\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: E’ VERO ,HO COMPRATO 5 PARTITE MA SONO CONVINTO CHE AVREI VINTO LO STESSO… ORMAI SIAMO ALLE COMICHE…
Di Admin (del 29/06/2015 @ 23:17:11, in Calcio marcio, linkato 747 volte)

                                                         

E’ vero,ho comprato qualche partita (5) ma sono convinto che l’ho fatto per nulla perché per me (questa la dichiarazione fatta dal Presidente del Catania al Gip e diffusa dai suoi legali) le gare le abbiamo vinte indipendentemente dall’avvenuto pagamento…credo che i danari non abbiano avuto alcuna reale incidenza sui risultati !

SIAMO AL RIDICOLO! Se risponde al vero quando detto dagli avvocati del Presidente del Catania , sarebbe la prima volta che 500 mila euro spesi per ammorbidire qualche giocatore non sono serviti a nulla.

 Allora perché ammetterlo? E’ evidente: ci sono inoppugnabili intercettazioni come al solito colpevolmente diffuse prima dei procedimenti in aula. Insomma davanti al Gip di Catania Fabio Di Giacomo il Presidente Pulvirenti avrebbe ammesso di aver comprato 5 partite con 100 mila euro l’una cercando così di evitare la retrocessione in Lega Pro della sua squadra.

Ma non ho scommesso sulle gare,ha aggiunto.

                                                               

 Uno degli altri indagati ed ai domiciliari l’amministratore delegato Cosentino ha negato ogni addebito. Ancora meglio ( si fa per dire) ha fatto Luca Impellizzeri avvalendosi della facoltà di non rispondere. ( In soffitta ben celati in anfratti gli sono stati trovati 100 mila euro ).

 D’altra parte come non avere sospetti?

A parte L’AMMISSIONE DELLO STESSO PRESIDENTE , basterebbe un pochino di logica per capire che qualcosa non quadrava del girone di ritorno del Catania Calcio.

 Prima va così-così poi perde a Chiavari con l’Entella una gara delicatissima, in seguito infila 4 vittorie consecutive , un pareggio ed un’altra vittoria. Balzo in classifica fino alla metà.Poi di nuovo sconfitte ma ininfluenti fino alla salvezza..

                                                              

Il Presidente della Lega di B Andrea Abodi ha detto che per capire se vi siano altre Società coinvolte occorrerà aspettare il completamento delle indagini della Magistratura ribadendo comunque che le persone che commettono gli illeciti rischiano la radiazione mentre le Società la retrocessione.

 Attualmente sono 7 gli indagati per truffa e frode sportiva agli arresti domiciliari.