\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere:IL MARCIO NEL CALCIO NON SI FERMA.PESANTI ACCUSE DEGLI INQUIRENTI SUI DIRIGENTI DEL CALCIO CATANIA 7 ARRESTI
Di Admin (del 23/06/2015 @ 23:04:41, in Calcio marcio, linkato 770 volte)

                           

 

La classifica della Serie B 2014/2015 dopo la disputa della giornata N° 33 così recitava:

Pro Vercelli 38 punti Latina e Ternana 37 punti Crotone 36 punti CATANIA 35 punti Brescia 28 ( -6 penalizzazione ) Varese 28 ( - 4 penalizzazione )

Siamo partiti da qui ad analizzare i tabellini della B proprio perché dalla giornata N°34 inizierebbero la GARE TRUCCATE secondo gli inquirenti di Catania.

 A quel punto, dopo la giornata N°33 il CATANIA era quindi coinvolto appieno nella lotta per non retrocedere in Lega Pro.

Dopo 9 giornate, alla fine del campionato abbiamo avuto questa classifica definitiva: Pro Vercelli e CATANIA 49 punti Crotone 48 punti Modena e Virtus Entella 47 punti Cittadella 44 punti Brescia 42 punti ( -6 penalizzazione ) Varese 35 punti ( -4 penalizzazione )

 Vale a dire che la Pro Vercelli in questo finale di torneo ha fatto 11 punti il Latina 13 punti la Ternana 14 punti il Crotone 12 punti IL CATANIA 14 punti il Brescia 14 punti ed il Varese 7 punti.

 Considerando l’intero lotto delle squadre in questo periodo soltanto lo Spezia ed il Frosinone hanno fatto meglio con 17 punti sui 27 a disposizione, poi il Perugia con 16 e il Vicenza con 15.

 Ed ecco spuntare IL CATANIA dato per spacciato che improvvisamente fa un filotto di vittorie e si salva alla grande con 14 punti sui 27 in palio!

Ebbene: dentro queste 9 giornate vi sono secondo gli inquirenti ben 5 partite del Catania che sarebbero state truccate. E sono :Varese-Catania 0-3, Catania- Trapani 4-1, Latina-Catania 1-2, Catania-Ternana 2-0 e Catania-Livorno 1-1

 E pensare che il lavoro di investigazione è partito da una denuncia fatta dal Presidente del Catania Pulvirenti che temeva per la propria incolumità viste le minacce ricevute per la probabile retrocessione della squadra. Gli inquirenti hanno svelato un sistema di compravendita di gare guidato a loro dire proprio dai dirigenti del Catania. Arrestati il Presidente Pulvirenti ,Paolo Cosentino il vice presidente,l’ex direttore sportivo Delli Carri ,l’agente Fifa Arbotti,un agente di scommesse online Giovanni Impellizzeri,il procuratore Fabrizio Milozzi e Piero di Luzio organizzatore. ARRESTI DOMICILIARI per associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva.

  I treni del gol” ( un codice appreso dalle intercettazioni telefoniche ) così è stata chiamata l’inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania ,condotta dalla Digos assieme alla Polizia postale.

                                                  

Il procuratore della Repubblica di Catania Giovanni Salvi ha parlato di 5 gare truccate con pagamenti in danaro a calciatori, forse di 6 gare.I corrotti avrebbero incassato cifre sui 10 mila euro ciascuno.Sembrano coinvolti i giocatori Bernardini del Livorno, Fiamozzi del Varese,Pagliarulo e Daì del Trapani,Bruscagin del Latina. Tra gli indagati anche 3 dirigenti del Messina :il proprietario Pietro Lo Monaco,l’amministratore delegato Alessandro Failla ed il DS Fabrizio Ferrigno

 

                                                    .

 Naturalmente tutti si dichiarano innocenti.

                                                     

 Pulvirenti,il Presidente del Catania attraverso il suo legale Giovanni Grasso si è dichiarato estraneo alle accuse contestategli e si è detto certo di poter dimostrare la sua totale estraneità ai fatti.

 Di certo dovrà spiegare bene la frase riportata in una intercettazione che suona così: “ ..se non ci pensavamo noi per queste 5 partite eravamo retrocessi..”

                                

                                                    

 

 Glossario:

“TRENI IN ARRIVO “ giocatori da avvicinare “

"ORARI DI ARRIVO” numeri di maglia indossati dai calciatori in campo

 Comunque se qualcuno fosse un pochettino imbarazzato di stomaco vada ad ascoltarsi gli spezzoni delle intercettazioni diffusi dalla Polizia di Stato !

Siamo sicuri che si libererà perché danno il voltastomaco!