\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:DALLA RACKETE DIVENUTA SIMBOLO DELLE SINISTRE DOPO UN’AZIONE VIOLENTA RIMASTA IMPUNITA ALLE SARDINE CHE SFILANO PACIFICHE MA SEMPRE CONTRO UNO SOLO: SALVINI
Di Admin (del 20/11/2019 @ 19:53:32, in Critica politica, linkato 85 volte)



Che questo sia uno strano Paese,in genere dei “furbi” l’abbiamo sempre sostenuto e detto.

 Quello che accade ora col movimento delle SARDINE è sintomatico.

Ma chi ci crede che si tratti di un “movimento” spontaneo,di giovani intelligenti e preparati con tempo a disposizione per marciare sotto l’acqua di un novembre piovoso?

E riempiendo le piazze negli stessi luoghi frequentati da Salvini che sta cercando di vincere anche in Emilia Romagna?

 Voi credete forse alla spontaneità? Credete forse che non ci sia qualcuno dietro?

Un movimento che nasce per contrastare una singola persona è un qualcosa di osceno soprattutto poi se lo si vuol far passare per innocenza giovanile e bene accetta e per di più senza bandiere politiche! Via…. Siamo seri.

 Le “sardine” di Bologna, poi quelle di Modena hanno cercato di rimanere senza simboli di partito reagendo con la loro iniziativa alla politica portata avanti da altri ( Salvini..) che alimenterebbe la cattiveria delle persone.



 Invece è senza cattiveria secondo loro il post di Samar Zaoui 21 anni tunisina studentessa di filosofia promotrice assieme a Jamal Hussein delle sardine modenesi. IL POST DI SAMAR RITRAE UN SALVINI A TESTA IN GIU’ Che eleganza e che senso di democrazia…


 Salvini dice: “se gratti il sardino trovi il piddino”

 Infatti sia Jamal che Samar sono nel sindacato studentesco molto vicino a sinistra Universitaria e Giovani Democratici. E che dire poi di un Jamal lo scorso anno a Strasburgo al Parlamento Europeo in una foto assieme alla Kyenge?

 Esilarante ma può essere ben capito solo da chi non è sinistrorso l’incipit su La Repubblica di Francesco Merlo
: “ Le sardine fanno paura a Salvini perché sono la sinistra che finalmente non fa paura. Ed è emozionante il contagio, da Bologna sino a Palermo, di questo dolce stil novo di piazza che disorienta, e non solo Salvini, proprio perché non minaccia scontri e barricate

Ma che bella cosa! Che bravi giovani….




Altro che la Rakete ed il suo speronamento alla motovedetta della GDF!

Eppure alle sinistre anche questa azione violenta è piaciuta,eccome! L’hanno fatta diventare una eroina!

 Come conciliare la violenza della Rackete con le non minacce delle sardine? TUTTO VA BENE PURCHE’ SIA CONTRO SALVINI! Questa la forza politica del PD!


 Anche a Firenze,ovvio, il 30 novembre le sardine scenderanno in piazza pacificamente per protestare contro Salvini.

Promotore il 21enne Bernard Dika già rappresentante dei “millenials” nella segreteria PD di Renzi..