\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: SCANDALO CATANIA CALCIO L’INDAGINE PROSEGUE URGE TROVARE I CORRETTIVI PER RIDARE UNA FACCIA ALL’AMBIENTE
Di Admin (del 24/06/2015 @ 23:04:21, in Calcio marcio, linkato 757 volte)

 

                         

                   

Come reagire al marcio che c’è nel calcio? Disonestà ed avidità sono i cardini del malaffare sempre più evidente soprattutto da quando le scommesse sportive sono state legalizzate in Italia cioè dal 1998.

 Sembra uno schema semplice da attuare.Devono aver pensato al Catania calcio ( ed in precedenza in molte altre società ) : qui le cose si mettono male,la squadra se continua così retrocede e siamo partiti per vincere il campionato!

 Ideiamo qualcosa ,gli ingredienti li abbiamo tutti.Ammorbidiamo qualche giocatore avversario ( ed anche a misero cachet ,solo 10 mila euro,pare ) tanto poi recuperiamo il tutto e con gli interessi piazzando le puntate sulle gare addomesticate.Che perfezione !

 

           Fusirosanero.it                         

 

 3 punti in classifica e investimento economico dal rendimento sorprendente anche se ci sarà da oliare parecchie giunture ( persone ). Nella mente del “furbo amorale” è un piano semplice e perfetto.E chissà quante volte attuato.

 In questo caso di Catania ,ancora in sviluppo non si poteva non notare come ad un campionato mediocre improvvisamente hanno fatto seguito nel finale di torneo una serie di 5 vittorie consecutive ed un pareggio col Livorno che lottava per un posto nei play-off. Insomma da ronzini a puledri di razza.

 Esilaranti ( per non dir peggio ) le registrazioni audio diffuse dalla Polizia di Stato.

 E più passa il tempo più l’inchiesta si completa con particolari che confermerebbero appieno l’impianto accusatorio. Oggi sono stati sequestrati 100 mila euro in contanti nascosti in vari anfratti del controsoffitto dell’abitazione di Giovanni Luca Impellizzeri che nello schema Pulvirenti sarebbe stato colui che doveva pensare al pagamento dei calciatori “ammorbiditi”. Inoltre a Roma in un’altra perquisizione nell’abitazione di uno dei 7 arrestati, Piero d Luzio, è stato trovato un libello con annotazioni circa somme di danaro utilizzate per la corruzione dei giocatori.

Ma il Palazzo, il Potere come reagisce a quest’ultimo scandalo che mina ancora di più la credibilità dei nostri campionati?

Per ora solo paroloni e prese d’intento seriose e sdegnate.Tipico della emozionalità italica.

                                                      

Si va dal pensiero di Tavecchio Presidente della F.IG.C. che vuole riformare addirittura i campionati portando la Serie A a 18 squadre e la B a 20 squadre Sul caso Catania le solite parole di circostanza: “..bisogna stroncare questi fatti..saremo inflessibili..” “… attueremo una sorta di anagrafe dei reati,un casellario sportivo perché spesso i nomi si ripetono.. Noi andremo a stanare scientificamente questi soggetti". “Sono dieci anni che questo paese ha problemi economici, i furbi si attrezzano per fregare la gente e cercano scorciatoie. Bisogna ripartire dai giovani, entrare nelle scuole, riportare l'educazione civica, insegnare la lealtà nello sport "

                                                    

"A quello del Presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi che chiede di estendere la responsabilità anche a carico delle Società se un loro tesserato altera il risultato e scommette illecitamente sulla stessa partita.

 Cosa si vuol fare? Si vuol fare del Calcio una sorta di Wrestling? Vale a dire un fenomeno da circo, da baraccone,un non senso sportivo ed agonistico.Almeno lo sapremmo tutti e finiremmo di preoccuparci di vendite,acquisti, gol sbagliati e rigori parati. Lo sport come buffonata accettata con milioni di euro mossi dagli sponsor e con tutti i risultati prestabiliti a tavolino.

Se è questo che si vuole siamo davvero sulla buona strada.