\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: LA US PISTOIESE 1921 AL TERZO ANNO DI LEGA PRO SI MIGLIORA E SI SALVA MATEMATICAMENTE ALLA PENULTIMA GIORNATA CON 2-2 SUL CAMPO DELL’ULTIMA IN CLASSIFICA DECISIVI I 9 GOL DEL 38ENNE COLOMBO
Di Admin (del 29/04/2017 @ 20:46:44, in Calcio Lega Pro, linkato 308 volte)
                                                                      


E via , un’altra stagione magra è alle spalle per la US Pistoiese 1921 che almeno in una cosa si è migliorata rispetto alle precedenti due soffertissime stagioni di Lega Pro. Si è matematicamente salvata invece che all’ultimo tuffo come dal 2014 al 2016, alla penultima giornata grazie al gol del 2-2 segnato da Corrado Colombo sul fine gara di Racing Roma-Pistoiese.

( Ma anche Carrarese e Tuttocuoio perdendo non avrebbero approfittato di un passo falso totale arancione..)



 Il gol di Colombo,il nono stagionale ed è un bel bottino per un 38enne mai a servizio pieno,con tutta probabilità segnerà anche la retrocessione dei romani.

 Per la prima volta in stagione le esigenze di Sportube vengono disconosciute e tutte le gare hanno inizio allo stesso orario COME SEMPRE DOVREBBE ESSERE!

Casal del Marmo (Roma) 

 RACING ROMA    PISTOIESE   2-2

 Bellazzini (Pt) al 10’ del 1° tempo De Souza (RR) al 43’ del 1° tempo su rigore Fissore (Pt) su autorete al 29’ del 2° tempo Colombo ( Pt ) al 36’ del 2° tempo

RACING ROMA
: Reinholds Ungaro Vastola Caldore Bigoni Massimo Ricciardi Corticchia Paparusso De Sousa Majtan

All.tore: Antonello Mattei

 PISTOIESE: Albertoni Priola Fissore Neuton Sammartino Hamlili Proia Zanon Bellazzini Rovini Gyasi

 All.tore: Gianluca Atzori

Arbitro: Provesi di Treviglio

 Pistoiese in vantaggio al 10’ con un bel sinistro di Bellazzini che batte Rheinolds portiere lettone.

 25’ tiro di Rovini con il portiere della Racing che mette in angolo 35’ Rovini va via in contropiede ma non riesce a concludere per il 2-0

Al 43’ la RR pareggia su rigore concesso per un fallo di mani di Fissore.Va sulla sfera De Sousa e pareggia.Per lui è il 16mo gol stagionale
. Di certo Fissore non poteva eliminare il braccio.

 Ripresa: 10’ primo giallo ed è a carico di Bellazzini all’11’ colpo di testa di Fissore su palla d’angolo ma la sfera finisce alta.

15’ Atzori manda in campo Corrado Colombo per Rovini.

 Un minuto dopo ammonizione anche per Neuton 18’ si mette in luce Bellazzini con una bella rovesciata che costringe Reinholds all’angolo

. Al 23’ entra Proia al posto di Luperini tra gli arancioni

I capitolini vanno addirittura in vantaggio al 29’ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo per i padroni di casa , c’è un cross di Ricciardi con Fissore che inganna il proprio portiere Albertoni.

 Ultimo cambio Pistoiese con l’ingresso di Varano per Bellazzini.

 Ci vuole il classico colpo di classe da parte di Corrado Colombo al 36’ per portare in parità le sorti della gara. Pallonetto a scavalcare e 2-2.Avversari e portiere beffati.

 Al 33’ ancora un giallo a carico di Priola per un fallo su Majtan. Altre occasioni nel finale per portare a casa 3 punti ma Varano al 44’ che impegna Reinholds e Gyasi in pieno recupero non riescono nell’intento.

Salvezza arancione raggiunta.Per i romani la retrocessione è a due passi.

Un’altra stagione va quindi in archivio ,una stagione in cui c’èrano precisi obiettivi da raggiungere.I play-off allargati.Non nascondiamoci dietro ad un dito! Questa volta il Presidente Orazio Ferrari aveva le idee ben chiare.La Società anche per riportare un po’ di gente allo stadio ( un fallimento anche questo..) mirava ad un campionato di livello per approfittare della “stranezza” di questa formula inventata e complicata del play-off allargati dal secondo al decimo posto della classifica.

                                                     

 Non ritenendo che l’allenatore Remondina fosse in grado per convinzione sulla forza della rosa ,di portare in porto il progetto alla gara N° 27 persa a Piacenza per 1-0 ,l’ha sostituito con Atzori. Lo definimmo un azzardo.E così è stato.

 Anche Atzori ha più o meno mantenuto una media punti insufficiente per agguantare almeno l’ultimo posto buono,il decimo ed è finita come sappiamo.

Salvezza alla penultima giornata e nulla di più.

 Prospettive? Poche se non nulle.Le forze economiche sono quelle che sono e le presenze allo stadio raggiungono a stento le 1000 a gara ( pochissime per una città di 90 mila abitanti ). Occorre azzeccare una campagna acquisti-prestiti ed un tecnico di prospettiva. Basta con stravolgimenti annuali della rosa e dei tecnici.Così avremo sempre incertezze e nessun disegno futuribile sarà concesso.

Due cifre in chiusura:

                                    

 anno 2014/2015 due allenatori Lucarelli-Sottili campionato a 38 gare punti 44 13mo posto per classifica avulsa salvezza all’ultima giornata MEDIA PUNTI A GARA 1,157

                                     

anno 2015/2016 due allenatori Alvini-Bertotto campionato a 34 gare punti 39 12mo posto a pari punti con la Lucchese che è 13ma salvezza all’ultima giornata MEDIA PUNTI A GARA 1,147 peggio dell’anno prima


                          

anno 2016/2017 due allenatori Remondina-Atzori campionato a 38 gare ad una gara dal termine salvezza matematica! Punti 43 12mo posto per miglior differenza reti col Pontedera MEDIA PUNTI A GARA: 1,162

Nel corso della stagione è stato comminato alla US Pistoiese 1 punto di penalizzazione. SUL CAMPO I PUNTI CONQUISTATI SONO QUINDI 44 MEDIA PUNTI A GARA: 1,189

NB: se la Pistoiese dovesse perdere col Livorno nell’ultima gara al Melani avrebbe ottenuto con 1,157 punti la stessa media dell’anno Lucarelli-Sottili

 Intanto è prevista per sabato prossimo una presa di posizione de una parte degli ultras arancioni ( gruppo Pistoia 1312) che pretendono CHIAREZZA sul futuro della Pistoiese invitando “ chi ha a cuore le sorti della Pistoiese a restare fuori del Melani” in occasione dell’ultima gara di stagione tra Pistoiese e Livorno, sabato 6 maggio prossimo.

 Di sicuro quella cifra di 999 presenze allo stadio di media,non verrà incrementata.