\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:SIAMO STATI FACILI PROFETI…RIECCOLO LO IUS SOLI ECCO L’OBIETTIVO DI ZINGARETTI UNA VOLTA SI CONTAVA SU RENZI ORA SI SPERA IN DI MAIO ANCHE SE LORO HANNO “LE SARDINE”
Di Admin (del 18/11/2019 @ 20:51:23, in Critica politica, linkato 81 volte)
cucinare.it

In attesa di mangiarsi a tavola “LE SARDINE” ma che cosa vi avevo anticipato io un paio di giorni or sono circa la volontà del PD di rimettere in campo LO IUS SOLI?

 Eravamo stati facili profeti

 Ti pare che quelli del PD che si sentono costituzionalmente dalla parte della ragione rinuncino alla possibilità di centinaia di migliaia di voti grazie alla elargizione a tutti della cittadinanza italiana?



 Altro che opera di civiltà!

E se pensiamo che c’è chi come la Quartapelle sempre del PD pensa bene di mettere le ONG nella commissione diritti civili si completa il cerchio.
 Su chi contare per fermare l’osceno disegno?


 Una volta io contavo su Renzi e le sue ripetute mattane ,ora occorre contare sui 5 Stelle che ogni tanto qualche colpo di coda riescono a metterlo in campo essendo i più distanti dalle logiche di Palazzo alle quali il PD è abituato.



 DETTO E FATTO!,quindi. Sulla spinta di ORFINI lo Zingaretti nella sua lunga esposizione di domenica pomeriggio a Bologna dove francamente ne ha dette di cotte e di crude ha URLATO LETTERALMENTE URLATO che è compito del partito di un partito rinnovato mettere in prima linea il diritto di cittadinanza a tutti quelli che stanno in Italia a vario titolo. E’ il famoso serbatoio di voti alla SOROS BONINO


 secoloditalia.it
 Naturalmente eliminazione da subito dei decreti Salvini e via andando.

 Dove? Nel caos più assoluto se è vero come è vero che i 5 Stelle già si stanno mettendo di traverso senza contare che Salvini farebbe giustamente una battaglia durissima contro questo scempio.



 ORFINI insiste.Che senso ha dice stare con i 5 Stelle per far fuori Salvini se Salvini e i suoi nefasti provvedimenti sono sempre in piedi? Lui avrebbe anche ragione ma quanto conta lui e il suo partito sempre sconfitto in tutte le elezioni? Dove crede di stare? Quanti voti crede di avere?

E lasciamo stare sul contenuto di quell’oretta abbondante di frasi,concetti,proponimenti espressi da Zingaretti sul palco bolognese. Frecciate a sinistra e a destra con Renzi sempre presente anche se assente.A me è sembrato un libro dei sogni purtroppo sempre condito dalla convinzione che in molti del PD tarda a scemare cioè a dire quella di sentirsi dalla parte della storia e della ragione.

 Ed allora perché perdono sempre? Perché sono cosi scollati dalla realtà?

Perché debbono sempre evocare il pericolo Salvini?


Vuol dire che non si sentono cosi sicuri delle proprie idee…