\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:FINALMENTE IL REGNO UNITO LASCIA L’EUROPA! COSI’ HANNO DECISO GLI INGLESI E BUON PRO GLI FACCIA!CI HANNO ROTTO ANCHE TROPPO…
Di Admin (del 31/01/2020 @ 20:56:37, in critica politica, linkato 84 volte)
                                           secolod'italia.it


E pensare che c’è anche chi da mesi si strappa le vesti e lancia alti lai al cielo!Finalmente dico io, da domani la Gran Bretagna esce dalla UE!


E chissenefrega degli inglesi.Che ci facessero in Europa è ancora da capire.

Restino pure sull’isola con i loro Reali,la loro umidità spesso muffita unitamente all’ipocrisia quasi sempre mostrata.

 Il fatto importante per me che dell’europa mai è fregato nulla essendo sovranista è il fatto che ci sono ora importanti cambiamenti nella composizione dei gruppi.

 Intanto i parlamentari europei con l’uscita dei 73 britannici calano da 751 a 703.


I 73 uscenti? Di questi 43 posti restano a disposizione per futuri nuovi Paesi che vogliano entrare nella UE (?) e 27 redistribuiti cosi:3 ALL’ITALIA CHE PASSA A 76 PARLAMENTARI E QUESTI 3 SONO TUTTI DI DESTRA.poi 5 a Francia e Spagna 3 all’Olanda 2 all’Irlanda ed uno a testa per polonia,Romania,Svezia,Austria,Danimarca,Slovacchia,Finlandia ,Estonia e Croazia.

 Insomma,potrebbero cambiare in meglio certi equilibri.

                    

 Gli eletti italiani:Salvatore De Meo di Forza Italia, Sergio Antonio Berlato di Fratelli d’Italia e Vincenzo Sofo della Lega

. Ora il Ppe ha 187 membri i sovranisti di Identità e Democrazia 76 mentre scendono i gruppi Socialisti e Democratici da 154 a 148 e Renew Europa da 108 a 97. Ed anche i verdi scendono ( non male n.d.r ) da 74 a 67.


 Ogni evento,mossa, che possa indebolire l’architrave europeista è BENE ACCETTA.

Ma come detto c’è chi si strappa le vesti come ad esempio quelli di Radio Radicale con speciali,inchieste,approfondimenti.Non sia mai che il sogno mondialista SOROSIANO subisca qualche smacco…..

 Gli inglesi hanno deciso cosi e buon pro gli faccia.Poi ci sarà anche da sorbirsi tutta la fase di transizione che probabilmente andrà oltre il 31/12 prossimo. D

icevamo degli alti lai al cielo. NATURALMENTE TUTTA LA STAMPA E’ ALLINEATA sul perché e su come questo “scempio democratico” sia potuto avvenire…

Ma come:la UE oltre che progetto economico è anche e soprattutto un PROGETTO DI UNIONE TRA I POPOLI!!! Andate a dirlo a quelli di VISEGRAD n.d.r.


 Insomma va sulle scene la classica situazione per dar fiato ad un 99% di pareri espressi dai soliti noti a gettone di presenza permanente ed ad un raro 1% che vede le cose come stanno.

Vale a dire che l’Europa non sta in piedi.

E’ un carrozzone adatto agli sproloqui delle varie Greta e Carola Rackete .