\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:E’ TORNATA LA POLITICA AZIENDALISTA DI FORZA ITALIA! DA ORA IN AVANTI (CAUSA I FRANCESI DI VIVENDI ) IL GOVERNO GENTILONI POTRA’ CONTARE SU UN ALLEATO IN PIU’
Di Admin (del 22/12/2016 @ 18:28:56, in Politica, linkato 375 volte)

                                         

Renzi vorrebbe votare entro giugno ma è Berlusconi che in pratica glielo impedisce Incredibile rovesciamento di scenario!

Evidente e chiaro Il cambio di rotta di Forza Italia in queste ultime ore.

Si torna al prevalere di motivazioni aziendalistiche sull’interesse generale del paese.

Solo che questa volta Berlusconi ha più modo di spingere sul tasto lo impone l’interesse del Paese”.

                                                               


La sua creatura principe Mediaset come si sa è sotto attacco francese.Vivendi dell’ex amico Bolloré è passata infatti in questo dicembre da una quota minima azionaria al considerevole 29,94% dei diritti di voto, con pericolo di lancio di una Opa ostile per l’assalto finale.

 Ed ecco le grida di dolore: “siamo in guerra “ siamo sotto scacco” “ ci ricattano “

Quindi trincea ed elmetto per la Famiglia Berlusconi che sta cercando di difendersi dal temibile avversario ( liquidità disponibile elevatissima ) alzando muraglie a difesa sia in via Giudiziaria che Politica.

                                                       

Quindi un cambio di rotta politico ,che se da una parte spiazza Salvini e chi come lui grida a tutta voce “ AL VOTO “ rende anche più facile la vita futura di un governo che doveva essere a termine in attesa dell’accordo su una legge elettorale omogenea tra Camera e Senato e che invece sembra proprio destinato a durare per tutta la legislatura TRADENDO i risultati del referendum

Francamente ci interessa poco se Mediaset sarà sempre della Famiglia Berlusconi o se passerà come tante altre nostre aziende ai francesi,quello che ci interessa invece è che il popolo italiano dopo governi su governi non eletti possa tornare al più presto al voto.

 Ma per come si stanno mettendo le cose ( vicenda Mediaset-Vivendi, cambio di rotta politica di FI,resistenze di Mattarella che chiede ampia convergenza su una legge elettorale, il G7 di Taormina a maggio da affrontare con un Governo al pieno dei poteri ) POSSIAMO PURE SCORDARCI DI VOTARE.


A meno che….

Nella politica a volte così come nello sport avvengono cose inaspettate.

Voglio puntare sulla decisione della Consulta sul Jobs Act e su qualche possibile “alzata d’ingegno” di Matteo Renzi.. Altrimenti la melassa berlusconiana si spanderà appiccicaticcia su tutto e tutti e addio urne con buona pace dei quasi 20 milioni che chiedono di votare.