\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:NEL GIORNO DELLA RIAPERTURA CI SI GUARDA ATTORNO DUBBIOSI…OGGI NUMERO RELATIVAMENTE BASSO DI DECESSI 99! MA SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO…
Di Admin (del 18/05/2020 @ 21:17:45, in Critica politica, linkato 66 volte)




BOLLETTINO DI GUERRA DEL 18 MAGGIO:

 OGGI IL NUMERO DEI DECESSI E’ LIMITATO SI FA PER DIRE A SOLI 99! IL TOTALE SALE A 32.007

451 SONO I CONTAGIATI IN PIU’ RISPETTO A IERI PER UN TOTALE DI 225.886

 I MALATI DI CORONAVIRUS IN ITALIA SONO 66.553 BEN 1.798 IN MENO DI IERI

2.150 GUARITI IN PIU’ PER UN TOTALE DI 127.326

 I RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA SONO SEMPRE 749

 IN LOMBARDIA CI SONO A MILANO 22.222 POSITIVI E SONO TANTI…MENTRE A BERGAMO ALTRI 20 POSITIVI COSIì COME A BRESCIA ALTRI 11





 Interessante l’analisi fatta da MASSIMO GALLI direttore Malattie infettive del Sacco di Milano in una intervista sul Messaggero.

 “Ci deve preoccupare il fatto che molte persone si siano chiuse in casa, l′8 marzo, con l’infezione. E l’hanno trasmessa in famiglia. Sappiamo che i positivi sono dieci volte tanto quelli trovati. Ora tutti usciranno di casa, senza avere una diagnosi definita e precisa. E questo potrebbe far aumentare il numero dei contagiati …..Deve però essere chiara una cosa: non sarà facile riaprire con una epidemia ancora in corso


 SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO…..

 Se il buongiorno si vede dal mattino,siamo messi male!

 Si sa che per TASTARE l’umore della gente a Viareggio non c’è che andare in passeggiata dove per chi la pensa come me CI SI RIEMPIE DI NULLA,ma per gli altri invece c’è linfa vitale.

 Ebbene oggi giorno tanto atteso della riapertura che cosa si è notato nel salotto buono tanto amato dai viareggini e dai toscani?

Che per quanto riguarda i BAR regna ancora incertezza..norme da rispettare arrivate in ritardo e conteggi da fare. Mi conviene o no? Certo sarebbe meglio una norma che obbligasse alla consumazione al TAVOLO, ma vediamo,ci attrezziamo

Negozi di abiti con buona affluenza,soprattutto quelli delle catene internazionali ma un surplus di affollamento peraltro inatteso sapete dove?

 In un negozio di MUTANDE E CALZE VARIE,incredibile.Forse qualcuno degli avventori più in là con l’età si deve essere ricordato che in quei luoghi una volta si vendevano DISCHI…ha che bei tempi andati!