\\ Home Page : Articolo : Stampa
Clicca per leggere: DIETRO JUVENTUS E ROMA IL NULLA O QUASI DOPO 5 GIORNATE LE INDICAZIONI SONO CHIARE
Di Admin (del 28/09/2014 @ 22:45:35, in Calcio Campionato, linkato 819 volte)

 In Serie A dopo soltanto 5 giornate la classifica parla già chiaramente.Con grande probabilità sarà di nuovo lotta a due tra Juventus e Roma.Le indicazioni in tal senso sono precise.Divario netto a favore delle due.

La Juventus       cerca addirittura di aggiungere altri record al suo recente prestigioso palmarès ( quello della imbattibilità di Buffon ad esempio… e quello delle 22 possibili vittorie consecutive interne..)

mentre la Roma                 conscia della sua forza ha imparato anche a vincere nei finali di gara.Arriva presto lo scontro diretto del 5 ottobre e servirà per capire qualcosa di più.

E le altre ? Modestia assoluta.

Sul Napoli         vittorioso col Sassuolo in esterni ma già a 8 punti dalle due di vetta si può solo dire che quei 3 punti hanno probabilmente salvato la panchina a Benitez.

L’incostanza di rendimento è il male maggiore oltre ad una certa confusione del tecnico forse non aiutato dalla campagna acquisti societaria.

Della Fiorentina              attesa finalmente quest’anno al definitivo salto di qualità che dire? Il giudizio dovrebbe essere sospeso.Come si fa a dare pagelle ad una squadra che continua a perdere ora l’uno ora l’altro dei suoi attaccanti migliori?

Non è giusto dare addosso a Montella come già si tenterebbe di fare nella città più critica d’Italia.

Fatto è che i viola sono già distanti 9 lunghezze dalla vetta e francamente è molto.

 Le due milanesi sono appaiate a 8 punti e francamente non sembrano in condizione di impensierire nessuno.

L’Inter         dell’ambizioso Mazzarri è stata schiantata dal Cagliari di Zeman con un 1-4 che fa storia per i sardi,però.

Il Milan     ha difetti congeniti in difesa che anche un cieco vedrebbe e che la Società tenta di camuffare e di nascondere con il luccichio ?! di un attacco sicuramente meglio dotato tecnicamente ( Torres e Menez ) rispetto ai modesti ma ben pagati pedatori difensivi.

Per carità alla lunga è anche ipotizzabile un miglioramento della fase difensiva e sarà anche possibile lottare per uno dei posti europei ma non è difficile ipotizzare sia per il Milan che per l’Inter una distanza in termini di punti dalle due primattrici di almeno 30/40 lunghezze.

 "...Dobbiamo proseguire ad impegnarci gara dopo gara per acquisire certezze ha detto Inzaghi nel dopo gara…" verissimo.

La paura è che queste certezze siano quelle della impossibilità di lottare per il vertice come è probabilissimo che accada.

 Solo la modestia generalizzata ( a parte le due che già se ne vanno ) potrà permettere alle altre aspiranti grandi di battagliare a debita distanza per i posti che portano in Europa.

Solo questo dirà questo torneo di A 2014/2015 ? Crediamo proprio di si.