\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: SALVINI DEVE TENER CONTO DI SPICCIOLI CONSIGLI E ANALISI DI VALORE SEMBRA L’ABBIANO DISTRUTTO EPPURE E’ ANCORA SOPRA AL 30%
Di Admin (del 30/01/2020 @ 23:45:25, in critica politica, linkato 129 volte)


Ve l’avevo preannunciato ieri,no?

Puntualmente,infatti, ecco che oggi alcuni commentatori anche autorevoli assai come Ernesto Galli della Loggia, si sono messi a discettare su Lega, Salvini ed i suoi modi di far politica.


 I giornali con maggiore dose di marketing/provocazione si sono addirittura sbizzarriti su sondaggi istantanei del tipo: come vedreste voi un Giorgetti Premier?

E’ partito l’assalto alla diligenza.



L’assalto teso a stancare piano piano Salvini indebolendolo anche con PATACCHE del tipo Giorgetti Premier in attesa che magari faccia il suo corso la via giudiziaria sempre in agguato e non solo per la vicenda Gregoretti.

Tutto previsto.Perchè previsto?Perchè conosciamo l’anima degli italiani…e detto questo veniamo all’analisi assolutamente condivisibile almeno in gran parte fatta oggi sul Corsera da Ernesto Galli della Loggia


.Nel suo editoriale l’esperto storico e accademico vede tre pericoli per la politica della destra italiana.

Il primo è legato alla conquista necessaria anche storicamente parlando di quella destra che guarda al centro moderato che sempre ha deciso chi vinca o chi perda alle elezioni politiche in Italia.Come dire a Salvini: attento che se continui sulla strada di spaventare quel tipo di elettore poi ne pagherai il fio in cabina elettorale.

Tesi plausibile ma anche poco consona al personaggio.Come dire: ascolta di più Giorgetti e quella parte mederata di Forza Italia. Insomma, snaturati.

 Il secondo pericolo è di diversa natura ed effettivamente reale e veritiero.Alla destra ricorda della Loggia fanno difetto le persone,i candidabili all’altezza


.Ci sono ma in misura nettamente inferiore alla sinistra.E questo è un bel problema per una destra di governo.Elementi da formare e candidare alrimenti il castello conquistato crolla.



Il terzo pericolo a mio avviso,è quello maggiore.L’OSTILITA’ DELLA CHIESA CATTOLICA verso le politiche di Matteo Salvini in tema di immigrazione
.

Quel sentire comune tra il buonismo interessato delle cooperative e quello imposto dalla fede cristiana quando trova sponda comune può far molto male alla Lega di Salvini



 L’uomo solo al comando insomma non piace a tutti.Sarebbe senz’altro la soluzione migliore per il Paese ma son sicuro che troveranno ogni espediente lecito e no pur di ridimensionare l’uomo che ha portato la Lega dal 3% ad oltre il 30%