contro gli svedesi.

 Ora il Malmoe dovrà cercare di far qualcosa per evitare la sconfitta e lascerà maggior campo alla Juventus. 17’ colpo di testa di Evra alto su palla d’angolo. I bianconeri sembrano padroni del campo. Il tecnico svedese Harede fa entrare Kroon al posto di Thelin. E’ il 28’

 33’ Da Evra un cross basso in area ove prima Tevez poi Pogba in scivolata non arrivano a ribadire in rete per un soffio!

37’ ultimo cambio svedese con Rakip al posto di Eriksson. 38’ doppio LLorente prima di testa e respinge il portiere,poi di tacco ma il riflesso di Olsen è superbo ed evita il raddoppio che a questo punto sarebbe anche maturo.

 Esce applaudito Llorente al suo posto Alvaro Morata.

 Helander si becca un giusto giallo al 44’ per aver steso Morata partito in velocità.

Sulla punizione si avventa Tevez che raddoppia!Un perfetto tiro a girare sulla sinistra del portiere vanamente protesosi in volo.Dopo un lungo digiuno quindi questa è la sua serata

 Esce per far posto a Giovinco,tra gli applausi.

Giusto anche il 2-0 sul Malmoe che dopo aver subito la prima rete ha mollato vistosamente.

ECCO I RISULTATI DELLA SERATA:

GRUPPO A   JUVENTUS-MALMOE  2-0  OLYMPIACOS-ATLETICO MADRID 3-2

GRUPPO B   LIVERPOOL- LUDOGORETS  2-1  REAL MADRID- BASILEA 5-1

GRUPPO C   MONACO-LEVERKUSEN  1-0  BENFICA- ZENIT 0-2

GRUPPO D  GALATASARAY-ANDERLECHT  1-1  BORUSSIA DORTMUND-ARSENAL 2-0

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 153 persone collegate

< marzo 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
28
29
30
31
         

Cerca per parola chiave
 

Titolo
A.C. Fiorentina (1)
EUROPEI FRANCIA 2016 (1)
EUROPEO FRANCIA 2016 (1)
Qalificazioni Europei di Francia 2016 (1)
US PISTOIESE 1921 (1)
Aberrazioni (1)
AC MILAN CHE ERRORE (1)
acquisti (1)
AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO (1)
AMBIENTE (25)
AMBIENTE MARE (1)
ambiente,mare,ecologia (4)
Ancora la Gazzetta su Balotelli (1)
ANNIVERSARI (2)
ARTE E CULTURA (1)
ARTE E SPETTACOLO (8)
ARTE, CULTURA, CINEMA, MUSICA (8)
arte,cinema,spettacolo (2)
Assurda manifestazione calcistica (1)
ATORN (4)
AUGURI (3)
avvenimenti (6)
BANCHE (1)
BUNDESLIGA (3)
BUON NATALE (1)
calcio (200)
Calcio Commenti (4)
calcio curiosità (1)
Calcio internazionale (2)
CALCIO MILAN (1)
calcio pisa (1)
CALCIO - USSI (1)
calcio balotelli (1)
calcio bayern (1)
Calcio Bundesliga (1)
calcio campionato (117)
Calcio Campionato Serie A (2)
calcio champions (18)
Calcio Champions commenti (1)
Calcio Champions League (41)
Calcio Commenti (163)
Calcio commento (5)
Calcio Coppa America (5)
Calcio Coppa America ed Europei (1)
Calcio Coppa d'Asia e Coppa Italia (1)
calcio coppa italia (18)
Calcio Coppa Italia e Coppa del Re (1)
CALCIO CORROTTO (1)
CALCIO COVERCIANO (1)
Calcio Crisi (1)
Calcio critiche (2)
Calcio critico (32)
CALCIO CURIOSITA' (1)
calcio curioso (1)
CALCIO D'ESTATE (1)
CALCIO DILETTANTI E TORNEI (2)
CALCIO DILETTANTIE TORNEI (2)
Calcio e Politica (1)
Calcio e record (1)
Calcio estero (3)
Calcio Europa League (19)
Calcio Europa League 2017-2018 (1)
calcio europei (17)
Calcio Europei 2016 (1)
Calcio Europei Francia 2016 (3)
Calcio Europeo (2)
Calcio FIGC (2)
Calcio Fiorentina (5)
Calcio Francia 2016 (1)
CALCIO GIOVANILE (10)
CALCIO IN TV (1)
Calcio Inter (1)
calcio internazionale (139)
Calcio Internazionale amichevoli (1)
Calcio internazionale costume (1)
Calcio Italia (13)
Calcio Italiano (2)
calcio juventus (3)
calcio lega pro (75)
Calcio Lega Pro Girone A (1)
Calcio Lega Pro Girone B (8)
Calcio malato e violento (1)
Calcio marcio (5)
Calcio mercato (3)
Calcio Mercato Estivo (1)
calcio milan (36)
Calcio Milan IL RIECCOLO (1)
calcio milan ed internazionale (1)
calcio mondiale (3)
Calcio Mondiale 2014 (1)
CALCIO MONDIALI (14)
Calcio Mondiali 2014 (37)
Calcio Mondiali Russia 2018 (1)
Calcio nazionale (18)
CALCIO NEWS (1)
calcio pisa (100)
calcio pistoia (1)
calcio pistoiese (143)
Calcio Premier League (1)
Calcio Premiere League (1)
Calcio Qualificazioni a Francia 2016 (1)
Calcio qualificazioni mondiali (3)
Calcio Scandali (2)
Calcio scandalo (1)
calcio scommesse (2)
CALCIO SENTENZE (1)
CALCIO SERIE A (75)
Calcio Serie A 2015-2016 (1)
Calcio Serie A 2017-2018 (1)
Calcio Serie A Commenti (1)
Calcio Serie A ed altro (1)
calcio serie c (86)
Calcio Serie C 2017-2018 (8)
Calcio Serie C Girone A (2)
Calcio Serie C Lega Pro (3)
Calcio Statistiche (5)
CALCIO STORICO (1)
calcio supercoppa (1)
calcio tedesco (2)
Calcio Teppismo (1)
calcio trofeo tim (1)
Calcio Uefa (1)
Calcio US Pistoiese (1)
CALCIOPISA (1)
CALCIOPOLI (6)
calciopoli corte dei conti (1)
calcioscommese (1)
calcioscommesse (25)
CALCIOSCOMMESSE - IL BLOG DEL DIRETTORE (2)
calcioscommesse fase due (3)
calcioscommesse fase uno (1)
CALCIO-USSI (1)
Campagna pro balotelli della Gazzetta (1)
campionato (38)
campionato 2012-2013 (1)
campionato 2013-2014 (1)
Campionato Calcio (1)
Campionato Calcio Serie A (2)
campionato commento (2)
campionato Europeo Under 21 (1)
Campionato Serie A (25)
Campionato Serie A 2015-2016 (1)
Campionato Serie A 2016-2017 (9)
Caso Tavecchio (1)
champions (57)
CHAMPIONS LEAGUE (1)
Champions 2015-2016 (1)
Champions 2016-2017 (1)
Champions 2016-2017 ed altro (1)
Champions commenti (1)
Champions ed Europa League (1)
champions league (99)
Champions League 2015/2016 (1)
Champions League 2014/2015 (1)
Champions League 2014-2015 (1)
Champions League 2015/2016 (5)
Champions League 2015-2016 (6)
Champions League 2016-2017 (33)
Champions League commenti (1)
Champions League ed Europa League (2)
Champions Legaue (1)
Champiosn League (1)
cibm (1)
CICLISMO (4)
Commenti (4)
Commenti Calcio (1)
Commenti politici (2)
commento al campionato (1)
Commento Calcio (1)
Commento Campionato (1)
Commento politico (1)
Comune Viareggio (1)
Confederation Cup (2)
confederations cup (13)
COOPERAZIONE INTERNAZIONALE (1)
Coppa Africa 2015 (1)
Coppa America (7)
Coppa America 2016 (3)
Coppa America Centenario (1)
Coppa America del Centenario (1)
Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa d'Africa (2)
Coppa d'Asia (4)
Coppa d'Asia e d'Africa (2)
Coppa Italia (22)
Coppa Italia 2014/2015 (1)
Coppa Italia 2015/2016 (1)
COPPA ITALIA 2015-2016 (1)
Coppa Italia 2016-2017 (4)
Coppa Italia Coppa Asia Coppa Africa (1)
Coppa Italia d'Asia e d'Africa (2)
coppa libertadores (1)
Coppe europee (1)
CREDITO ALLE IMPRESE (3)
Crisi Parma Fc (1)
critica calcistica (2)
Critica politica (631)
Critica politica e sportiva (2)
CRONACA (6)
CULTURA E INTRATTENIMENTO (1)
CULTURA -EVENTI (1)
CULTURA, ARTE, EVENTI (8)
Dal Mondo (11)
DIRITTI E DOVERI (1)
DISASTRI NEL MONDO (5)
DONNE NEL MONDO (6)
economia (4)
EDITORIA (1)
EDITORIA E GIORNALISMO (1)
EDUCAZIONE , GIOVANI (1)
Elezioni 2008 (3)
Elezioni Nicaragua (1)
ENTI PUBBLICI (2)
esperienze,vissuto,storie (3)
ESTERI (1)
Euro 2016 Francia (1)
europa league (48)
Europa League 2014/2015 (2)
EUROPA LEAGUE 2015/2016 (2)
EUROPA LEAGUE 2015-2016 (5)
Europa League 2016-2017 (9)
Europa Legaue (2)
Europei 2016 Francia (1)
EUROPEI CALCIO (12)
Europei Calcio 2016 spareggi (1)
EUROPEI CALCIO FRANCIA 2016 (1)
EUROPEI DI CALCIO (4)
Europei di Francia 2016 (4)
Europei Francia 2016 (37)
EUROPEI FRANCIA 2016 ED ALTRO (1)
Europeo Francia 2016 (3)
EVENTI E CULTURA (1)
EVENTI E FIERE (1)
FESTIVAL DELLA SALUTE (4)
FESTIVAL PUCCINIANO (1)
Fiorentina (1)
FLOROVAISMO (1)
FLOROVIVAISMO (22)
FLOROVIVAISMO NEL MONDO (19)
FOTO DEL GIORNO (3)
FRANCIA 2016 Qualificazioni (1)
FRANCIA 2016 Curiosità (1)
FRANCIA 2016 QUALIFICAZIONI (6)
FRANCIA EUROPEI 2016 (2)
FSRU OLT GASIERA (1)
FSRU TOSCANA (1)
FUMETTI (1)
GEMELLAGGI (1)
GIORNALISMO (2)
Giornalismo paraculo (1)
GIORNALISTI (4)
GRAN CANAL DE NICARAGUA (2)
Grande Torino (1)
Guinness Cup (2)
IDEA ABERRANTE (1)
IL RIECCOLO (1)
INFORMAZIONI (2)
International Cup (1)
INTERNAZIONALE (4)
INTERNET (2)
INTERNET E WEB TV (3)
INTERNET editoria (2)
INTERNET TV (9)
INTERNET TV, WEB TV, EDITORIA SUL WEB (15)
INTERNET WEB TV (1)
Juventus e Borussia Dortmund (1)
Juventus statistiche (1)
LA GASIERA (1)
LAVORO (1)
lega pro (21)
Lega Pro Girone A (5)
Lega Pro Girone B (7)
Lega Pro Pistoiese (4)
lega pro prima divisione (1)
Lega Pro US Pistoiese (1)
LEGA PRO US PISTOIESE 1921 (1)
MEDIA (1)
MEDICINA E SALUTE (1)
MEMORIAL (1)
messaggio pubblicitario (1)
Migrazioni insostenibili (1)
Milan (1)
Milan crisi (1)
MILAN FALLIMENTO ! (1)
Milan notizie (1)
Milan si cambia! (1)
MONDIALE PER CLUB (2)
Mondiale per Clubs (2)
Mondiali Calcio 2014 (1)
Mondiali 2014 Brasile (1)
Mondiali Brasile 2014 (1)
mondiali calcio 2014 (11)
MONDIALI DI CALCIO (13)
MONDIALI DI CALCIO 2010 (2)
Mondiali di Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 (1)
Mondiali Russia 2018 qualificazioni (1)
nazionale (2)
nazionale calcio (5)
Nazionale commenti (1)
Nazionale Italiana (3)
Nazionale Italiana calcio (2)
Nazionale Italiana di Calcio (1)
NICARAGUA (1)
notizie dal mondo (2)
NOTIZIE USSI (1)
NUOVA POLITICA (1)
OLT FSRU TOSCANA (2)
pallone sgonfio (1)
PARCHI (1)
PARCHI ambiente (1)
parco m.s.r.m. (2)
Parco MSRM (2)
PARCO SAN ROSSORE (13)
PERSONAGGI (10)
personaggi,giornali,editoria (5)
PISA 1909 (1)
pisa calcio (29)
PISA EVENTI (1)
PISTOIA (2)
PISTOIESE (14)
pistoiese calcio (2)
Play-off per Francia 2016 (1)
politica (153)
Politica e costume (3)
Politica a costume (1)
Politica critica (12)
Politica e costume (11)
Politica e Sociale (4)
Politica e Sport (4)
Politica Internazionale (1)
politica porto (1)
Politica sport costume (1)
premi e trofei (1)
PROPOSTE DI LEGGE (1)
QUALIFICAZIONI A FRANCIA 2016 (4)
Qualificazioni a Russia 2016 (1)
qualificazioni a russia 2018 (1)
Qualificazioni ai mondiali 2018 (3)
Qualificazioni mondiali russi 2018 (1)
RICERCA (1)
RICERCA e SOLIDARIETA' (1)
RICERCA SCIENTIFICA (1)
Riflessioni sui tempi (1)
rigassificatore (1)
RUGBY (1)
SALUTE E MEDICINA (2)
SANITA' E SALUTE (2)
SCANDALO NAZIONALE (1)
SCIENZA E CULTURA (1)
SCIENZA E SALUTE (1)
scienza,medicina (2)
Serie A (1)
Serie C Lega Pro girone A (1)
SICUREZZA (2)
Sirteggi europei (1)
SOLIDARIETA' E SOCIALE (1)
SOLIDARIETA' SOCIALE (2)
Sorteggi Coppe Europee (1)
SORTEGGI UEFA (1)
Spareggi per Francia 2016 (1)
spazio libero (2)
SPETTACOLO (25)
SPORT (10)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - BASKET (1)
SPORT - CALCIO (4)
SPORT - CICLISMO (1)
SPORT E SOCIALE (1)
SPORT - NEWS LETTER USSI (1)
SPORT - PALLACANESTRO (1)
SPORT & SPORT (2)
sport calcio (2)
SPORT- CALCIO (3)
SPORT -CALCIO (1)
SPORT- CALCIO - COVERCIANO (1)
SPORT- CALCIO - USSI (3)
Sport critico (1)
sport e critica (1)
Sport e politica (1)
SPORT E SOLIDARIETA' (1)
SPORT -NEWS LETTER USSI (4)
SPORT PARALIMPICO (1)
Sport Serie C (1)
SPORT-CALCIO-USSI (1)
SPORT-CANOTTAGGIO (1)
STORIA (1)
STORIA E CULTURA (1)
Supercoppa Italiana (3)
TEATRO (2)
TEATRO E SPETTACOLO (8)
TEATRO SPETTACOLO (2)
Teatro, arte, spettacolo (3)
TORNEI DI CALCIO (1)
TOSCANA ECONOMIA (1)
TOSCANA IN RETE (4)
TOSCANA IN RETE - ECONOMIA (1)
UEFA CHAMPIONS LEAGUE (1)
us pistoiese 1921 (3)
us pistoiese calcio (1)
ussi (1)
USSI COMUNICATI STAMPA (1)
VANNUCCI PIANTE (1)
vendita (1)
VERSILIANA (19)
Viaggi,curiosità,reportage (1)
viareggio (1)
Viareggio allo sbando (1)
viareggio porto (1)
VIDEONEWS (1)
VIDEONEWS 30 ANNI (1)
videonewstv (6)
vivaismo (6)
VIVAISMO E CULTURA (2)
VIVAISMO E SPORT (1)
VOLLEY (2)
WEB E RICERCA SCIENTIFICA (2)
web tv (9)
web,video,youtube (3)
ZERO NEGATIVO (2)

Catalogati per mese:
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti: