\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere 19.420.730 ELETTORI DEL NO HANNO RICEVUTO UNO SPUTO IN FACCIA HA RAGIONE LA MELONI VIENE ANCORA NEGATA AGLI ITALIANI LA POSSIBILITA’ DEL VOTO
Di Admin (del 13/12/2016 @ 02:27:27, in POLITICA, linkato 393 volte)


                                                       


I dati ufficiali del Viminale sugli esiti del recente referendum sono questi: 19.420.730 elettori hanno votato no 13.431.382 elettori hanno votato si

Un 18,24% di distacco. Abissale
.

Solo in virtù di questo netto distacco Renzi si è dimesso.

 A distanza di 7 gg ci ritroviamoi con un nuovo governo fotocopia del vecchio con alcuni personaggi strasconfitti che sono stati addirittura premiati vedi Boschi! Paradossale!

Uno schiaffo in faccia. Si è passati da quella che definimmo una bella giornata per gli italiani ad una vera e propria presa in giro per non dire peggio.

 Ha detto bene la Meloni su twitter: “Governo Gentiloni identico a quello precedente. In pratica sputano in faccia agli italiani. Tutti in piazza il 22 gennaio”

 Sposiamo in pieno questa tesi. Come rispondere a questo scempio? In termini democratici c’è solo da scendere in piazza ma da subito. Di referendum scippati ne contiamo moltissimi ed i radicali lo sanno bene.

Con un esito cosi solare e netto  anche un giocatore di poker da osteria come Renzi non ha potuto fare altro che prenderne atto e per non perdere del tutto la faccia ( la credibilità quella l’ha già persa..) ha deciso di fare un passo di lato e manovrare per un Renzi bis mandando avanti Gentiloni.

 Ma attenzione,perché l’appetito vien mangiando e Gentiloni che si dice abbia anche avuto in passato problemi di peso, di questo aspetto se ne intende..

 Fidarsi?

A parole i politici sembrano tutti d’accordo nel chiedere di votare al più presto, nei fatti invece , la loro stragrande maggioranza,attende il fatidico giorno utile per ottenere il “vitalizio”!

 Basta guardarle in faccia le persone.In genere la faccia è lo specchio dell’anima. E dalle facce del Presidente della Repubblica e del neo Premier non sembrano di certo arrivare segnali per colpi di testa o  nette prese di posizione.Anzi mostrano tutto il contrario.

Ma questo “sputo in faccia “ non è tollerabile.



 Caro Salvini: meno maglioni variopinti e più fatti.

La situazione lo impone.

 Come si fa a non capire che Berlusconi ha terrore del voto,non ci vuole andare e se mai decidesse lo farà il più possibile d’accordo con Renzi..

MOLLALO!