\\ Home Page : Articolo : Stampa
ARANCIONI, TRASFERTA AMARA. VA ALLA SESTESE LA 'SFIDA-SALVEZZA'
Di Admin (del 16/10/2011 @ 21:47:06, in CALCIO PISTOIESE, linkato 1818 volte)

ARANCIONI, TRASFERTA AMARA. VA ALLA SESTESE LA 'SFIDA-SALVEZZA'

CAMPIONATO NAZIONALE di SERIE D Girone D,

8ª GiornataStadio "Torrini” di Sesto Fiorentino (FI),

16/10/2011     SESTESE – PISTOIESE 2 - 1

 da Sesto Fiorentino (FI) Edoardo Desideri

SESTESE: Fulignati, Vettori, Menichetti, Vezzi (68' Calamai), Biondi,Rovai (45' Paoletti), Laurenzi (73' Bastogi), Nardoni, Pagnotta,Fioravanti, Bianchi A disp: Begotti, Bartolini, Marzieri, Ravanelli.All. RICCARDO BARTALUCCI.

PISTOIESE: Lorenzi, Arzeo, Ceccherini, Braiati, Pagani (36' Strufaldi),Calanchi, Stamilla, Reccolani, Scandurra (58' De Gori), Hemmy (81'Bigoni), Paolicchi. A disp: Gori, Maresca, Cantoni, Ceciarini. All.ALESSANDRO BIRINDELLI.

Arbitro: sig. PISICOLI di Nichelino, 1° assistente sig. LEOPIZZI diAncona, 2° assistente sig. PAVONE di Forlì

.Note: giornata serena ma ventosa, campo in buone condizioni.

Spettatori400 circa (250 da Pistoia).

Ammoniti: 11' Biondi, 45' Menichetti, 87'Vettori per la Sestese; 20' Reccolani, 54' Arzeo, 60' Hemmy, 88'Stamilla per la Pistoiese.

 Angoli: 2 a 1 per la Pistoiese. Recperi1'+4'.

 PISTOIA – La Pistoiese perde anche a Sesto Fiorentino e scivola mestamente al penultimo posto. In casa arancione non si vede ancora la luce alla fine del tunnel, e a nulla sono valse le contromosse fin qui a dottate dalla dirigenza per far fronte ad una situazione a dir poco allarmante. Ultima l'eclatante cacciata di Pieroni, ancora mal digeritada una tifoseria amareggiata che, dopo aver perso ogni speranza di promozione, comincia a nutrirte anche qualche dubbio sulle possibilità di salvezza. E siamo appena all'ottava giornata.

PRIMO TEMPO – La gara tuttavia inizia nel segno della Pistoiese pur orfana degli infortunati Gaffino e Colombo, sostituiti da Lorenzi ed Hemmy. Gli arancioni tengono per venti minuti i ragazzi in maglia rossoblù, la cui età media supera di poco i 20 anni, schiacciati nella propria metà campo, arrivando alla conclusione già al 1' con Hemmy ma Fulignati è bravo ad opporsi di piede. Ancora Hemmy impegnerà al 16' il numero uno della Sestese con una punizione a mezz'altezza. Tuttavia,come già era accaduto al Forcoli, anche alla Sestese basta una sortita per trovare l'1 a 0: Laurenzi scarica indietro per Vettori che con un cross dalla trequarti pesca Pagnotta bravo a siglare l'1 a 0, per quanto ritenuto in off-side dai difensori arancioni. Al 22' Stamilla, ancora fra i più pimapnti, tenta la reazione con un'incursione che trova la pronta risposta di Fulignati; la Pistoiese punge ancora dalle corsie esterne e al 27' è Paolicchi a impensierire irossoblù con un cross dalla destra. Quindi si rivede la Sestese, al 35',con un tiro centrale di Fioravanti che Lorenzi blocca coi pugni. Passa un minuto e Birindelli perde per infortunio Pagani, sostituito da Strufaldi. La Pistoiese mantiene uno sterile predominio fino a trovare,in pieno recupero, la via del gol con Scandurra, ma il signor Pisicoli annulla fra le proteste, avendo ravvisato un tocco di mano da parte del centravanti arancione.

 SECONDO TEMPO – Il copione non cambia nella ripresa, con una Pistoiese che non riesce a materializzare in occasione da gol il possesso palla a proprio favore. Poi al 18' è ancora un lampo di Stamilla a riaccenderela partita: il centrocampista scatta bene su un lancio di Reccolani e trafigge Fulignati sull'uscita. Sembra il momento buono per cambiare le sorti del match, e dopo 2, minuti al termine di un'azione caparbia di Hemmy sull'out sinistro, De Gori spreca in malo modo da buona posizione.La spinta offensiva, tuttavia, sfilaccia la squadra arancione che al 27' rischia di capitolare su di un'incursione di Fioravanti, che trova però una grande risposta da parte di Lorenzi. Il campanello d'allarme viene ignorato e dopo 5 minuti i locali ritrovano il vantaggio sempre con Pagnotta che, servito da un rimpallo involontario di Bastogi su disimpegno avventato di Strufaldi, batte Lorenzi con un preciso rasoterra.Gara tutt'altro che chiusa, dato che dopo una manciata di secondi il solito Stamilla sfiora la doppietta con un pallonetto su lancio di Calanchi. Stavolta è la traversa a dire di no. Birindelli le prova tutte e manda dentro Bigoni nell'inedito ruolo di attaccante, per Hemmy. La Pistoiese si rivede dalle parti di Fulignati soltanto nel primo dei 4minuti di recupero, quando è ancora Stamilla a girare a lato di testa uncross di Reccolani, spiazzando però al contempo l'accorrente DeGori. Cinque punti, frutto di altrettanti pareggi in 8 gare di campionato e la sola Pavullese che è riuscita a fare di peggio risparmiando, per ilmomento, agli arancioni l'umiliazione dell'ultimo posto: questi i numeri di una squadra costruita per vincere e che affrontava la categoria con tutti i pronostici a favore.Anche oggi tante recriminazioni, ma poche scuse plausibili perl 'ennesima partita difficile da commentare: la Pistoiese continua a remare contro corrente e, soprattutto, contro le proprie incertezze e le proprie paure. Viene da sé che fra imperdonabili leggerezze, lo scarso dinamismo offensivo e la preoccupante mancanza di concretezza negli ultimi 20 metri, bene si innestino le dubbie decisioni arbitrali,inevitabilmente a sfavore, così come a sfavore è il parere della Dea bendata che, proverbialmente, bacia proprio quell'audacia di cui gli uomini di Birindelli, in questo scorcio di campionato, appaiono sprovvisti.