\\ Home Page : Articolo : Stampa
JUVENTUS-UDINESE 4-0 DUE GRAN GOL DI POGBA APRONO LA STRADA ALLA GOLEADA NULLA DA FARE PER L’UDINESE
Di Admin (del 19/01/2013 @ 21:48:04, in calcio campionato, linkato 1088 volte)

 

 

                          

 

C’è una buona opportunità per la Juventus di staccare nuovamente in classifica la Lazio che nel pomeriggio non è andata oltre un 2-2 a Palermo ed anche in prospettiva un Napoli che pur fortificato dai due punti restituitigli dalla Corte di Giustizia Federale ha pur sempre un duro confronto in quel di Firenze domani in assurdo orario pre pranzo.

 

Molte le assenze da una parte e dall’altra e giudicando i valori in campo che ne risentirà di più ?

E’ presumibile che una Udinese costretta a centellinare il suo uomo migliore –Di Natale- da anni in doppia cifra di marcatura ed anche a fare a meno per vari motivi,non ultima la Coppa d’Africa di Badu,Benatia e Brkic possa risentirne maggiormente.

Anche a Conte ,però, mancano uomini di peso.Pirlo,Marchisio,Quagliarella,Asamoah.

Inizia forte la Juventus che attacca con convinzione e continuità.Tiri di Lichsteiner,Giovinco e Vidal che al 13’ impegna severamente Padelli.

Udinese in confusione di idee e continuamente sotto pressione anche se Muriel si mette in luce con qualche personale sgroppata,ma senza Di Natale……

Mentre Guidolin fa cenni ai suoi di mantenere calma la situazione puntando ad addormentare la gara e magari nel secondo tempo tentare il colpaccio si annota una ingiusta ammonizione per Vidal ed un contropiede splendidamente condotta da Vucinic e Giaccherini il cui tiro è respinto con bravura da Padelli.

Il predomino bianconero Juventino è netto e si susseguono i calci d’angolo nei quali in mischia sempre si fa vedere il francese Pogba stasera in campo con una improbabile cresta giallognola.

Al 42’ visto che non ci riusciva in mischia lo stesso Pogba si inventa un tiro al volo di destro da almeno 35 metri che imparabilmente trafigge alla sua destra Padelli.

E’ il meritato vantaggio per la Juventus.

Nella ripresa vedremo se Guidolin ricorrerà a Di Natale e se vedremo la vera Udinese finora troppo timida e giustamente sotto.

 

Ripresa

Conte lascia fuori Giovinco, entra Matri.

Nei primi minuti l’Udinese sembra più viva e con due volte va al tiro col colombiano Muriel che nell’occasione non è molto coordinato.

Piano piano riprende tono la Juventus mentre il neo entrato Di Natale per ora non incide.

Al 19’ Vidal tarda troppo il tiro e quando lo scaglia la sfera colpisce petto e braccio di Heurtaux .Il difensore udinese aveva il braccio contro il petto e l’arbitro lascia correre.

Al 21’ altro gran gol del francese Pogba.Un destro forte e preciso dai 30 metri precisissimo si insacca  a fil di palo di un sorpreso Padelli.

Finora sono Giaccherini e Pogba i migliori nella Juventus che ormai ha la gara in mano.

Ed infatti al 26’ c’è gloria anche per il montenegrino Vucinic la cui girata in piena area di rigore beffa un incerto,per l’occasione,Padelli

Il 3-0 è pesante per l’Udinese ma assolutamente legittimo per la Juventus.

Si fa vedere finalmente Di Natale con un tiro fuori di poco

Al 34’ c’è gloria anche per Matri lanciato a rete da Vucinic.

L’Udinese pare aver mollato e quanto meno non è in grado di reggere la costanza di rendimento in avanti della Juventus il cui centrocampo sovrasta nettamente quello dei friulani.

4-0 è una disfatta per Guidolin ed i suoi.

La gara ha dimostrato una netta differenza di valori in campo.Una Juventus finora senza vittorie nel 2013 schianta quindi l’Udinese che stasera proprio non poteva fare di più.