\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:PROVE TECNICHE ( BEN AVVIATE ) DI INCIUCIO TRA PD e FI CON LA SCUSA DELLA SCALATA DI VIVENDI A MEDIASET E CON IL RINVIO DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE ELETTORALE SALVINI RESTA SOLO
Di Admin (del 21/12/2016 @ 21:10:06, in Politica, linkato 358 volte)


                                                                



La scalata di Vivendi a Mediaset ha avuto l’effetto di rafforzare quello che già era chiaro.Un ritorno al grande inciucio ad un grande nuovo Nazareno, chiamatelo come volete..insomma riecco il soccorso di Forza Italia al Governo in nome dell’interesse strategico e Nazionale dell’azienda di Cologno Monzese.

                                                                        

 Molti non aspettavano altro per rinviare L’APPELLO ALLE URNE urlato a gran voce dai 19.420.730 elettori che hanno votato no nel recente referendum. Referendum politicizzato al massimo dallo stesso Renzi dimissionario e dimissionato.

 Ora ecco un bell’appiglio giustificativo per rimandare alle calende greche ogni possibilità di voto anticipato rispetto alla naturale scadenza della legislatura.

 Sopire,placare questo l’input di Berlusconi ai suoi. Occorre che la vicenda Mediaset sotto attacco francese venga considerata come la vicenda Italia sotto attacco dei francesi.


Figuriamoci quindi se è il momento per l’aziendalista Berlusconi di andare all’attacco del Governo con richiesta di nuove elezioni in tempi stretti. Ben vengano quindi rinvii,distinguo e mediazioni in stile Letta-Mattarella. Vero ?

E a proposito di Mattarella ( il padre del Mattarellum sistema elettorale che andrebbe bene a Renzi e Salvini ) mi vengono in mente alcune cosette.

Ascoltando Radio Radicale un esercizio che molti dovrebbero fare e badate che l’invito viene da uno che è poco libertario e poco pacifista..nel corso della programmazione notturna quando vengono riproposti convegni,dibattiti,sedute parlamentari degli anni passati, ho avuto modo di riascoltare un dibattito svoltosi una decina di anni fa con la partecipazione dello stesso Mattarella, di Pannella e Cesare Salvi, in cui venivano analizzati, studiati i vari sistemi elettorali.

 Mattarella ( padre del Mattarellum ) disse in quell’occasione: la cosa più difficile per le forze politiche è quella di trovarsi d’accordo sulla scelta di un sistema elettorale….. Un nuovo sistema elettorale deve avere il consenso politico più ampio possibile..Un sistema elettorale quando scelto per dispiegare appieno i suoi effetti ha bisogno di decantarsi ,di parecchi anni…

 Ora Mattarella è Presidente della Repubblica ed è lui che deve sciogliere le Camere.

Pensate forse che quel suo pensiero ben radicato sia cambiato? Pensate che se non in presenza della quasi totalità di consensi delle varie forze politiche su un unico sistema elettorale,sciolga le camere?

PIA ILLUSIONE

                                                        

Ed ieri un altro fatto chiarificatore DELLA VOGLIA GIA’ IN ATTO DEL GRANDE NUOVO INCIUCIO con il rinvio a gennaio dei lavori della Commissione Affari Costituzionali in attesa della pronuncia della Consulta dopo il 20 gennaio prossimo.

Sospensione con i voti di PD FI e M5stelle!!! Salvini è rimasto l’unico a chiedere elezioni anticipate e subito.


 Ancora più opportuno quindi che la lotta dei vari Salvini,Meloni e 5 stelle assuma contorni ancora più forti e persuasivi per sconfiggere questa VOGLIA GIA’ IN ATTO DI GRANDE INCIUCIO dettata da motivi reali ( Vivendi ) e da motivi di comodo ( crisi MPS lunga nel tempo ).

La Lega è rimasta quindi l’unica a chiedere che si lavorasse già da ora alla ricerca di una strada comune per la nuova legge elettorale prima della decisione della Consulta.

 Ma quelle parole dette da Mattarella una decina di anni fa ( e ribadite sempre...) suonano come una bella pregiudiziale