\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:PRIMO GIRO TERMINATO SI ASPETTA IL SECONDO! MA UNA CONFERMA CE L’ABBIAMO, QUELLI DEL PD SONO FUORI DI TESTA!
Di Admin (del 05/04/2018 @ 18:25:50, in Critica politica, linkato 220 volte)

                                           


E’ proprio vero : questi del PD SONO FUORI DI TESTA!


Il sospetto c’èra ,ma ora appare evidente a tutti coloro dotati di buon senso auditivo.

 Basta ascoltare ed analizzare le parole dette stamani dal reggente del PD ed aspirante segretario Maurizio Martina una volta terminata la visita al Capo dello Stato nella consueta tiritera delle consultazioni alla ricerca di un possibile nuovo governo del Paese.

 Il Martina ha fatto una specie di relazione di carattere generale a livello mondiale, europeo ed infine italiano ( alla vecchia maniera del PCI ) per indicare ovviamente preoccupato la ricetta del PD per uscire dal dopo elezioni. Elezioni che loro hanno sonoramente PERSO e con la legge elettorale DA LORO VOLUTA!

Una difesa a spada tratta dell’operato del governo secondo Martina capace di intraprendere la strada giusta sia nell’economia che nei rapporti europei dando soltanto atto ( e scontentando così i molti fautori dell’invasione programmata ,che ci sono nel suo partito ) a Minniti di aver intrapreso una buona direzione con il controllo degli sbarchi.Ma non si è fermato a questo: con tono preoccupato tipico del benpensante ha anche indicato un vero e proprio programma politico, di legislatura,in 4 punti comprensivo di u raddoppio del REI!

 MA COME, si dice tra sé e sé il cittadino: HAI STRAPERSO,SEI AI LIVELLI PIU’ BASSI DELLA STORIA DELLA SINISTRA , DICI DI VOLER STARE ALL’OPPOSIZIONE E STILI UN PROGRAMMA DI GOVERNO? MANICOMIO!


Oppure….certezza dell’INCIUCIO!

 Non credo che sia voluto,che dietro ci sia la lungimiranza politica ( ? ) di Renzi. No! Questi mezzi sinistrorsi sono proprio fatti a quel modo.

 Vorrei sapere che cosa ne hanno pensato gli oltre 400 giornalisti accreditati!

Fatto è che nonostante questo evidente scollamento con la REALTA’ dei FATTI ,PURTROPPO NEL PAESE C’E’ UN’ AMPIA FETTA di politici che vorrebbero ALLEARSI CON PD E IN UN MODO O IN UN ALTRO PORTARLO AL GOVERNO!


 Fetta da non sottovalutare!



 IL PRIMO E’ BERLUSCONI e l’ha detto chiaramente! NO AI 5 STELLE CHE SONO INAFFIDABILI E POPULISTI ,meglio un appoggio esterno del PD ma con Renzi dentro

. Poi almeno metà dei parlamentari del PD che andrebbe di corsa ad appoggiare Forza Italia e tutti i centristi se all’occorrenza e col nome giusto ( Mattarella che indica un Amato ad esempio..) se ne presentasse l’occasione.

 Bel bello poi arriva SALVINI che a fine dichiarazione ribadisce l’intenzione di un esecutivo coi 5 Stelle.

E NON CI SIAMO !



Purtroppo e lo dico coerentemente con quanto sempre affermato è Di Maio e sono i grillini ad avere in questo momento l’atteggiamento più corretto e giusto ,ovviamente dal loro punto di vista di SCARDINATORI DEL VECCHIO SISTEMA.


 Perché non vi mettete per una volta nei loro panni? Pensatela come volete ma è segno di intelligenza ogni tanto mettersi nei panni dell’altro,anche dell’avversario!

Sono giovani,sono nati al di fuori delle CAMARILLE di partito,in 9 anni hanno scardinato il sistema,ora sono il primo partito nel Paese e sono destinati a crescere e che dovrebbe dire e fare se non quello che DI MAIO va ripetendo?

IO DI MAIO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO e GOVERNO CON IL PD SENZA RENZI OPPURE CON LA DESTRA SENZA BERLUSCONI NON RICONOSCENDO UN CENTRODESTRA !


 Io non ci vedo nulla di strano. Hanno sempre combattuto “lo psiconano” e che dovrebbero fare,prenderselo come compagno di merende?

                                                          

 Il vero problema ce l’ha SALVINI con questa storia delle alleanze al nord che potrebbero saltare e con il suo 17% e passa che è nettamente inferiore al 32% di Di Maio.

 E’ SALVINI con la LEGA che prima o poi dovrà decidersi.O lo fa subito oppure lo farà dopo il prossimo appuntamento elettorale.I voti di Forza Italia del post Berlusconi sono destinati a lui e non ad un inciucio generale al centro magari con un Renzi che prenderà il posto di Berlusconi.

 Questo il problema.